17

Come cucinare lo spezzatino di cinghiale

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Lo spezzatino di carne di cinghiale, è uno dei piatti più deliziosi di molte tavole delle regioni dell'Italia centrale, in particolare della Toscana e dell'Umbria, dove cucinare la carne di cinghiale rappresenta il fiore all'occhiello delle cucine locali. Cucinare lo spezzatino di cinghiale è un processo lungo e laborioso, quasi un'arte, attraverso il quale si va ad ammorbidire la carne nella sua consistenza e nel suo sapore che a volte potrebbe essere troppo forte. Ma basta indugiare e andiamo a vedere insieme come preparare un perfetto spezzatino.

27

Occorrente

  • Carne di Cinghiale;Vino rosso; Foglie di alloro; Rosmarino; Pomodori pelati
37

Tagliare a pezzi la carne

Per cucinare lo spezzatino di cinghiale, si usa la carne magra dell'animale che va tagliata a pezzi di dimensioni dai due ai quattro centimetri in modo che non si sfaldi durante la cottura ma al tempo stesso diventi morbida. Per ottenere questo risultato decisivo, la carne tagliata deve essere messa a bagno nel vino rosso prima della cottura, che è anche un ottimo sistema per eliminare i tratti più pungenti ed eccessivi del sapore di questa carne.

47

Rosolare la carne

A volte potrebbe essere necessario far riposare nel vino la carne a pezzi per diverse ore, anche una notte intera, prima di metterla in padella per farla rosolare. Quest'operazione deve essere effettuata a fuoco medio, senza l'uso di olio, ma solo dell'altro vino secondo necessità fin quando non sarà pronta per l'aggiunta degli altri ingredienti. Mentre la carne a pezzi cuoce nel vino, va preparato a parte un soffritto in casseruola di pezzi di cipolla battuta, carote e sedano, il tutto condito con dell'olio d'oliva. Le due cotture devono proseguire separatamente, poi, quando la cipolla nel soffritto sarà dorata, la carne di cinghiale rosolata va tolta dal tegame e riversata nella casseruola del soffritto. A quel punto gli ingredienti vanno mescolati tra loro con l'aggiunta degli odori: sale, pepe, rosmarino alloro e noce moscata. Dopo qualche minuto di cottura deve essere aggiunto l'ultimo ingrediente dello spezzatino di cinghiale: la polpa di pomodori pelati.

Continua la lettura
57

Servire lo spezzatino

Lo spezzatino di carne di cinghiale va servito a tavola con la carne immersa in un sugo di pomodoro denso e saporito. Per ottenere questo risultato, dopo l'aggiunta della polpa di pomodori pelati, si deve far continuare la cottura a fuoco lento per circa due ore. Segnale che lo spezzatino è pronto sarà l'aroma che salirà dalla casseruola, un misto armonioso e pungente di tutti gli ingredienti usati, ma soprattutto il grado di consistenza della carne: quando si riuscirà a infilzare la carne con la forchetta o addirittura a tagliarla, allora non si deve far altro che lasciare il brodo restringersi per un altro quarto d'ora, magari aggiungendo come ultimi tocchi delle olive nere o delle bacche di ginepro. Poi lo spezzatino potrà essere servito a tavola, in un tegame di terracotta, accompagnato da un buon vino rosso di corpo come il Chianti Classico, l'Aglianico o il Barbera.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fare in modo di rendere la carne tenera.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
17

Ricetta: spezzatino di cinghiale al vino rosso

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Per moltissime persone mangiare la carne, spesso, può diventare abbastanza pesante, soprattutto quando si tratta di tipologie di carne abbastanza difficili da digerire. Il cinghiale ad esempio, è una tipologia di carne molto saporita, che però non piace a tutti soprattutto se non viene cucinata con degli ingredienti che possono esaltare il suo sapore in maniera speciale. Se volete preparare un piatto a base di carne di cinghiale, potete creare una ricetta davvero elaborata e particolare, creando uno spezzatino di cinghiale aromatizzato al vino rosso. Si tratta di una ricetta di media difficoltà, che potrete realizzare in casa con pochi ingredienti.

