10 regole per produrre un olio extra vergine di qualità

tramite: O2O

Introduzione

L'olio extra vergine è un prodotto molto amato e usato nell'alimentazione. È un alimento sano e ricco di tanti elementi nutritivi. Ma prima di arrivare ad esserlo, deve subire una lavorazione laboriosa. Questa va fatta rispettando delle regole precise. Cominciando dalla raccolta fino al confezionamento dell'olio extravergine. Naturalmente, mentre si lavora l'olio occorre fare vari controlli. Questi serviranno per arrivare ad ottenere un olio extra vergine di qualità. Nella seguente lista indico le 10 regole per produrre un olio extra vergine di qualità.

La prima delle 10 regole per produrre un olio extra vergine di qualità è quello di adoperare olive fresche. Il frutto deve risultare ben maturo e non deve presentare ammaccature. Inoltre, è fondamentale non adoperare quelle che generalmente cadono a terra spontaneamente. Poiché, una volta prodotto l'olio risulterebbe scadente.

Un'altra regola importante è quella di raccogliere le olive senza danneggiare i rami. Questa è un modo per poter avere poi l'anno successivo la fioritura. Inoltre, si favorisce una raccolta sicura e sempre di qualità. Quindi, è necessario fare molta attenzione quando si effettua la scrollatura.

Continua la lettura

Quando si raccolgono le olive, occorre utilizzare cassette forate. Questi contenitori risultano i più adatti. Poiché, essendo forati l'aria entra facilmente e rimangono fresche e sane, durante il trasporto. In questo modo non subiscono danni. Questo è una regola importante per produrre olio extra vergine di qualità.

Un'altra regola per produrre olio di qualità è quella di estrarlo le ventiquattro ore della raccolta. Questo è il metodo indispensabile e non va sottovalutato. In mancanza di questa regola si otterrà olio di scarsa qualità. Quindi, occorre trasportale presto al frantoio per non danneggiarle.

Una delle regole fondamentale per produrre olio extra vergine di qualità, è quello di lavare le olive prima della frangitura. La pulitura va fatta in maniera ordinata e minuziosa. Infatti, il prodotto deve risultare pulito e senza intaccature di parassiti. Per fare questo bisogna utilizzare delle macchine particolari.

Scegliere il ciclo di lavorazione adatto per le olive è un'altra regola per produrre olio di qualità. Questo non deve mai superare i trenta gradi di temperatura. Per poi, poter ottenere dell'olio, che si possa ritenere ottimo. Questa fase è indispensabile e va praticata ogni volta.

Un'altra regola è quella di fare attenzione al degrado nel processi di estrazione. In questo fase l'olio va protetto dalla luce anche durante la lavorazione. Quindi, è opportuno fare attenzione fin dall'inizio, senza tralasciare la conservazione.

Effettuare l'analisi sensoriale dell'olio extravergine è una regola fondamentale. Questa permette di rilevare il peso specifico, la determinazione del punto di solidificazione, della viscosità, del grado di rettificazione e tante altre caratteristiche organolettiche. Questa vanno analizzate in modo preciso ai fini di produrre un olio di qualità.

Una volta prodotto l'olio extravergine bisogna conservarlo in contenitori in acciaio inox. Questi servono per mantenerlo integro, fino all'imbottigliamento vero e proprio. I recipienti servono per fare maturare bene l'olio e fargli acquistare le qualità organolettiche necessarie.

L'ultime delle regole per produrre olio extravergine di qualità è quella di confezionarlo in bottiglie giuste. Queste vanno usate di vetro scuro e sopratutto pulite. Queste confezioni sono le migliori, perché l'olio per non alterarsi va conservato al buio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la conserva di olive

È una bella esperienza quella della raccolta delle olive ed una volta terminata, questo frutto che abbiamo raccolto può avere varie destinazioni di consumo: la ...
Antipasti

Come condire le olive

L'oliva è un meraviglioso frutto tipico della macchia mediterranea, la cui caratteristica principale è quella di poter ottenere l'olio dalla sua spremitura. Le ...
Primi Piatti

5 ricette di pesto da fare in casa

Il pesto è una delle ricette della tradizione italiana. Conosciuto in tutto il mondo come pesto genovese perché nasce nella regione ligure, è uno dei ...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli con l'indivia

Questo primo piatto è alquanto gustoso, originale e di grande effetto. Presentare questa ricetta in tavola ad amici, parenti o quant'altro è il modo ...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di pistacchio

La pasta al pesto di pistacchio è una specialità che ci proviene da una delle venti terre più belle e genuine d'Italia: la Sicilia ...
Primi Piatti

Come usare il broccolo in cucina

Il broccolo, detto anche Brassica Oleracea, è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Brassicacee. In termini molto semplici, può essere definito un tipo di cavolo ...
Consigli di Cucina

5 modi per servire la caprese

La caprese è un piatto freddo i cui ingredienti principali sono pomodori freschi e mozzarella. Si tratta di una combinazione di prodotti freschi, ideali da ...
Antipasti

Ricetta: soutè di cozze

Chi di voi non va pazzo per uno squisito secondo piatto a base di cozze? Una delle ricette più deliziose da preparare, è quella della ...
Pizze e Focacce

Come fare la focaccia con olive e acciughe

Per chi è alla continua ricerca di ricette dai gusti particolari ma allo stesso tempo semplici da realizzare proponiamo di seguito la lista degli ingredienti ...
Antipasti

Come fare la maionese con l'avocado

Con l'arrivo della cultura vegana e crudista molte ricette culinarie stanno subendo delle modificazioni. Una di queste è la maionese. La versione classica, come ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.