Baccalà alla livornese: ricetta tradizionale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La ricetta tradizionale del baccalà alla livornese è conosciuta in tutta Italia e ha molte varianti. La pietanza, in ogni sua sfumatura, riesce a deliziare comunque il palato. I sapori semplici e mediterranei hanno fatto di questo piatto un vero e proprio vanto della cucina italiana. La ricetta è di media difficoltà e richiede circa due ore di tempo.

25

Occorrente

  • Baccalà dissalato 600 g
  • Vino bianco 40 g
  • Patate 250 g
  • Farina 00 100 g
  • Pomodori pelati 800 g
35

Il soffritto e il sugo

Iniziamo a realizzare la ricetta tradizionale del baccalà alla livornese preparando il sugo. Prendete le cipolle, meglio se rosse e lavatele. Togliete la buccia e tagliatele a fettine molto sottili. In una pentola antiaderente, scaldate un cucchiaio di olio extravergine d'oliva. Sbucciate uno spicchio di aglio e mettetelo a soffriggere. Buttate in padella le fettine di cipolle. Rosolate il tutto per circa cinque minuti, tenendo la fiamma bassa. Se il soffritto s asciuga, allungatelo con un po' di acqua. Nel frattempo, schiacciate i pomodori pelati e privateli dei semi. Scolateli e aggiungeteli al soffritto del baccalà alla livornese.

45

La preparazione del baccalà

Vediamo ora come pulire e cucinare il pesce. In un piatto, versate la farina setacciata. Lavate poi il baccalà sotto il getto dell'acqua corrente ed eliminate eventuali lische. Asciugatelo con un canovaccio o della carta assorbente da cucina. Fatto questo, adagiatelo nella farina. Impanate entrambi i lati del baccalà. In una seconda pentola antiaderente, versate un filo di olio extravergine d'oliva. Scaldate i tranci di baccalà a fiamma media, due minuti per lato. Quando vedrete che si rosolerà, sfumate con il vino bianco. Ricordatevi di versarlo nella padella poco per volta, in modo che il pesce non si bruci.

Continua la lettura
55

La cottura e la presentazione

A questo punto, unite il sugo al baccalà. Coprite la pentola e cuocete il baccalà alla livornese per almeno 45 minuti, abbassando la fiamma. Mentre cuoce il pesce, sbucciate e lavate le patate. Tagliatele a tocchetti ed aggiungetele al resto degli ingredienti. Continuate a bollire il baccalà alla livornese per altri 50 minuti, controllando che il sugo non si rapprenda troppo. In questo caso, versate un altro po' di vino bianco. Lavate e tritate il prezzemolo fresco e qualche foglia di basilico. Trascorso il tempo necessario, impiattate il baccalà alla livornese. Conditelo con il mix di erbe aromatiche e servitelo in tavola. Una delle varianti della ricetta tradizionale è quella che vede al posto del classico vino il vin santo. Conferirà al baccalà un gusto più delicato e dolce. Accompagnate il baccalà alla livornese un vino bianco leggermente frizzante e ben fresco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come fare il baccalà con i fagioli

Il baccalà si ottiene da un particolare tipo di merluzzo, pescato prevalentemente nelle acque dell'Atlantico Settentrionale, esattamente al largo di Terranova e delle coste del Labrador. Appena pescato viene pulito, deliscato e messo sotto sale per ottenere...
Pesce

Ricetta: filetto di cernia alla livornese

Ecco qui una nuova ricetta, in cui cercheremo di riassumere tutto il sapore che i nostri mari sanno donarci. Nello specifico vogliamo proporre una ricetta a base di pesce, da servire ai nostri amici e parenti che verranno a cena o a pranzo da noi ed allo...
Pesce

Ricetta: filetto di merluzzo alla livornese

Il merluzzo è tipico delle acque fredde e profonde della Norvegia e dell'Islanda. Di dimensioni considerevoli, possiede carni bianche, magre e ricche di acidi polinsaturi ed Omega 3. Queste sostanze sono importantissime per il benessere psicofisico....
Pesce

5 modi per cucinare il baccalà

Il pesce è uno degli alimenti che fa bene al nostro organismo. Il baccalà, in particolare, è un tipo di pesce sotto sale. Concretamente si tratta di merluzzo proveniente perlopiù dalla Norvegia, dove viene sapientemente trattato ed esportato ovunque....
Vino e Alcolici

Come preparare il ponce alla livornese

Per chi volesse conoscere un po' di storia sul ponce alla livornese, è bene sapere, che questo rinomato digestivo è una bevanda alcolica che nacque attorno al 1700. La leggenda narra che la nascita del ponce avvenne a causa dall'accidentale rottura...
Carne

Ricetta: braciole alla livornese

Nei momenti di noia è sempre bene impiegare il proprio tempo in maniera utile e produttiva. In cucina, ad esempio, esistono tantissime ricette che si possono preparare. Basta solo un po' di creatività e soprattutto tanta pazienza. Il risultato, comunque,...
Pesce

Ricetta: baccalà in umido con patate

La guida che svilupperemo nei passi che seguiranno ci permetterà di addentrarci nella preparazione di una ricetta che, sono sicura, vi interesserà particolarmente: il baccalà in umido con patate. Possiamo immediatamente incominciare con le nostre argomentazioni...
Pesce

Baccalà alla napoletana: ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale del baccalà alla napoletana è una vera e propria delizia ed è un classico della cucina del Sud. L'inconfondibile sapore del pesce verrà esaltato dalla panatura, che lo renderà dorato e croccante una volta fritto. Il piatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.