27

Occorrente

  • 4 bicchieri di vino rosso
  • 60 g di burro
  • Timo q.b.
  • Alloro q.b.
  • Erba cipollina q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • 1 cipolla
  • 1 peperoncino
  • 700 g di cinghiale
  • Aceto bianco q.b.
37

Preparare la carne

Alla base della ricetta, ovviamente c'è la preparazione della carne di cinghiale, che va curata nel minimo dettaglio. La carne di cinghiale è costituita da parti abbastanza tenere e da parti di carne meno tenere. Naturalmente per fare uno spezzatino di cinghiale, dovrete selezionare la carne più tenera o potete chiedere al vostro macellaio di eseguire questa operazione. Una volta selezionata la carne di cinghiale, dovrete metterla all'interno di un grande recipiente ricoperto di acqua e di aceto bianco. Questo procedimento servirà a dare alla carne un sapore ancora più particolare e meno pesante. La carne dovrà stare in ammollo per circa 24 ore e, successivamente, i pezzetti di carne dovranno essere necessariamente asciugati con della carta assorbente da cucina prima di essere cotti.

47

Cuocere la carne

Una volta preparata la carne, dovrete procedere con la cottura. Dovrete creare all'interno di una padella un soffritto a base di cipolle bianche sminuzzate precedentemente lavate e prive della pelle, burro e prezzemolo fresco. Lasciate sciogliere il burro mantenendo sempre il fuoco abbastanza basso, per evitare che il burro possa asciugarsi o bruciarsi. Aggiungete i tocchetti di carne all'interno della padella e lasciateli cuocere su tutti i lati rosolandoli per bene. Aggiungete anche del timo fresco, delle foglie di alloro intere e del peperoncino in polvere abbastanza forte. Per finire aggiungete un pochino di sale e naturalmente il vino rosso, che darà il sapore decisivo alla carne.

Continua la lettura
57

Terminare il piatto

Solitamente per la cottura del cinghiale sotto forma di spezzatino, è necessario un tempo che varia da una a due ore al massimo. La carne dovrà diventare tenerissima e dovrà sfilacciarsi facilmente. Spegnete il fuoco non appena la carne sarà cotta, eliminate le foglie di alloro e servite il piatto ancora caldo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate molte erbe aromatiche per dare sapore alla carne.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
17

Come fare lo spezzatino di cinghiale e funghi

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Se anche voi siete alla ricerca di un secondo piatto gustoso e completo, allora questa guida è ciò che fa al caso vostro. Nei successivi passaggi, infatti, vi spiegherò molto dettagliatamente come cucinare una ricetta gustosa e non troppo complicata, ossia lo spezzatino di cinghiale e funghi. Questo piatto tipico toscano, ideale da preparare durante il periodo invernale, è molto gustoso e di gran lunga meno complicato da realizzare di quel che sembra. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • 1 kg di spezzatino di cinghiale
  • 200 gr di funghi
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
37

Cottura della carne insieme al trito di cipolla, carota e sedano

Innanzitutto, il primo passaggio da compiere per preparare lo spezzatino di cinghiale e funghi consiste nel tritare finemente la cipolla, la carota e il sedano. In seguito, mettete a bagno i funghi e fate soffriggere nell'olio extravergine d'oliva il trito che avete precedentemente ottenuto. Arrivati a questo punto, potete unire la carne, aggiungendo anche qualche fogliolina di salvia, rosmarino e alloro. Fate rosolare a dovere tutti gli ingredienti. Coprite a questo punto per metà la carne con il brodo e lasciate cuocere a fuoco basso e con il tegame chiuso per un’ora circa, mescolando con un cucchiaio di legno regolarmente.

47

Aggiunta dei funghi allo spezzatino

Successivamente, strizzate per bene i funghi per eliminare l'acqua in eccesso e filtrate così il liquido ottenuto in cui i funghi erano a bagno. In seguito, unite i funghi e la loro acqua filtrata allo spezzatino, quindi aggiungete un pizzico di sale e versate ancora del brodo fino a che il cinghiale non sarà completamente ricoperto per metà. Continuate a cuocere, come in precedenza, un'altra ora circa, senza mai scordarvi di mescolare regolarmente. Adesso aggiungete altri ingredienti a vostra scelta, come ad esempio olive o pomodori oppure anche una spruzzata di vino rosso. In seguito, controllate il sale e lasciate cuocere lo spezzatino a fuoco basso e a tegame scoperto sino a che il fondo di cottura si sarà addensato a sufficienza.

