Come cucinare il pollo al vinsanto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pollo si presta a numerose preparazioni o accostamenti, come l'accostamento costituito da quest'ultimo e il vinsanto. È un piatto abbastanza veloce da preparare, con poche calorie per la presenza della carne bianca, che soddisfa anche il palato, con un gusto esaltato da uno dei vini tipici della Toscana. La base della ricetta è il petto di pollo, anche se si possono adattare altri tipi di carne; in origine pare si usasse la faraona, che è una carne più costosa perché pregiata. Tuttavia anche il pollo fa la sua figura, sia perché è una carne dietetica e sia perché ha una consistenza morbida che è molto gradevole al palato. Vediamo insieme come cucinare il pollo al vinsanto.

26

Occorrente

  • 600 gr. di petto di pollo
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla bianca
  • 1 carota
  • olio extravergine di oliva q.b
  • 40 gr. di butto
  • farina 00 q.b
  • mezzo bicchiere di vinsanto
  • sale q.b
36

Come prima cosa tagliate il petto di pollo a fettine con un coltello ben affilato, trattenendo la parte superiore con una mano e con l'altra tagliando di sbieco, per avere fettine alte circa un centimetro. Se le preferite più fine potete trattarle con un batticarne. Appena avete finito di dividerle mettete la carne da parte e preparate il soffritto. Prima di procedere con la cottura, lavate le carote, la costa di sedano e la cipolla. Dopo aver sbucciato la carota potete tagliarla in modo abbastanza grossolano, lo stesso vale per il sedano. Avete la possibilità di ridurre ambedue per lungo, in modo che a fine cottura possano dare un po di scenografia al piatto e molto colore, che non guastano mai.

46

Versate quindi una giusta quantità di olio extravergine di oliva unito al burro usando una padella antiaderente, possibilmente rivestita in ceramica, per avere una cottura migliore e uniforme nonché più veloce. Versate della farina in un piatto, oppure su un pezzo di carta e impanate le fettine da entrambi i lati. Questo procedimento servirà per dare cremosità al sugo e favorire una leggera rosolatura dell'impanatura stessa. Quando l'olio sarà caldo aggiungete le verdure procedendo per gradi.

Continua la lettura
56

Aggregate prima la cipolla, che ha una cottura più lunga e dopo circa cinque minuti anche il sedano e la carota, che dovranno rimanere croccanti. La cottura dura complessivamente dieci minuti all'incirca. Ricordatevi sempre di mescolare di tanto in tanto. Trascorso il tempo necessario, posizionate le fettine di pollo panate, spostando le verdure, facendole cuocere da tutti e due i lati e aggiustando di sale. Aromatizzate prima il pollo con gli odori delle verdure e, appena sarà asciutto, completerete il piatto versando mezzo bicchiere di vin santo e facendo sfumare. Servite caldo, guarnendo le fettine con il sugo cremoso che si sarà creato. Buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usate una padella antiaderente, possibilmente rivestita in ceramica, per avere una cottura migliore e uniforme nonché più veloce.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare i datteri farciti

I datteri sono dei frutti che essiccati e opportunamente trattati, hanno un sapore gradevole e possono essere consumati anche a distanza di tempo. La pianta dal quale si ricavano, è una palma molto longeva che può vivere fino a 300 anni e produrre...
Dolci

Come preparare il plumcake mirtilli e pasta di mandorle

Se vogliamo assaporare un plumcake dal gusto insolito che possa andare incontro ai gusti degli adulti ma anche a quelli dei bambini, possiamo provare questa deliziosa ricetta: un plumcake a base di mirtilli freschi e pasta di mandorle. Vediamo quindi,...
Consigli di Cucina

5 cocktail a base di carota

Come ben sappiamo le proprietà benefiche degli ortaggi, come la carota, sono riconosciute da numerosi studi e il loro utilizzo è spesso motivo di dibattito riguardo le regole da seguire per mantenere una corretta dieta alimentare. A tal proposito scopriamo...
Analcolici

I migliori cocktail alla carota

La carota, solitamente emblema di un'alimentazione sana e leggera, è forse per tale motivo l'ingrediente che non ci si aspetterebbe di trovare in un cocktail. Ampiamente adoperata in cucina tanto come condimento o componente principale di insalate, contorni...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti di carota alla menta

Ecco oggi una ricetta semplicissima e molto veloce che piacerà ai vegetariani: gli spaghetti di carota alla menta. Non si tratta di pasta, perché sarà la carota la protagonista del piatto. La forma degli spaghetti lavorando ogni carota a crudo si otterrà...
Analcolici

Come fare il succo di carota

La carota, come la gran parte di tutti gli ortaggi freschi, è ricca di vitamine e sali minerali quali potassio, magnesio, sodio, rame, ferro, calcio e rame. Per potere godere di tutti i suoi benefici è consigliabile mangiarla cruda o cotta al vapore:...
Dolci

Ricetta: dolce alla carota

Tra i dolci più leggeri e genuini, quello alla carota è senza dubbio in grado di incontrare i gusti di quasi tutte le persone, dai più grandi fino ai più piccoli. Il suo sapore particolare, lo rende infatti unico e gustoso. Il dolce alla carota è...
Dolci

Ricetta: muffins alla carota

Se decidiamo di fare dei dolcetti per la prima colazione o per una deliziosa merenda, possiamo preparare dei muffins alla carota che sono una variante dei classici dolcetti della tradizione anglosassone. Si tratta di una ricetta semplice da realizzare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.