Come disossare il galletto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il galletto, così come il pollo, il tacchino e la gallina, può avere degli ossicini sottili e appuntiti che possono essere pericolosi se vengono ingeriti; per questo motivo è buona norma disossarlo, soprattutto se è destinato ai bambini. Ma questa è un'operazione necessaria anche quando si deve riempire il galletto con una farcitura. Si tratta, in ogni caso, di un lavoro non molto complicato che può essere eseguito da chiunque. Vediamo allora come disossare il galletto.

25

Occorrente

  • coltello
  • forbici
  • cotone o spago
35

Dopo avergli tagliato il collo, la punta le ali delle zampe, svuotarlo internamente; poi, con il coltellino ben affilato, tagliate la testa non all'attaccatura del collo ma due dita sopra. Incidetelo sul dorso partendo dalla base del collo, poi staccate la pelle e la polpa della carcassa fino a scoprirne la giuntura della sopracoscia. Praticate un'incisione circolare sopra la giuntura della coscia e scarnificate l'osso della sopracoscia e quello della coscia, staccandolo. A questo punto, le cosce saranno completamente disossate. Per disossare l'ala, praticate la stessa operazione della coscia lasciando però intatta la punta della stessa, che taglierete via. Con il coltello, incidete le costicciole della carcassa orizzontalmente e verticalmente, separandole dalla polpa e d alla pelle; infine sfilate la carcassa staccandola dalla cartilagine che la unisce al petto.

45

Quando il galletto deve essere farcito con un ripieno di carne piuttosto compatto e consistente, è sempre consigliabile disossarlo: infatti, una volta riempito, legato e cotto, potrete presentarlo in tavola intero e poi affettarlo come se fosse un polpettone. Per disossare il petto, sistemate l'animale sul tagliere con il dorso verso l'alto e tagliate la pelle del collo circolarmente sotto la testa e per tutta la sua lunghezza. Tagliate poi l'osso del collo all'interno ed eliminatelo in modo che rimanga la sola pelle. Girate ora sul dorso il volatile e, sollevando la pelle del collo, mettete in vista l'attaccatura del petto con le ossa a forcella. Con la punta del coltellino, staccate la polpa della forcella che poi spezzerete con le forbici ed eliminerete.

Continua la lettura
55

Infilando ora le dita nell'apertura fatta, togliete tutte le interiora, lavate bene l'interno dell'animale e fatelo scolate; poi, sempre entrando dall'apertura praticata all'inizio ed eventualmente anche da quella posteriore, staccate delicatamente la polpa del petto dalle ossa. Infine, introducete la lama del coltello tra l'una e le altre e, dando un colpo secco con il coltello stesso, spezzate tutte le ossicine ed estraetele ad una ad una. Richiudete il taglio con del filo di cotone o con lo spago.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come disossare il tacchino intero

Il disossamento di un tacchino intero è più facile di quanto sembri. Il tempo perso per fare tale operazione porta numerosi vantaggi: tempo di cottura più breve, migliore presentazione a tavola e stoccaggio compatto degli avanzi. Infatti, siccome le...
Consigli di Cucina

Come disossare il pollo con taglio sulla schiena

Alcune ricette, per quanto golose e prelibate, presentano dei gradi di difficoltà che possono scoraggiarci. In realtà, spesso è sufficiente conoscere i passi giusti da compiere per ottenere risultati inaspettati! Per servire in tavola un favoloso pollo...
Carne

Come disossare un coniglio

Il coniglio è uno dei protagonisti della cucina italiana ed ogni regione della nostra penisola ha le proprie ricette, soprattutto se si tratta di coniglio ripieno, ma questo tipo di carne per chi cucina è davvero difficile da gestire. Infatti questo...
Carne

Ricetta: galletto alle prugne

I piatti a base di carne sono irrinunciabili per la maggior parte degli italiani. La favorita è la carne di bovino e suino, ma non ci dispiace affatto il pollame. Le carni bianche sarebbero da preferirsi, in quanto più leggere e digeribili. Molti non...
Carne

Come preparare il galletto confit

La cottura confit è un tipo di cottura che trae origine dalla tradizione culinaria francese. Risale a tempi remoti in cui gli alimenti venivano cotti lentamente, per risultare più buoni, teneri e dal sapore intenso. Solitamente si utilizza per la carne,...
Carne

Ricetta: galletto al lime, senape e salvia

Ci sono dei piatti che prepariamo sempre allo stesso modo, e a dire la verità, talvolta cerchiamo qualcosa di diverso per apportare un sapore nuovo e per sorprendere i commensali con un tocco di esotico. Non è difficile aggiungere qualche spezia sapientemente...
Consigli di Cucina

Come disossare un petto di pollo

Com'è ben noto, le carni bianche sono le più salutari e leggere. Sono ottime fonti di proteine e si possono cucinare in tanti modi diversi. La carne del pollo è certamente tra le più apprezzate. Possiamo assaporarla tanto in invitanti arrosti quanto...
Antipasti

Come preparare la coq au vin

Volete una ricetta che vi ricordi i sapori francesi, quelli più autentici, delle regioni come la Borgogna e l'Alsazia? Allora questa guida è ciò che fa per voi! Nel breve testo di seguito vi forniremo alcuni utili suggerimenti su come preparare la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.