Come abbinare il vino alle pietanze

Difficoltà: media
Come abbinare il vino alle pietanze
15

Introduzione

Trovare la bottiglia giusta da abbinare ad un piatto è un lavoro che al ristorante è affidato al sommelier, ma ciascuno di noi può provvedere da sé a questa particolare incombenza quando si tratta di cene casalinghe, anche senza essere un esperto enologo. La tradizione enologica italiana, molto antica e rinomata, ha dalla sua parte una grandissima varietà di vini, assolutamente versatili e di qualità ottime che garantiscono il miglior accompagnamento possibile alle nostre pietanze come pochi altri vini sanno fare.

25

Il primo abbinamento che andiamo a prendere in esame è quello per tradizione: si basa sul principio di abbinare piatti e vini che si tramandano da generazione in generazione. In questo modo il vino e il cibo si valorizzano a vicenda, esaltando il territorio che rappresentano. Qualche esempio di questo tipo: il brasato di manzo con il Barolo, il maialetto sardo con il Cannonau o il Sangiovese con gli gnocchi al ragù. Ciascun tipo di vino, anche a seconda della propria provenienza regionale, ha comunque delle pietanze di base che gli si accompagnano al meglio esaltandosi a vicenda, anche grazie all'ambiente di sviluppo che spesso mantiene gli stessi aromi sia nel caso della pietanza che nel caso del vino.

35

Inoltre possiamo procedere abbinando i vini per concordanza o contraddizione di sapori: lo scopo finale di questo tipo di abbinamento è quello di creare un equilibrio perfetto tra il cibo e il vino, facendo in modo che tanto l'uno quanto l'altro non soverchino i rispettivi sapori annullandoli o, peggio ancora, modificandoli completamente al gusto. Un piatto piuttosto complesso in termini di preparazione andrà in coppia con un vino corposo e robusto che non venga sovrastato dalla complessità del cibo.

45

Ancora, possiamo abbinare un vino per contrapposizione. In questo particolare caso si tratta di orientare la nostra scelta verso un vino che abbia delle caratteristiche opposte rispetto a quelle del cibo, ad esempio un piatto a tendenza grassa andrà abbinato ad un vino rosso fresco. Possiamo anche studiare un abbinamento che sia strettamente legato alle stagioni: si basa sul principio che in base alla stagioni la complessità dei piatti cambia, infatti difficilmente in estate si cucinano piatti complessi che si abbinano a vini robusti. In questo caso, per esempio, nella stagione estiva sarà raro imbattersi in piatti corposi accompagnati da un Barolo, vino per eccellenza adatto alle carni rosse e succose.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità delle nostre guide