Come cucinare il risotto con le tinche

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se vogliamo stupire i nostri ospiti con una cena piuttosto particolare, possiamo preparare un risotto con le tinche ovvero un piatto davvero originale ed ideale per soddisfare il palato di tutta la famiglia. La tinca è un pesce di acqua dolce che ama nuotare nei fondali, per cui assume un sapore piuttosto forte, ma se ben pulita e spurgata, può dare al riso un tocco davvero gradevole e originale. In riferimento a ciò, vediamo come cucinare questa ricetta in modo semplice e veloce.

25

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • INGREDIENTI per 4 persone: - 400 gr di riso tipo carnaroli o vialone; - 800 gr di tinca; - 2 cipolle; - 1 carota; - 1 costa di sedano; - 1 mazzetto di prezzemolo fresco; - 60 gr di burro; - 4 cucchiai d' olio extravergine d'oliva; - sale e pepe q.b
  • ATTREZZATURA NECESSARIA: -2 casseruole (una per il brodetto e l'altra per il riso); -1 mestolo di legno; - 1 passino; - 1 coltello per sfilettare il pesce; - 1 piatto da portata
  • TEMPO DI PREPARAZIONE: circa 2/3 ore ; 1 ora e mezza se invece fate spurgare la tinca qualche giorno prima
35

Pulire le tinche

Innanzitutto dopo aver acquistato le tinche bisogna pulirle, quindi procediamo a eviscerarle eliminando eventuali grumi di sangue, dopodichè le sfilettiamo, avendo cura di tenere da parte la testa ed eventuali altri pezzi del pesce. Fatto ciò, tagliamo la polpa e pezzetti. A questo punto dopo aver terminato con la pulizia del pesce, procediamo nel passo successivo con la preparazione del brodetto.

45

Preparare il brodetto

A questo punto tagliamo a rondelle gli ortaggi ossia la carota, il sedano e la cipolla, ed iniziamo a preparare il brodetto che ci servirà per cuocere il riso. Riempiamo un tegame piuttosto capiente con dell'acqua leggermente salata, mettendoci all'interno i resti del pesce con le verdure. Portiamo a ebollizione e quindi lasciamo cuocere per circa 15 minuti, dopodichè il liquido ottenuto lo filtriamo con un colino e lo teniamo da parte. In un'altra padella invece facciamo soffriggere dell'olio extravergine d'oliva con la cipolla finemente tritata, per farla leggermente appassire. A questo punto appena aggiungiamo i pezzetti di polpa ricavati dalla tinca, li rosoliamo per una decina di minuti e li rigiriamo da entrambi i lati con una paletta, in modo che si possano dorare in maniera omogenea.

Continua la lettura
55

Tostare il riso

Quando i filetti di pesce assumono un colore dorato, li uniamo al riso per la tostatura, aggiungendo un poco alla volta il brodetto di pesce preparato precedentemente. Adesso mettiamo un pizzico di sale e del pepe fresco in polvere, e facciamo cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti. Quando il riso risulterà al dente lo togliamolo dal fuoco, e mantechiamo il tutto con il burro e del prezzemolo finemente tritato. Lasciamo stufare per qualche minuto, in modo che gli ingredienti si possano amalgamare tra di loro, dopodichè procediamo a impiattare il risotto, guarnendolo con dei ciuffetti di prezzemolo fresco. Il piatto può essere accompagnato da un'insalata verde oppure mista, e da un buon bicchiere di vino bianco frizzante servito freddo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il risotto mare e monti

Il risotto mare e monti è un primo piatto molto diffuso nella tradizione culinaria italiana. La caratteristica di questo piatto è quella di saper coniugare ...
Primi Piatti

Come preparare un risotto al tartufo

Se in occasione di una cena importante, desiderate portare in tavola una pietanza davvero speciale, allora potrete preparare un delizioso risotto al tartufo, che è ...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con radicchio e salsiccia

Cucinare, ormai è risaputo, è la passione molti di noi italiani, infatti, nel corso degli anni abbiamo inventato moltissime ricette gustose e squisite e una ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con asparagi e gamberi

Uno dei piatti della tradizione italiana è il risotto. Il risotto è davvero buonissimo, indipendentemente da come venga preparato o condito. Esistono moltissime scuole di ...
Primi Piatti

Risotto con crema di pistacchi e pescatrice

Se decidiamo di fare una cena per stupire i nostri ospiti, possiamo preparare un risotto con crema di pistacchi e rana pescatrice, ossia un pesce ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto agli asparagi e mazzancolle

Con l'arrivo della primavera, sulle nostre tavole iniziano a comparire gli ingredienti di stagione, con tutto il loro carico di freschezza e il loro ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto ai filetti di Pesce Persico

Se siamo alla ricerca di un piatto molto delicato ma allo stesso tempo molto gusto, da preparare per un pranzo o una cena con i ...
Primi Piatti

Come preparare un risotto afrodisiaco

Il termine afrodisiaco deriva dal nome dato alla dea dell'Amore, Afrodite; con tale termine si indicano quelle sostanze che hanno la capacità di eccitare ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto mele e gamberi

Quando si vuole preparare un piatto gustoso e al tempo stesso veloce e facile, non c'è niente di meglio che realizzare un buon risotto ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto agli asparagi e funghi

Il risotto è uno dei piatti tipici della cucina italiana diffuso ampiamente dal Nord al Sud, in numerosissime varianti. Una di queste, è il risotto ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.