Come fare il caffè americano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il caffè americano si sta diffondendo sempre di più anche in Europa e nella patria dell'espresso, cioè l'Italia. Infatti, molti bar italiani l'hanno già introdotto nei propri menù e non è raro incontrare in negozi di elettrodomestici e grandi magazzini le macchine da caffè americano. Inoltre, sono in continuo aumento gli estimatori dei tazzoni pieni di caffè bollente da sorseggiare per ore. Infatti, quello che prima veniva definito "acqua sporca", oggi sta ritornando alla ribalta e sono molto gli stimatori di questo tipo di caffè. Esso viene preparato in maniera simile all'espresso, ma contiene molta più acqua, quindi non deve essere confuso con il caffè espresso lungo. Però, come si può fare un ottimo caffè americano? La macchina da caffè americano è sicuramente lo strumento più indicato, tuttavia, è possibile utilizzarne anche altri. Ma non bisogna dimenticare che ben più importante della caffettiera, o meglio dell'infusore, visto che la preparazione di questo caffè è simile a quella del tè, è la selezione e la macinatura del caffè.

25

La macchina da caffè americano

La macchina da caffè americano è solitamente caratterizzata da un filtro, che può essere in carta o in metallo, in cui mettere la miscela ed un serbatoio che contiene l'acqua. All'accensione, la macchina scalderà l'acqua contenuta nel serbatoio ed il caffè comincerà a scendere. In commercio si trovano sia macchine elettriche professionali che di uso domestico, che costano poche decine di euro.
In alternativa, si può usare la cosiddetta french press. Questa macchina è manuale ed è costituita da un cilindro di vetro con un filtro posto sulla base unito al coperchio da una specie di pistone. Questo pistone, dopo aver versato la miscela e l'acqua bollente nella caffettiera, si muove su e giù mescolando l'acqua con il caffè ed estraendone tutto l'aroma.
Un ultimo metodo di preparazione è quello con il semplice filtro di carta: si dispone su una tazza o una brocca, si versa il caffè all'interno e si aggiunge dell'acqua bollente. Quest'ultimo tipo modo per fare il caffè americano, in Australia e in zone limitrofe, è chiamato "Long Black".

35

La miscela

Per preparare un buon caffè americano è fondamentale la scelta della miscela giusta. Trattandosi di un'infusione, in cui l'acqua bollente sprigiona tutte le qualità del caffè, è consigliata una miscela prevalentemente arabica, caratterizzata da un aroma meno amaro.

Continua la lettura
45

La tostatura

Non meno importante è la tostatura della miscela stessa. Per il caffè americano è necessaria una tostatura leggera, per mantenere al meglio l'aroma del caffè e per non esaltarne l'amaro. Una tostatura più intensa valorizza invece il corpo e l'amaro dei semi, rendendoli più adatti per l'espresso. Per la stessa ragione questo tipo di caffè non va mai lasciato in infusione per più di qualche minuto: diventerebbe troppo forte ed eccessivamente amaro. Inoltre, bisogna sfatare il mito che sostiene che il caffè americano conterrebbe meno caffeina rispetto all'espresso.

55

La macinatura

Infine, bisogna considerare la macinatura, più grossa di quella che si utilizza per l'espresso al bar o per la moka. Mai utilizzare queste miscele per la preparazione del caffè americano, poiché la polvere troppo fine potrebbe intasare il filtro della macchina elettrica, e, nel caso della macchina francese o del filtro di carta, attraversare le maglie e depositarsi sul fondo del caffè.
Per mantenere al meglio l'aroma del caffè, sarebbe meglio macinarlo subito prima della preparazione. Se ciò non è possibile, si può conservare la miscela macinata in un contenitore ermetico, in frigorifero o in un luogo fresco e asciutto.
Dopo l'infusione, è preferibile versare il caffè in grandi tazze che ne esaltano l'aroma e ne conservano più a lungo il calore. Infine, esistono anche diverse variazione di questo tipo di caffè, come "l'iced americano" che è quello ghiacciato, infatti in questo caso, invece di mettere dell'acqua bollente di mette dell'acqua fredda, oppure "il caffè crema" che è molto più lungo rispetto all'americano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare il caffè nero americano

È ormai risaputo che il caffè è una bevanda bevuta in tutto il globo terrestre. Solitamente, al fine di renderlo più saporito per il nostro palato, vengono aggiunti al suo interno altri ingredienti, come ad esempio il latte o il cioccolato. Appena...
Analcolici

10 consigli per preparare il caffè lungo all'americana

Come iniziare al meglio la giornata se non con una bella tazza di caffè caldo al mattino appena svegli? E bene si, il caffè è il motivo per cui ci si alza al mattino perché senza questo non si riuscirebbe ad affrontare la routine quotidiana. Oggi...
Carne

Come preparare un vero hamburger americano

Il conosciutissimo "hamburger" si compone di carne tritata, solitamente bovina. L'hamburger si sottopone poi a pressatura e ad inserimento in forme rotonde che gli conferiscono il tipico aspetto "a medaglione". La carne tritata per gli hamburger si condisce...
Dolci

Come preparare il ciambellone americano

Preparare i dolci può essere un buon divertimento per chi ama stare dietro i fornelli, anche perché i dolci sono degli ottimi pasti da consumare a colazione o a merenda, soprattutto se fatti con le proprie mani, a discapito di quelle merendine acquistate...
Antipasti

5 ricette per un brunch americano

Mangiare come un americano, non rappresenta soltanto un modo di dire, ma è anche uno stile di vita. Al giorno d'oggi, infatti, sempre più persone tendono a scegliere di effettuare i pasti come gli abitanti del nuovo continente. Il brunch rappresenta...
Analcolici

Come fare un cocktail con il Campari

il Campari, tipico bitter italiano dal colore rosso rubino e dal sapore intenso, ha una lunga storia. Ampiamente diffuso all'estero, in ben 190 Paesi, è il prodotto di punta del Gruppo Campari dal 1860. Si ottiene dall'infusione in acqua ed alcol di...
Analcolici

Come fare il cappuccino alla vaniglia

Oramai diffuso anche in Italia, il cappuccino alla nocciola, al cocco, al caramello, rappresentano una gustosa variante, ma la miglior combinazione è quello alla vaniglia: un abbinamento sublime. Se volete cimentarvi a casa senza ricorrere a sciroppi,...
Vino e Alcolici

I migliori cocktail da aperitivo

Attualmente, l'aperitivo rappresenta un appuntamento fisso successivo all'uscita dal posto di lavoro o semplicemente un rito di incontro con gli amici confidenziali, il quale aiuta molto a spezzare e accantonare temporaneamente lo stress accumulato durante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.