Continua la lettura
57

Presentazione del piatto

In questa ultima fase della preparazione il tempismo è davvero molto importante, difatti il tempo di cottura finale può variare dalla mezz'ora alle due ore o anche più. Non appena lo spezzatino sarà pronto, servitelo caldo accompagnandolo con il fondo di cottura. Per dare ancora più gusto alla vostra pietanza potete aggiungere un po’ di salsiccia sbriciolata o un po’ di grasso di pancetta tagliato a pezzetti. Infine potete abbinare un vino rosso toscano alla pietanza, come ad esempio il Carmignano Riserva del '95 o il Brunello di Montalcino del '94.
Seguendo queste utili e semplici mosse, riuscirete a ottenere un secondo piatto dal gusto avvolgente e delicato. Buon appetito!

67

Guarda il video

15

Ricetta: spezzatino al sugo

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Se decidete di invitare degli amici a cena, potete optare per un secondo a base di carne come ad esempio lo spezzatino al sugo. La ricetta è piuttosto semplice, ci vogliono pochi ingredienti e un minimo di abilità in cucina. In riferimento a ciò, nei passi successivi vediamo come preparare la ricetta dello spezzatino al sugo.

25

Occorrente

  • 1 kg di carne di vitello per spezzatino
  • Mezza cipolla
  • 2 coste di sedano
  • 2 carote
  • Olio extravergine 50 ml.
  • Sale q.b.
  • Salsa di pomodoro 800 ml.
  • Acqua
35

Acquistare la carne

Questo piatto è ideale soprattutto durante il periodo invernale perché va mangiato bollente, oltre ad essere comunque una pietanza pesante quindi non ideale per l'estate. La cosa più importante è scegliere il taglio di carne adatto, ossia un pezzo tenero ma nel contempo non eccessivamente magro. Un ulteriore consiglio è di acquistare un pezzo di carne intero, per poterlo poi tagliare in tanti pezzetti della grandezza che preferiamo, oppure in alternativa fatelo tagliare dal vostro macellaio di fiducia.

45

Preparare il soffritto

Per poter cucinare lo spezzatino nel migliore dei modi, bisogna innanzitutto preparare un soffritto con della cipolla, la carota e il sedano, senza esagerare nelle quantità. A questo punto fate appassire gli ortaggi in una padella con un po' d'olio extravergine di oliva, dopodiché versate la carne facendola rosolare lentamente su tutti i lati e girandola quindi più volte. Quando avrà assunto un colore dorato, potrete versare la salsa di pomodoro, ed aggiungendo anche un bicchiere d'acqua. Adesso aggiustate con del sale a vostro piacimento. A questo punto tutti gli ingredienti saranno in pentola e la cottura deve essere fatta a fuoco lento, e deve avere una durata di almeno due ore. L'ideale in realtà sono di due ore e mezza, perché in questo modo la carne diventerà ancora più tenera. Effettuate la cottura tenendo il coperchio sulla pentola, ed ogni tanto girate il tutto con un cucchiaio, ma state attenti che il sugo non si restringa eccessivamente. In tal caso, aggiungete un bicchiere d'acqua e girate spesso.

Continua la lettura
55

Cuocere lo spezzatino

Quando sarà trascorso il tempo necessario per la cottura della carne, potrete servire il vostro spezzatino ben caldo ed accompagnandolo con un contorno a base di patate al forno condite con olio ed origano, o anche con una polenta preparata velocemente. Infatti la carne cucinata in questo modo si abbina perfettamente alla polenta, soprattutto se la cucinerete durante una fredda serata invernale. Infine un ulteriore consiglio per chi ama il piccante, è di aggiungere nel sugo un po' di paprika, ed accompagnare il tutto con un buon bicchiere di vino rosso oppure da un vino bianco leggermente frizzante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.