Come cucinare il coniglio alla cacciatora

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come cucinare il coniglio alla cacciatora
16

Introduzione

La ricetta del coniglio alla cacciatora è stata spesso rivisitata e modificata a seconda delle regioni in cui si prepara, divenendo un piatto versatile, sia come secondo che come condimento per un primo piatto. Questa ricetta, originaria probabilmente del primo dopoguerra, vedeva l'impiego di un pezzo di carne bianca, cotto in umido, associato ad altri ingredienti semplici e poveri, come le più comuni erbe o spezie di uso contadino. A prescindere dalle infinite possibilità culinarie, e dai tanti ingredienti che si possono impiegare per cucinare in questo modo il coniglio, vediamo, nello specifico, cosa prevede la ricetta originale, la ricetta base. Potreste, infatti, decidere di personalizzare la ricetta secondo i vostri gusti e secondo i sapori tipici della vostra terra d'appartenenza, per rendere il piatto davvero unico ed originale, partendo dalla ricetta base del coniglio alla cacciatora. Allora, senza altri preamboli, passiamo alla pratica e scopriamo insieme come cucinare il coniglio alla cacciatora.

26

Occorrente

  • Coniglio
  • cipolla
  • Aglio
  • Prezzemolo
  • Vino bianco
  • Olio extra vergine d'oliva
  • Sale e pepe
  • pomodorini
36

La prima cosa da fare, sicuramente, è pulire e tagliare il coniglio per prepararlo alla cottura. Se avete paura che l'odore del coniglio, tendenzialmente forte, resti immutato, potreste decidere di metterlo al bagno per una mezz'ora in una casseruola con acqua fredda e dell'aceto. In questo modo, l'odore tipico del coniglio, verrà sicuramente smorzato. Una volta pulito e preparato alla cottura, andremo a riporre il coniglio in una padella con olio scaldato e uno spicchio d'aglio per farlo cuocere, per i primi istanti, a fuoco vivo. Quando si sarà rosolato, sfumiamo la carne con del vino bianco.

46

Una volta effettuata la prima fase di cottura, procediamo togliendo dalla padella il coniglio e, aggiungendo (all'olio e all'aglio), del peperoncino, del prezzemolo e una di cipolla che, una volta fatti imbiondire, andranno ad accogliere i pomodorini. Saleremo e faremo cuocere i pomodorini per circa 15 minuti a fuoco dolce, per far si che sprigionino un bel sugo e non si secchino troppo.

Continua la lettura
56

Una volta cotti i pomodorini, aggiungeremo al bel sugo ottenuto, i pezzi di coniglio che avevamo precedentemente messo da parte, e li faremo rosolare accuratamente per ultimare la loro cottura e insaporirli per bene. Potreste decidere di aggiungere, in quest'ultima fase di cottura, un po' di olio extravergine d'oliva, per un sapore ancora più deciso e corposo. Potrete decidere di usare il coniglio alla cacciatora come secondo, accompagnato da un buon contorno di patate, funghi o altre verdure a vostra scelta, oppure, potreste sfruttare il sugo come condimento per un bel bucatino e proporlo come primo piatto gustoso, strizzando l'occhio alla tradizione. Buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete, potete accompagnare questo piatto con della polenta gialla fritta.
  • Questa è solo una delle tante varianti del pollo alla cacciatora! Potrete personalizzarla a vostro piacimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare un sugo alla cacciatora

Uno dei preparati base della cucina è il sugo, un delizioso intingolo che insaporisce anche la pietanza più banale. Esistono molti modi per prepararlo e date le sue peculiarità può essere servito e consumato in qualsiasi stagione dell'anno. Tra le...
Carne

Stufato di coniglio in agrodolce

Con la carne tenera e bianca, è possibile davvero realizzare dei piatti veramente succulenti e molto speciali, adatti per essere serviti per le grandi occasioni. Con il coniglio ad esempio, è possibile preparare la classica ricetta del coniglio alla...
Carne

Come preparare il coniglio con salsa cremosa alle erbe

La carne di coniglio è una delle più apprezzate in Italia e si presta a una molteplicità di preparazioni, prima tra tutte naturalmente quella più famosa del coniglio alla cacciatora. Esistono però molte varianti particolari ed originali, che possono...
Carne

Come condire la carne di selvaggina

Ecco come condire la carne di selvaggina.La selvaggina costituisce quell'insieme di fauna commestibile dall'uomo e che in genere è preda dei cacciatori, ma che in certi casi può essere allevata a questo scopo, come il coniglio, che si può acquistare...
Carne

Ricetta : pollo alla cacciatora

Il pollo appartiene alle carni bianche. È molto digeribile e nutriente. Si può utilizzare per preparazioni veloci o elaborate. La ricetta del pollo alla cacciatora è senza dubbio la più conosciuta. Questo piatto è nato in Toscana come preparazione...
Carne

Come preparare l'anatra alla cacciatora

L'anatra, si sa, è uno dei prodotti più fortemente radicati nella tradizione della cucina italiana, e può essere preparata nei modi più diversi: al forno, alla grigia o allo spiedo, anche se molto probabilmente la pietanza più famosa che prevede...
Carne

Come preparare il cinghiale alla cacciatora

Tra le ricette toscane una delle più antiche è quella del cinghiale alla cacciatora. Si tratta di un piatto che può essere mangiato sia come pasto completo sia come secondo. L'importante è, però, l'acquisto della carne di un cinghiale giovane che...
Carne

Ricetta: agnello alla cacciatora

L'agnello alla cacciatora è una delle ricette base per la preparazione culinaria di questo tipo di carne che viene molto usata nel periodo pasquale. Proprio a motivo della sua ottima riuscita per deliziare ogni palato, nonché, per ricordare il significato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.