Come conservare il vino

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come conservare il vino
14

Introduzione

Il vino è un alimento già ampiamente noto nell'antichità. Numerose sono le tracce e le testimonianze storiche che riguardano la sua produzione ed il suo consumo già in periodi di tempo remoti basti pensare che già nell'antiche civiltà greche e romane veniva definito come il "nettare degli Dei". Come risaputo, il vino viene ottenuto dalla raccolta e dalla fermentazione dell'uva; se pur di semplice produzione, il vino ha bisogno di particolari attenzioni al fine di poter ottenere un suo particolare gusto e che tale gustosi conservi nel tempo, mantenendone inalterate le sue caratteristiche organolettiche. Vediamo adesso nello specifico come poter conservare il vino evitando che questo possa subire alterazioni del gusto col passare del tempo.

24

Occorrerà innanzitutto conoscere la tipologia di vino che dovrà essere conservato, al fine di procedere nella maniera corretta. Esistono infatti particolari tipologie di vini, come per esempio il vino novello, che vanno consumati nel giro di poco tempo, perché per il particolare tipo di vinificazione a cui sono stati sottoposti, che prevede un periodo di fermentazione molto ridotta, non possiedono quelle sostanze indispensabili per conservarlo nel tempo e di conseguenza sono destinati ad un consumo nel breve periodo. Tutti gli altri vini invece, se conservati in modo corretto, possono durare e preservare intatte le loro caratteristiche anche per numerosi anni. Una cosa fondamentale da considerare, sempre al fine di custodirlo inalterato, è quella di tenere il vino lontano da fonti di calore e possibilmente in zone poco illuminate.

34

Un accorgimento importante da adottare è quello di conservare le bottiglie del vino in posizione orizzontale. Tale particolare posizione permette al vino contenuto nella bottiglia di mantenere il tappo costantemente bagnato, favorendone così l'umidità. Il tappo infatti funge da respiratore per il vino permettendo il filtraggio dell’ossigeno e facendo sì che il vino stesso si possa evolvere. La posizione orizzontale della bottiglia permette inoltre che il tappo aderisca bene al collo della stessa, cosa che invece non potrebbe accadere se fosse collocata in posizione verticale. In questo caso il tappo avrà la tendenza a seccarsi ed asciugandosi si restringerebbe favorendo l'ingresso dell'aria che porterà sicuramente ad un'alterazione del gusto del vino, e di conseguenza in breve tempo saprà d'aceto.

Continua la lettura
44

Non tutti in casa possiedono una cantina adatta alla conservazione dei vini. Per chi ha la disponibilità, bisognerebbe adeguarla correttamente: non deve subire grossi sbalzi di temperatura (mai sotto i 10° d’inverno, né sopra i 20° d’estate). Se invece il vino viene conservato in casa, sarà fondamentale non posizionarlo nei pressi di finestre, perché la luce solare, potrebbe colpire in modo diretto le bottiglie alterandone ben presto il suo sapore rendendolo imbevibile. Non è consigliabile inoltre conservare il vino vicino a fonti di calore, quali cucine o elettrodomestici che possano scaldare l’ambiente. Al fine di evitare queste situazioni, sarebbe buona cosa riporre le bottiglie in una sorta di sgabuzzino o una stanzetta appositamente adibita che ci permetta di posizionarle sempre in maniera orizzontale e dove la temperatura rimanga costante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come catalogare il vino

Se siete degli amanti del vino sicuramente vi piace avere sempre in casa una vasta scelta di vini buoni, pregiati e di alta qualità. Ovviamente si sa che il vino perché possa conservarsi bene ha bisogno di diverse circostanze atmosferiche, ad esempio...
Vino e Alcolici

Come riconoscere i vini

Saper riconoscere un vino non è certo cosa facile e per riuscirci solitamente si seguono dei corsi appositi che spiegano in che modo e in base a quali caratteristiche è possibile riconoscere un vino e magari saperlo abbinare ad una pietanza. Acquistare...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa alla pesca

La grappa è una bevanda che risale addirittura agli inizi del medioevo, essa va di pari passo con la produzione di vini pregiati. Una volta era considerata anche una specie di birra primitiva ma, col tempo si è trasformata nel tempo in una bevanda spesso...
Vino e Alcolici

5 regole per fare un buon vino

Il vino è una bevanda molto gradita in tutto il mondo. Si ottiene dalla fermentazione lunga o breve del mosto che si ricava dalla spremitura degli acini di uva. Molti vorrebbero conoscere il segreto per ottenere un buon vino fatto in casa. Qui di seguito...
Vino e Alcolici

Guida alle tecniche di tappatura delle bottiglie di vino

Naturalmente, quando si parla di tappatura delle bottiglie di vino, si fa riferimento ad un passaggio fondamentale nel lungo processo produttivo. Si tratta di una problematica complessa, nel quale è necessario tenere in considerazione il ruolo svolto...
Vino e Alcolici

Come conservare il vino in cantina

Per conservare correttamente il vino bisogna avere alcune accortezze che permettono di preservarne lo stato, la sua qualità, il suo sapore, tutte le sue proprietà organolettiche ed il suo valore nel corso degli anni. Le cantine devono, quindi, essere...
Vino e Alcolici

Come produrre il vino dolce

In Italia esistono diversi i tipi di vino; essi variano in base alla regione da cui provengono in quanto le condizioni climatiche sono diverse. I vini possono essere: frizzanti, rossi, bianchi, secchi ecc. Chi possiede una piantagione di vite può produrre...
Vino e Alcolici

Guida ai vini con bassi livelli di solfiti

I bassi livelli di solfiti naturalmente presenti nel vino sono frutto della fermentazione. Alcuni produttori di vino ne aggiungono ancora di più con lo scopo di migliorarne il sapore,. Invece, nella maggior parte dei paesi produttori, i vini devono riportare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.