Come caramellare la frutta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In cucina vengono preparati molteplici piatti appetitosi. Tra questi troviamo sia ricette salate che dolci. Quindi ci si può sbizzarrire effettuando nuove ricette, magari con l'aiuto dei vostri bambini. Infatti i bambini amano preparare i dolci con i propri genitori. Tra i dolci che vengono preparati, troviamo la classica e famosa torta al cioccolato, ma non solo. Infatti viene fatta anche la torta di mele e cannella, il tiramisù, il tortino di cioccolato fondente, il sorbetto al limone, la cheesecake, il gelato, e il budino. Durante l'anno vengono festeggiati degli eventi, come il Natale, capodanno, carnevale, e ovviamente Halloween. In questa occasione un dolce tanto amato, è la mela caramellata. Ovviamente oltre alla mela, è possibile caramellare anche altre tipologie di frutta. In questa guida attraverso passaggi facili e veloci, vedremo come caramellare la frutta.

26

Occorrente

  • Ingredienti:
  • 150 gr di acqua
  • 500 gr di zucchero
  • 200 gr di sciroppo di glucosio
  • Frutta a scelta
36

Gli ingredienti

Bastano infatti pochissimi ingredienti per realizzare questa golosissima ricetta. La frutta caramellata può essere la decorazione originale di un dessert o di una torta di compleanno. La consistenza croccante e il bellissimo aspetto lucido, rendono la frutta caramellata un'idea tanto semplice quanto di effetto.

46

La cottura

Il primo passo da realizzare il caramello. Andiamo quindi a porre una pentola sul fuoco. Ora aggiungiamo l'acqua, lo zucchero e lo sciroppo di glucosio e lasciamo cuocere a fuoco molto dolce. Il caramello, per essere perfetto, dovrà diventare biondo. Cerchiamo quindi di evitare di farlo brunire eccessivamente. Inoltre cerchiamo di mantenere una consistenza piuttosto morbida e liquida, come uno sciroppo. La temperatura ideale da far raggiungere al caramello è di circa 155°C. Per ottenere la giusta temperatura possiamo misurarla con un termometro da cucina.

Continua la lettura
56

La decorazione

Nel frattempo andiamo a riempire una ciotola capiente con del ghiaccio. Per arrestare la cottura andiamo a posizionare la pentola con il caramello sopra il ghiaccio. In questo modo lo sciroppo si raffredderà molto velocemente. Ora possiamo passare a caramellare la nostra frutta! Andiamo a infilzare la frutta con uno stecchino di legno. Quindi immergiamola nel caramello. Per evitare che si ossidi annerendo, aggiungiamo il succo di limone. Una volta immersa, adagiamo la frutta caramellata su un foglio di carta da forno. Aspettiamo qualche minuto prima di gustare la nostra prelibata frutta caramellata! In questa guida abbiamo visto come caramellare la frutta. Non rimane che augurarvi un buon appetito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per un tocco goloso, decoriamo la frutta caramellata con una colata di glassa di cioccolato fondente

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come caramellare le fragole

Le fragole sono un frutto davvero speciale. Al naturale, con la panna montata o con il cioccolato questi fantastici frutti sono sempre in grado di stupire per realizzare un dessert gustoso. In questa ricetta vi insegnerò come caramellare le fragole per...
Dolci

Come caramellare una torta

Una delle tecniche maggiormente utilizzate per guarnire una torta è quella di caramellarla. In apparenza può sembrare un'operazione abbastanza semplice ma è necessario avere un po' di esperienza nel settore dolciario. Questo perché il caramello indurisce...
Dolci

Ricetta: ananas caramellata

Avete in programma un pranzo o una cena a casa vostra con parenti o amici e vi ponete il problema su quale dessert preparare? Quello che può fare al caso vostro è l’ananas caramellata, dolce dal gusto esotico per eccellenza e raffinato, bello nel...
Dolci

Come caramellare le castagne

Le castagne caramellate sono un dolce autunnale squisito e di facile preparazione: bastano pochi ingredienti per ottenere un risultato entusiasmante. Potete prepararle in anticipo, perché vanno gustate fredde, e si adattano a molti contesti. Potrete...
Dolci

Come caramellare l'ananas

Uno dei frutti tropicali maggiormente consumato sulle nostre tavole è l'ananas che si caratterizza per il suo profumo zuccherino e la polpa a tratti acidula. È un frutto molto importante per la dieta umana in quanto ricco di minerali e fibre, aiuta...
Consigli di Cucina

Come caramellare l'aglio

L'aglio caramellato non è sicuramente tra i prodotti più diffusi e conosciuti, nonostante l'aglio sia impiegato in moltissime ricette, per lo più salate. Di norma viene utilizzato per condire la pasta oppure per insaporire le bruschette di pane abbrustolito...
Cucina Etnica

Come preparare il golden syrup

Provare nuove alternative in cucina è sempre molto stimolante e divertente! È il caso del dolce golden syrup, molto utilizzato in America e in Inghilterra ma poco conosciuto in Italia. Questo dorato dolcificante, dalla consistenza simile al miele, è...
Dolci

Come caramellare le mandorle

Le mandorle caramellate sono un dolce sfizioso ed abbastanza goloso; esso si trova generalmente nelle fiere e nelle sagre. Se si decide di non mangiare il dolce solo in queste occasioni si può realizzare a casa. La sua preparazione è molto semplice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.