Baccalà alla napoletana: ricetta tradizionale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

La ricetta tradizionale del baccalà alla napoletana è una vera e propria delizia ed è un classico della cucina del Sud. L'inconfondibile sapore del pesce verrà esaltato dalla panatura, che lo renderà dorato e croccante una volta fritto. Il piatto sarà poi arricchito da un sugo al pomodoro e alle olive. La ricetta tradizionale del Baccalà alla napoletana è abbastanza complicata, ma il risultato ripagherà di gran lunga l'impegno.

25

Occorrente

  • Baccalà dissalato 800 g
  • Pomodori pelati 600 g
  • Capperi sotto sale 20 g
  • Olive 100 g
  • Peperoncino fresco
  • Farina 00 50 g
35

La preparazione del sugo

Per realizzare la ricetta tradizionale del Baccalà alla napoletana partiremo dal sugo. Prendete una pentola antiaderente e versate due cucchiai di olio extravergine di oliva. Rosolate per qualche minuto uno spicchio di aglio e una cipolla rossa tagliata a fettine molto sottili. Tritate finemente un peperoncino e aggiungetelo al soffritto. Successivamente, versate la passata di pomodoro e mescolate il sugo con un cucchiaio di legno. Aggiustate di sale e pepe. Cuocete il sugo per una ventina di minuti a fiamma media. Nel frattempo, lavate i capperi e le olive sotto il getto dell'acqua fredda, quindi buttateli nel sugo di pomodoro. Proseguite la cottura per altri dieci minuti.

45

La preparazione del pesce

Adagiate il Baccalà su un tagliere di legno. Aiutandovi con un coltello affilato, eliminate la pelle, la testa e la coda. Tagliatelo a metà e levate la lisca centrale. Suddividete il filetto così ottenuto in otto parti. Prendete poi una terrina capiente e versate la farina. Impanate ogni singolo pezzo di baccalà, infarinando entrambi i lati. Per rendere ancora più croccante la panatura del pesce, aggiungete alla farina una manciata di pan grattato.

Continua la lettura
55

La cottura e il condimento

Scaldate la friggitrice e riempitela con l'olio di semi di girasole. Quando l'olio avrà raggiunto il punto di fumo, immergetevi il Baccalà alla napoletana. Vi consiglio di friggere due o tre fette di pesce per volta, in modo che la temperatura dell'olio non scenda sotto i 190 gradi. Adagiate il Baccalà fritto su qualche foglio di carta assorbente da cucina, che eliminerà il grasso in eccesso. Riscaldate il sugo al pomodoro e alle olive e unite ad esso il baccalà fritto. Cuocete il tutto per un paio di minuti, quindi trasferite la pietanza in una teglia. Preriscaldate il forno ventilato per dieci minuti e infornate il Baccalà alla napletana. Cuocete per trenta minuti a 150 gradi. Trascorso il tempo necessario, estraete il pesce e impiattate. La ricetta tradizionale consiglia di renderlo fresco ed ancora più invitante guarnendolo con dell'erba cipollina e del prezzemolo tritati finemente. Accompagnate al piatto un vino bianco fermo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

4 secondi piatti con il baccalà

Il baccalà è un pesce molto saporito a cui è possibile accostare tanti ingredienti e fare molti abbinamenti. In questa breve guida voglio proporvi quattro secondi piatti a base di baccalà. La prima ricetta sono delle saporite e croccanti “crocchette...
Pesce

5 modi per cucinare il baccalà

Il pesce è uno degli alimenti che fa bene al nostro organismo. Il baccalà, in particolare, è un tipo di pesce sotto sale. Concretamente si tratta di merluzzo proveniente perlopiù dalla Norvegia, dove viene sapientemente trattato ed esportato ovunque....
Pesce

Come preparare il baccalà fritto

Se siamo amanti della cucina e vogliamo provare a cucinare un gustosissimo piatto a base di pesce, ma non sappiamo da dove cominciare, non dovremo assolutamente preoccuparci. Basterà semplicemente trovare una buona guida che potremo reperire su internet...
Pesce

Ricetta: filetto di baccalà fritto

Il baccalà è un alimento che si ottiene dalla salatura e stagionatura del merluzzo.Questo pesce viene pescato maggiormente nelle acque dell'atlantico settentrionale e conservato ed essiccato all'aria aperta.È di largo consumo in cucina anche grazie...
Pesce

Come fare il baccalà alla catalana

Il baccalà non è un pesce che fa parte soltanto della tradizione italiana, ma viene cucinato anche in altri paesi del mondo. Uno dei piatti più succulenti da preparare con il baccalà, fa parte infatti della tradizione catalana ed è ottimo da servire...
Primi Piatti

Ricetta: fusilli con salvia e baccalà fritti

Riuscire a preparare un primo particolarmente sfizioso, non è affatto un'impresa difficile. Basta combinare gli alimenti e scegliere quelli giusti. Una delle ricette che può riuscire in questo intento, sono i fusilli con salvia e baccalà fritti. Questo...
Pesce

Teglia di baccalà con patate

Il baccalà fino a qualche anno fa veniva considerato un piatto umile, tipico dei poveri. È un alimento ipocalorico, ricco di sali minerali, proteine ed Omega 3. Lo trovi in commercio già ammollato oppure secco. Il baccalà è un pesce molto versatile...
Pesce

Ricetta: Baccalà in cassuola

In casa vengono preparate molte ricette da condividere insieme alla famiglia, o agli amici. Le ricette che vengono realizzate sono molte. Soprattutto vengono effettuate in base ai propri gusti personali. Nei giorni festivi, quali Natale, Capodanno e Pasqua,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.