Come aprire una bottiglia di vino senza cavatappi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Che sia una cena o un pranzo, in famiglia o con amici, non può certo mancare una bottiglia di buon vino per accompagnare il pasto. Dunque non vi resta che mettere la bottiglia in fresco, preparare la tavola e... Vi accorgete che non avete un cavatappi. Come poter rimediare? Fortunatamente esistono dei metodi, a volte un po' spartani e poco pratici, di aprire una bottiglia di vino senza l'ausilio del cavatappi. Il consiglio è quello di prestare molta attenzione per non rompere la bottiglia. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come aprire una bottiglia di vino senza cavatappi.

24

Usare un gancio

Un primo metodo consiste nel procurarsi una vite con un gancio che permetta sostanzialmente di essere avvitata facilmente all'interno del sughero, così da poterlo estrarre con maggiore precisione. In alternativa, se non avete in casa tale occorrente, potete optare per una normale vite da cacciavite, avvitata fino ad una certa profondità del tappo. Estraetela successivamente mediante delle normali pinze o tenaglie.

34

Sfruttare le vibrazioni

Un sistema più simpatico risulta quello di avvolgere la parte inferiore della bottiglia con un panno morbido, che attutisca i colpi. Sbattere poi delicatamente contro un muro la bottiglia stessa. Ciò farà sì che le vibrazioni facciano uscire pian piano il tappo, al punto da poter essere tolto agevolmente anche con le mani. Questo metodo è molto pericoloso, dunque prestate attenzione. C'è infatti la possibilità che il collo della bottiglia si rompa e quindi di tagliarsi con il vetro. Se dunque notate che questo metodo non è sufficiente per aprire la bottiglia, allora passate al prossimo senza forzare troppo.

Continua la lettura
44

Forare il tappo

Se avete dimestichezza con i coltelli da cucina, un ulteriore metodo è quello di infilare con decisione la punta di uno di questo all'interno del foro, in modo da non spingere il tappo all'interno della bottiglia. Creatasi la fessura, facendo un movimento orario ed antiorario alternato rapidamente, vedrete uscire il tappo in maniera altrettanto rapida. Occhio a non distruggere il tappo, altrimenti i pezzi di sughero potrebbero finire nel vino. Infine, se avete a disposizione una pompa a pedale, potreste sfruttare la fisica per il vostro scopo. Innanzitutto create un foro con un coltello all'interno del tappo, grande abbastanza ad ospitare il tubicino della pompa, dopodiché infilatelo all'interno e cominciate a schiacciare il pedalino. Raggiunta una certa pressione provate a togliere il tubo, e vedrete che insieme ad esso verrà via anche il tappo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come fare uno shotgun di birra

Sempre più diffuse sono le feste tra ragazzi. Il divertimento non ha età, dai teenagers agli ultra trentenni divertirsi è sinonimo di aggregazione e socializzazione. Una festa tra coetanei è un ottimo modo per lasciare alle spalle le noie e i pensieri...
Vino e Alcolici

Come fare i tappi di sughero

I tappi di sughero rappresentano la soluzione ideale per le chiusure sotto vuoto delle bottiglie: li possiamo infatti trovare nelle bottiglie da spumante, nel vino, champagne e così via. Li conosciamo anche per il fattore dello stappo, cioè quando una...
Vino e Alcolici

Guida alle tecniche di tappatura delle bottiglie di vino

Naturalmente, quando si parla di tappatura delle bottiglie di vino, si fa riferimento ad un passaggio fondamentale nel lungo processo produttivo. Si tratta di una problematica complessa, nel quale è necessario tenere in considerazione il ruolo svolto...
Primi Piatti

Come preparare la pasta con melanzane e funghi

Oggi prepariamo uno dei piatti più noti della cucina calabrese, la pasta condita con un sugo di melanzane, funghi e salsa di pomodoro. Una vera e propria prelibatezza, ricca di gusto, ideale da servire a pranzo in un giorno di festa. La ricetta che...
Analcolici

Come scegliere la macchina da caffè espresso

Per chi non è un intenditore di caffè, la scelta della giusta macchina per l'espresso può essere un compito difficile; in questi casi, molti fanno una scelta casuale che spesso si rivela sbagliata. Infatti, ci sono tante marche e modelli disponibili...
Vino e Alcolici

Come produrre il limoncello in casa

Produrre il limoncello in casa è un'ottima soluzione per risparmiare ed avere comunque un liquore di qualità. Per chi non lo sapesse, il limoncello è un liquore abbastanza dolce con un aroma di limone inconfondibile. La stessa ricetta può essere utilizzata...
Vino e Alcolici

Come fare il vino con l'uva spina

Oggi vogliamo parlare del vino di uva spina, un vino molto particolare e dal sapore dolce e delicato. La preparazione di questo vino richiede un procedimento diverso da quello seguito comunemente per la produzione del vino comune. Il vino di uva spina...
Consigli di Cucina

10 errori da non fare se amate il vino

Che sia rosso o bianco, frizzante o liquoroso, il vino è un piacere cui è difficile resistere. Allieta i palati più raffinati ed è sempre presente durante i festeggiamenti. Eppure, molto spesso, l'approccio nei suoi confronti è scorretto: c'è chi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.