16

Come cucinare l'arista di maiale

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Nella tradizione culinaria italiana esistono tantissime ricette, tutte deliziose e ricche di gusto. Alcune sono ideali per chi è alle prime armi, altre sono adatte a degli esperti nel settore. L'arista di maiale, ad esempio, è la protagonista di molti secondi piatti. Non tutti però sono a conoscenza dei numerosi metodi attraverso cui è possibile cucinare l'arista di maiale. Continuate a leggere i passi a seguire per scoprire come fare.

26

Occorrente

  • Ingredienti (1° ricetta): 800 g. d'arista, 2/3 pezzi di carote, alcune foglie di salvia, olio extra vergine d'oliva, uno spicchio d'aglio, metà cipolla, un pezzo di burro e 500 ml di latte, sale e pepe q.b.
  • Ingredienti (2° ricetta): 800 g. d'arista, 2/3 pezzi di carote, alcune foglie di salvia, olio extra vergine d'oliva, uno spicchio d'aglio, un pezzo di cipolla, un pezzo di burro, 500 ml di birra, sale e pepe q.b.
  • Ingredienti (3° ricetta): 800 g. d'arista, trito di aglio e rosmarino, 2 arance bionde, olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b
  • Ingredienti (4° ricetta): 800 g. d'arista, trito di sale, rosmarino e salvia, fette di pancetta tesa, olio extra vergine d'oliva, un pezzo di burro, un bicchiere di vino bianco, alcune fettine di tartufo, pepe q.b
  • Strumenti: tegami, teglia, mixer, spago da cucina, forno ed utensili vari.
36

Aggiungete uno spicchio d'aglio

La prima ricetta è adatta anche ai più piccoli perché cotta nel latte diventerà molto morbida, delicatissima e magari accompagnata da un purè di carote e patate diventerà un piatto completo e bilanciato. Innanzitutto acquistate 800 gr di arista e steccatelo con pezzi di carota e foglie di salvia, legandoli con lo spago. Sistematelo in un tegame dove avrete prima versato l'olio extravergine d'oliva, aggiungendo uno spicchio d'aglio e metà cipolla regolando il sale e pepe. A questo punto aggiungete il burro e il latte, facendo cuocere fino a quando il liquido sarà assorbito completamente. Una volta tiepida tagliatela fette e servite. La seconda versione è per gli intenditori della birra chiara, che prevede lo stesso procedimento della precedente ma sostituendo la birra al latte, accompagnata da patate allo speck.

46

Massaggiate la carne

La lombata alle arance è tipica della Toscana, dove viene preparata in tante macellerie in occasione del Natale o feste particolari. L'agrume conferisce alla carne un gusto agrodolce, molto accattivante e nuovo. Generalmente all'arancia viene preparata l'anatra, ma questa versione entusiasmerà in tanti. Innanzitutto acquistate un pezzo di carne, anche con l'osso, e massaggiatela con un trito di aglio e rosmarino. Tagliate a rondelle due arance e legatele con del filo da cucina alla carne. Sistematela in una pirofila di coccio unta d'olio, insaporendola con sale e pepe secondo il vostro gusto. Infornate in forno già caldo fino a quando sarà diventa morbida e succosa.

Continua la lettura
56

Cospargete l'arista con il sale

L'ultima versione prevede l'impiego della saporita pancetta e tartufo in onore dell'Umbria. Come prima cosa prendete un taglio d'arista e cospargetelo di sale, rosmarino e salvia tritata. Legatela con delle fette di pancetta tesa o affumicata, sistemandola in una teglia da forno unta d'olio e burro. Dopodiché bagnatela con del vino bianco e cospargetela con fettine di tartufo, regolando il pepe. Alla fine infornatela finché sarà dorata e morbida. Tagliatela a fette servendola con spinaci all'agro o patate arrosto. Buon appetito.

66

Consigli

17

Ricetta: arista di maiale all'uva

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Il maiale è un piatto che si presta bene a varie preparazioni e grazie al suo sapore piuttosto versatile, riesce a esser combinato alla perfezione con diversi ingredienti. Anche se sembra allontanarsi molto dai metodi tradizionali con cui si è soliti cucinarlo, l'arista di maiale all'uva per esempio, è una ricetta che rivela un gusto a metà fra il dolce e il sapido, che permette di essere servito in tutte le stagioni e in modo particolare, quando si ha intenzione di stupire gli nostri ospiti con un piatto originale ma anche di facile preparazione. Anche se la sua realizzazione può sembrare complessa, in realtà è decisamente alla portata di tutti, anche per chi ha poca dimestichezza con la cucina.

