Come cucinare la fiorentina

di Laura Filippi difficoltà: media

Come cucinare la fiorentina La nota fiorentina è uno dei tipici piatti italiani e, più precisamente, possiamo trovarla in Toscana. La sua cottura è relativamente semplice, ma per aver una riuscita davvero come detta la norma bisogna seguire alcune importanti accortezze. Innanzitutto, per cucinare nel migliore dei modi questo secondo, è utile sapere delle notizie inerenti a questo particolare taglio. Per iniziare con un po' di storia, possiamo ricordare che le origini della fiorentina risalgono a tempi remoti: si narra, infatti, che la famiglia De' Medici, a Firenze, durante la festa di San Lorenzo, facesse arrostire grandi quantità di carne sui roghi cittadini per regalarle alla popolazione toscana. Degli inglesi che presenziarono all' evento definirono questo tipo di carne "Beef-Steak", da qui "Bistecca".

Assicurati di avere a portata di mano: Fiorentina Brace Sale grosso (pepe, olio, succo di limone)

1 Il primo passaggio consiste nel procurarsi il pezzo di carne adeguato, nonostante non sia sempre reperibile in tutt' Italia. La bistecca alla fiorentina è ricavata dal dorso del vitellone, tagliando una fetta dello spessore pari a 5 cm circa, che comprende il filetto ed il controfiletto, mantenuti uniti da un caratteristico osso a forma di "T". Da tradizione la razza dell' animale utilizzato per questo taglio è detta "Chianina". Le dimensioni della bistecca alla fiorentina sono notoriamente generose: una porzione va da mezzo kg di peso fino a 1 kg circa.

2 Ora potete procedere con la cottura, sapendo che questa deve avvenire su griglia: essa sarà posta vicino a delle braci molto calde ma senza fiamme, possibilmente di quercia, castagno, faggio o ulivo. Posizionate la carne sulla griglia, dopo che l' avrete lasciata raggiungere una temperatura ambiente. Lasciate in cottura per 3 o 4 minuti per parte, rigirandola di tanto in tanto, in modo tale che si formi una crosticina ambrata, che intrappolerà tutti i liquidi ed i sapori all' interno della bistecca. Ora, è possibile servirla in tavola, con insalatina verde o patate arrostite, condita con sale grosso e con l' interno morbido ed al sangue.

Continua la lettura

3 Purtroppo però non tutti abbiamo la possibilità di disporre di una griglia adatta, per cui diffidate da quelle elettriche, che non riescono a raggiungere una temperatura abbastanza alta, ma procedete con una normale padella antiaderente.  In questo caso, lasciate cuocere per un paio di minuti per parte a fiamma vivace e servite come sopra.  Approfondimento Come preparare la fiorentina tradizionale (clicca qui) In alcuni casi, c' è la possibilità che la carne non sia sempre freschissima o frollata correttamente, un' accortezza per renderla più saporita e gustosa consiste nel condimento: oltre al sale grosso, aggiungete un filo di olio extra vergine di oliva, del pepe macinato e, facoltativamente, del succo di limone.. 

Non dimenticare mai: Per rendere ancora migliore la vostra fiorentina accompagnatela con dei tipici vini toscani: un Chianti o un Amarone!

Come insaporire una bistecca Come grigliare la fiorentina Come cucinare il mucco pisano Come cucinare le patate croccanti

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili