Come fare delle piadine messicane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ogni paese vanta diversi tipi di tradizioni e usanze tipiche del posto. L'alimentazione, senza dubbio, rappresenta la diversità tra i paesi. Tuttavia, ogni Paese generalmente viene ricordato con un piatto tipico molto apprezzato. Per esempio il piatto tipico dell'Italia sono gli spaghetti al pomodoro. In Spagna si annovera la paella e infine troviamo le piadine appartenenti al territorio Messicano. Il cibo messicano è noto per essere molto piccante. Le spezie sono i prodotti che non possono mancare assolutamente nella cucina messicana. Le tortillas, cioè piadine messicane sono il simbolo del Messico. Esse non sono altro che delle sfoglie abbastanza sottili che vengono preparate con la farina di mais bianco. Continuando nella lettura di questa interessante guida scopriremo come fare al meglio delle piadine messicane.
.

26

Occorrente

  • 150ml di acqua
  • Un pizzico di sale fino
  • 100gr di farina bianca di mais (masa harina)
  • Un cucchiaino di olio di semi
36

Preparare l'impasto

Innanzitutto per evitare che all'ultimo momento ci manchi qualcosa, assicuriamoci di avere a portata di mano tutti gli ingredienti necessari per la preparazione. Prendiamo una ciotola, al cui interno metteremo dell'acqua tiepida e un po di sale. In questo modo il sale si scioglierà più facilmente. In un altro contenitore introducete la farina di mais bianco, detta anche masa harina e dopo, uniamo l'acqua con il sale sciolto. A questi ingredienti, aggiungiamo anche l'olio. Infine impastiamo per bene il composto, e lasciamolo riposare per circa quindici, venti minuti.

46

Impastare le piadine

Adesso, ritagliamo due fogli di trenta centimetri per trenta, utilizzando la carta forno. Questi ultimi serviranno per appoggiare l'impasto. Quindi appena trascorsi i quindici, venti minuti, dividiamo il composto in sei pezzi. Ora, prendiamo il primo pezzo di impasto e creiamo una pallina. Successivamente appoggiamo quest'ultima sulla carta forno, e sull'impasto poniamo il secondo foglio di carta forno. Fatto questo, stendiamo l'impasto con l'aiuto di un mattarello. Infine per rendere perfetto il cerchio dell'impasto, ritagliamolo con la sagoma di un coperchio. Ci adegueremo nella stessa maniera con il restante impasto.

Continua la lettura
56

Cucinare le piadine

A questo punto facciamo riscaldare sul fuoco una padella antiaderente con un filo di olio, quando raggiungerà il calore ideale, inseriamo la piadina con la carta forno sulla padella. Pian piano toglieremo la carta forno, così la piadina scivolerà sulla padella. Lasciamo cuocere per circa due minuti, dopodiché giriamola e facciamo cuocere anche l'altro lato. Infine prendiamo un piatto abbastanza grande e poggiamo le piadine cucinate. Non rimane che condirle a nostro piacimento, e mangiarle.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le piadine vanno cucinate a fuoco lento per evitare che si brucino
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare la piadina romagnola

La gastronomia italiana è un viaggio affascinante tra i profumi e i sapori legati alle tradizioni popolari. La rigogliosa e sanguigna terra romagnola è una vera e propria miniera di ricette classiche e intramontabili, ma la piadina ne resta il simbolo....
Cucina Etnica

Ricetta orientale: le piadine turche

Le piadine turche sono un piatto orientale che ha riscosso molto successo anche dalle nostre parti: i motivi sono molteplici, e comprendono l'economicità, le quasi infinite possibilità d'uso (esistono infatti centinaia di ripieni diversi) e il non alto...
Pizze e Focacce

Piadine con farina di kamut

La farina di Kamut deriva da processi di macinazione, calibrazione ed eliminazione di eventuali impurità, del frumento orientale noto anche come grano rosso o khorasan. Appartiene alla famiglia delle graminacee e alla specie del grano duro. Il grano...
Pizze e Focacce

Impasto piadine con il Bimby

La piadina ha origini romane molto antiche: essa infatti veniva preparata con farina di grano, acqua e sale. Questa ricetta è stata tramandata poi nel tempo fino ad arrivare a noi, ovviamente con alcuni cambiamenti che però non ne hanno alterato l'inconfondibile...
Antipasti

Come fare le piadine di polenta

Le piadine di polenta, sono un'alternativa alle classiche celebri spianatine di farina bianca. Dal sapore caratteristico ed intenso, si possono realizzare in due differenti modi. Il primo prevede una preparazione pressoché identica a quella delle piadine...
Cucina Etnica

Ricetta: frijoles refritos

Nel 2015 si è conclusa l'Expo, esposizione universale che trattava il tema dell'alimentazione, molti si noi hanno potuto visitarla e assaggiare i piatti provenienti da diverse pareti del mondo. Tra i tanti padiglioni c'era quello del Messico, con tutti...
Pizze e Focacce

Idee per condire una piadina

La piadina è un pietanza tipica romagnola. Si tratta di una sfoglia di forma rotonda che si ottiene con l'impasto di precisi ingredienti: farina di grano, strutto (oppure olio extra vergine di oliva), lievito (o bicarbonato di sodio), oltre a del sale...
Carne

Piadina con petto di pollo e mais

La piadina è un golosa ricetta tutta romagnola. Facile e veloce da preparare, può essere farcita con tantissimi ripieni a seconda del nostro gusto. Perfetta servida fredda per un pranzo estivo, la piadina è ottima gustata anche calda e fragrante! Per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.