27

Occorrente

  • Ingredienti per 6: 1 kg di arista, 800 gr di uva bianca, 1 rametto di rosmarino,1 spicchio d'aglio, 1 bicchiere di vino bianco, qualche fogliolina di salvia, 1 ciuffetto di prezzemolo, 2 cucchiai di burro, 4 cucchiai d' olio d'oliva extravergine, sale e pepe q.b.
37

Preparazione della carne

L'ingrediente base per la ricetta, è naturalmente l'arista, cioè la parte centrale della lombata del maiale.
Prendete il pezzo di carne, ponetelo su un tagliere e con dello spago da cucina legatelo incorporando le foglie di salvia e il rametto di rosmarino. Prendete ora, un tegame basso e largo, mettete un cucchiaio di burro con l'olio extravergine d'oliva e lo spicchio d'aglio e fate rosolare la vostra arista di maiale da tutti i lati, fino a doratura. Sfumate con il bicchiere di vino bianco e aggiustate con sale e pepe. Fate evaporare bene l'alcool e coprite con un coperchio per una decina di minuti. Trascorso tale tempo, assicuratevi che il pezzo di carne sia dorato ma non troppo asciutto, altrimenti risulterà stopposo.
Toglietelo dal fuoco e lasciatelo raffreddare.

47

Realizzare il succo d'uva


Per quanto riguarda la salsa all'uva, dopo aver lavato e pulito i chicchi procedete a tagliare gli acini a metà e a eliminare i vinaccioli. Trasferite il tutto in un tegame con un cucchiaio di burro e lasciate appassire a fuoco vivo per qualche minuto. Quando l'uva sarà leggermente appassita, toglietela dal fuoco e mettetela in una terrina, avendo cura di conservare un po' di chicchi per la preparazione finale. Ora, con il dorso di una forchetta procedete a schiacciarla e filtrate il succo ottenuto.

Continua la lettura
57

Tagliare a fettine l'arista

Quando l'arista si sarà raffreddata, ponetela su un tagliere e ricavate delle fettine non troppo sottili di circa 1 cm. A questo punto trasferite il tutto in una pirofila da forno, leggermente unta, bagnando la carne con il succo filtrato dell'uva e quello del fondo di cottura dell'arista. Cuocete in forno caldo, a 180° per circa 30 minuti.
Per servire questo piatto, mettete in ogni piatto 2 o 3 fettine di arista accompagnata dal succo d'uva e dai chicchi che avrete conservato precedentemente.

67

Guarda il video

16

Come preparare l'arista di maiale con castagne

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

La lonza di maiale è quella parte abbastanza ampia che è possibile tagliare a pezzi come se fosse una bistecca e si presta bene per essere arrostita o per essere cotta alla griglia. Per questo motivo, le ricette in cui è possibile impiegarla sono veramente tante. Nei passi della seguente guida vedremo in particolare come preparare l'arista di maiale con le castagne.

26

Occorrente

  • Lonza di maiale
  • Castagne
  • Latte
  • Vino bianco o rosso
  • Funghi
36

Preparare i funghi e le castagne

Per prima cosa bisogna laviamo i funghi e mettiamoli in ammollo in una pentola d'acqua tiepida. Continuiamo sbucciando le castagne, per poi metterle a lessare per un'ora circa in acqua ben salata e pepata, dopodiché è possible aggiungere gli aromi. Quindi, prendiamo una cipolla per rendere il piatto vario e più dolce, e passiamo a sbucciarla, tagliandola a cubetti, per poi lasciarla rosolare con l'olio d'oliva.

46

Preparare l'arista di maiale

Quindi, passiamo alla preparazione vera e propria dell'arista di maiale. Laviamola accuratamente, infariniamola, per poi rosolarla con la cipolla. Dopo assicuriamoci che questa abbia ottenuto un giallo opaco, quasi dorato. Dunque, passiamo all'aggiunta di vino rosso o bianco, a seconda della scelta, e aspettiamo fino a quando non sarà quasi completamente evaporato. A questo punto, continuiamo unendo tali ingredienti, in modo da lasciarli cuocere per una mezz'oretta. Togliete dall'acqua le castagne e dividetele in due precise metà: una lasciatela asciugare, l'altra frullatela.

