Come fare gli gnocchi in crema di baccalà

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Preparare gli gnocchi in un modo decisamente insolito, può rivelarsi ottimo per deliziare anche i palati più raffinati. Nello specifico si tratta di fare una crema a base di baccalà, e arricchirla poi con altri gustosi ingredienti. In riferimento a ciò, ecco la descrizione su come procedere per massimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • GNOCCHI : Acqua, farina, uova e sale
  • Baccalà dissalato 400 gr.
  • Succo di pomodoro 400 ml.
  • Sale e pepe q.b.
  • Besciamella 70 gr.
  • Pangrattato 50 gr.
  • Olio extravergine 30 ml.
  • Burro 40 gr.
35

Preparare gli gnocchi

Innanzitutto ci dedichiamo alla preparazione degli gnocchi, e in tal caso possiamo optare sia per l'uso di patate che di semplice acqua e farina. La prima ricetta prevede quindi la lessatura dell'ortaggio, e poi dopo averlo schiacciato con una forchetta si amalgama con acqua, uova, farina e sale. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, si provvede alla creazione di questa tipica forma di pasta fresca. Senza alcun dubbio gli gnocchi con acqua e farina sono più semplici e veloci da preparare, e quindi la scelta è subordinata al tempo che abbiamo a disposizione.

45

Sminuzzare il baccalà

Una volta creati gli gnocchi con una delle due elaborazioni appena descritte, possiamo dedicarci alla preparazione del baccalà. Per iniziare dopo averlo lasciato in ammollo per un paio di giorni in modo che venga rimosso il sale usato per la conservazione, lo spiniamo e poi con una mezzaluna lo sminuzziamo a straccetti. Fatto ciò, in una padella abbastanza capiente facciamo soffriggere un mezzo spicchio d'aglio in olio extravergine d'oliva, dopodiché versiamo del succo di pomodoro facendolo cuocere a fiamma bassa per almeno 20 minuti per evitare che si possa bruciare, ed aggiustandolo poi di sale ed eventualmente di peperoncino o pepe. Infine alla salsa aggiungiamo della besciamella, in modo che il sugo diventi più denso e cremoso. Fatto ciò, versiamo anche gli straccetti di baccalà e lasciamo cuocere il tutto per altri 15 minuti. Trascorso tale tempo possiamo spegnere la fiamma, e ritornare sugli gnocchi che in precedenza abbiamo lasciato riposare.

Continua la lettura
55

Cuocere gli gnocchi

Adesso sul fuoco mettiamo una pentola con acqua e con l'aggiunta di sale, e quando comincia a bollire versiamo gli gnocchi che scoliamo non appena salgono a galla, per evitare che diventino molli. Ottenuta quindi una cottura al dente, li adagiamo in una zuppiera e li condiamo con un paio di mestoli di sugo giusto per colorarli. A questo punto, prendiamo una teglia da forno di forma rettangolare e dopo averla imburrata sul fondo e sui laterali, inseriamo gli gnocchi ricoprendoli con il restante sugo a base di pomodoro e baccalà. Successivamente li cuociamo per una decina di minuti a 180 gradi, ovvero fin quando la parte superiore non assume un aspetto croccante, e che può essere ottimizzato con del pangrattato. Adesso non ci resta che sfornare gli gnocchi alla crema di baccalà, ed impiattarli con la certezza che andranno a ruba.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

4 secondi piatti con il baccalà

Il baccalà è un pesce molto saporito a cui è possibile accostare tanti ingredienti e fare molti abbinamenti. In questa breve guida voglio proporvi quattro secondi piatti a base di baccalà. La prima ricetta sono delle saporite e croccanti “crocchette...
Pesce

Ricetta: terrina di baccalà al radicchio

Pesce e verdura si sa sono un binomio perfetto. Come perfetta è la ricetta che vi propongo oggi: terrina di baccalà al radicchio. Niente di più saporito e sfizioso. Ideale per le nostre cene sia come antipasto che come secondo piatto. Possiamo servirlo...
Pesce

Ricetta: baccalà alla pizzaiola

Per portare sulle nostre tavole tutto il profumo del mare, perché non lasciarci tentare da una ricetta golosa come il baccalà alla pizzaiola? Una preparazione semplice, dal gusto deciso e dai sentori mediterranei. Una preparazione perfetta da servire...
Pesce

10 trucchi per dissalare il baccalà

Il baccalà è uno dei pesci più particolari da poter gustare in svariate maniere. Molto spesso il baccalà oltre ad essere acquistato fresco, può anche essere acquistato sotto sale, ed è per questo, che prima di essere cucinato deve essere assolutamente...
Primi Piatti

5 modi per cucinare gli gnocchi

Molto tempo fa gli gnocchi si producevano con il solo ausilio di acqua e farina. Nel corso del XIX secolo si introdussero poi le patate, dando più sostanza al piatto. Però, ancora oggi gli gnocchi sono tra i piatti più apprezzati nel nostro paese....
Pesce

Come fare il baccalà con le lenticchie

Come molti sapranno, il baccalà altro non è che un merluzzo che viene conservato sotto sale. Prima di prepararlo però, va tenuto in acqua per qualche giorno per farlo ammorbidire e eliminare parte del sale, altrimenti risulterebbe sgradevole.Come per...
Pesce

Come preparare una frittata di baccalà con uvetta

La frittata di baccalà è una tipica ricetta calabrese. Il baccalà, una volta piatto presente sulla tavola dei poveri, è l'ingrediente principale per diverse preparazioni. Per essere certi di scegliere un ottimo prodotto acquistiamo sempre baccalà...
Primi Piatti

Come preparare gli gnocchi di carote

Gli gnocchi sono un ottimo piatto tipico della tradizione culinaria italiana. Gli gnocchi, contrariamente a quanto molti pensano, sono molto facili e veloci da preparare. Il sapore degli gnocchi fatti in casa è davvero unico e, grazie alla versatilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.