Continua la lettura
56

Cuocere gli ingredienti

Quindi, torniamo alla carne, aggiungendo il latte, e facciamola andare per circa mezz'ora fino a quando non si sarà completamente amalgamato. Ora, passiamo ad unire tutto il contenuto alle castagne, sia quelle integre che quelle frullate, per poi continuare con la cottura per altri 10 minuti. Dunque, lasciamo riposare la carne. Successivamente sarà possibile servirla in un piatto chiaro. Quindi, aggiungiamo alcune castagne intere e delle erbette aromatiche come il basilico e la salvia per conferire più gusto e per decorare.

66

Alternativa alla ricetta oiriginale

Come alternativa, sarà anche possibile circondare la lonza prima della cottura con delle fettine sottili di lardo, per poi legare il tutto con dello spago e tagliare in maniera sottile o grossolana le patate, precedentemente sbucciate e lavate. Dopo tale azione, sarà possibile lasciare tutti gli ingredienti a rosolare con il rosmarino e aumentare. In ogni caso, è vivamente consigliato l'utilizzo di un doglio di carta stagnola, che è particolarmente utile per mantenere il cibo umido, per cuocere in modo uniforme e per rendere più facile la pulizia.

17

Arista di maiale con mele e bacon

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Con l'avvicinarsi delle festività natalizie molti cominciano a pensare a piatti interessanti ed originali per impressionare gli invitati e così trionfare nelle riunioni in famiglia o tra amici. Esistono innumerevoli piatti tradizionali da preparare ma ne esistono tanti altri ancora da sperimentare. In questa piccola guida illustreremo la ricetta dell'arista di maiale con mele e bacon. Vediamo insieme come fare.

27

Occorrente

  • arista di maiale
  • 1/2 cipolla
  • 2 spicchi d'aglio
  • 4 fette di bacon
  • 1 mela
  • 2-3 cucchiai di pinoli
  • 3 sottilette
  • aneto
  • sale
  • pepe
  • olio extra vergine d'oliva
37

La prima cosa da fare è quella di sbucciare e tagliare in pezzetti mezza cipolla ed un paio di spicchi d'aglio. Non è necessario tagliare la cipolla in maniera molto sottile giacché la useremo per la preparazione della salsa d'accompagnamento. Successivamente prendiamo una mela, la priviamo del torsolo e la tagliamo in cubetti non troppo grandi che andremo a salare e pepare. Si può sbucciare o meno a seconda dei gusti.

47

Il passo successivo prevede l'apertura dell'arista. Se il nostro macellaio non l'avrà fatto per noi dovremo aprire per bene l'arista. Occorre calma ma non è un lavoro troppo difficile. Per prima cosa procediamo ad effettuare un taglio in una sola direzione, il cosiddetto taglio a libro. In seguito procediamo ad effettuare un altro taglio nella parte interna e verso il lato opposto facendo attenzione a non rompere l'arista.

Continua la lettura
57

Passiamo alla farcitura. Per prima cosa cospargiamo sulla parte interna l'aglio tagliato a pezzetti e circa 4 fette di bacon o comunque quelle sufficienti a ricoprire la carne. In seguito farciamo con pinoli in modo omogeneo. La presenza dei pinoli sarà molto importante in quanto costituirà la parte croccante del piatto. Successivamente inseriamo il formaggio: possiamo usare le sottilette o del formaggio grattugiato. Conviene posizionarlo nella parte più interna per evitare che possa colare fuori una volta sciolto. Per ultimo mettiamo la mela tagliati a cubetti.

67

Una volta che abbiamo chiuso l'arista su sé stessa sarebbe opportuno legare il tutto con l'aiuto di spago da cucina o di alcuni stuzzicadenti. La parte più importante da tenere ben chiusa è ovviamente quella esterna in quanto è fondamentale che tutti i sughi della carne non si perdano.

77

In una taglia da forno mettiamo un poco d'olio extra vergine d'oliva, la cipolla tagliata in precedenza, cubetti di mela ed alcuni pinoli. Posizioniamo l'arista su di essi, condiamo con sale e pepe ed in ultimo aggiungiamo alcune foglie di aneto, o in sostituzione, le erbe aromatiche che più ci piacciono. Inforniamo e cuociamo a 160° per circa 2 ore. Terminata la cottura raccoglieremo tutti gli ingredienti posti in teglia ed il fondo di cottura che si sarà ottenuto e li frulleremo per ottenere un'ottima salsa d'accompagnamento all'arista.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.