Come fare il cinghiale in agrodolce

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare il cinghiale in agrodolce
16

Introduzione

Spesso i piccoli cinghiali, ritenuti particolarmente gustosi dagli intenditori, vengono arrostiti interi, previa eviscerazione. La qualità e i tagli della carne corrispondono a quelli del maiale. Per la loro polposità vengono prediletti i tagli della coscia di cinghiale, ma in alcune zone anche la carne della testa è considerata una prelibatezza. Piatti tipici sono ad esempio le pappardelle al ragù di cinghiale o il cinghiale alla maremmana; piatti piuttosto sostanziosi e tipici della regione Toscana. Preparato in umido viene servito con la polenta e, quello avanzato viene usato per condire la pasta. È sempre bene fare marinare a lungo la carne di cinghiale. Questo procedimento serve a rendere più tenera la carne, ma anche per mitigare il sapore selvatico. Se volete sapere come fare il cinghiale in agrodolce, non vi resta che seguire la procedura che troverete nei vari passi di questa guida.

26

Occorrente

  • 500 grammi di carne di cinghiale
  • vino rosso ben strutturato
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • aglio
  • prezzemolo
  • alloro
  • rosmarino
  • bacche di ginepro
  • chiodi di garofano
  • olio d'oliva
  • aceto di vino (1/2 bicchiere)
  • 3 cucchiai di zucchero
  • opzionale 50 g di pinoli e 70 g di uvetta
  • opzionale pepe nero
36

Composto

Sciacquate molto bene la carne eliminando ogni residuo di sangue, adagiate, dunque, in un contenitore, abbastanza ampio, la carne, del vino rosso, tanto da coprire la carne, 1 cipolla grande tagliata grossolanamente, 1 costa di sedano, 1 carota, prezzemolo, timo, alloro, chiodi di garofano, bacche di ginepro e aglio. L'intero composto unito alla carne di cinghiale dovrà riposare almeno per una notte. Assicuratevi che i pezzi di cinghiale non siano troppo grandi in modo che resti tenero a cottura ultimata.

46

Carne

Mettete in una padella antiaderente dell'olio d'oliva, una noce di burro un trito di carota, cipolla, sedano e fate rosolare bene la carne dopo averla tirata fuori dal composto che utilizzerete in un secondo momento. Quando la carne sarà ben rosolata aggiungete un paio di mestoli del composto, in cui ha macerato precedentemente e, unite ad essi 3 cucchiai di zucchero e mezzo bicchiere di aceto poi aggiustate con il sale.

Continua la lettura
56

Cottura

Lasciate cuocere la carne a fuoco basso per almeno un ora e mezza-due. È possibile che il liquido si asciughi troppo rapidamente, ma se questo dovesse accadere, potete rimediare aggiungendo un bicchiere di acqua calda oppure del brodo precedentemente preparato. A fine cottura, alcuni gradiscono aggiungervi dei pinoli e dell'uvetta, ingredienti tipici nella ricetta del cinghiale in agrodolce alla romana. Durante la cottura potete aggiungere del pepe nero, particolarmente adatto a questo tipo di carne. Per questa ricetta è necessario utilizzare dell'ottimo vino rosso, con una struttura importante perché la carne di cinghiale ha un sapore particolarmente deciso.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Ricetta: cinghiale alla brace

Appena arriva la bella stagione si può iniziare ad organizzare pranzi e cene all'aperto da condividere con la famiglia e con gli amici. È finalmente giunto il momento di tirare fuori il barbecue e preparare una pietanza semplice e gustosa: il cinghiale...
Primi Piatti

Come fare i tagliolini al sugo di cinghiale

I tagliolini al sugo di cinghiale sono un piatto tipico di molte zone di montagna, viene spesso proposto nei ristoranti come un ricco primo piatto nei vari menù. Tuttavia, anche a casa, possiamo preparare i tagliolini di pasta all'uovo e cucinare un...
Primi Piatti

Ricetta: lasagne al cinghiale

Le lasagne sono uno dei piatti più apprezzati da noi italiani, ma non solo. Sono diventate famose in tutto il mondo e vengono in qualche modo imitate. Si possono fare differenti versioni delle lasagne, una di queste è con la carne di cinghiale. Il cinghiale...
Carne

Come preparare il cinghiale alle olive

Il cinghiale alle olive è una pietanza saporita ed appetitosa, tipica della tradizione culinaria toscana. Si tratta di una preparazione di origine contadina, fatta di ingredienti semplici e genuini. Le olive nere si legano piacevolmente alla sapidità...
Carne

5 modi per cucinare il cinghiale

La carne di cinghiale la si può utilizzare per la preparazione di tantissime ricette. Infatti è possibile preparare con essa gustosissimi primi e secondi piatti. Questo tipo di carne ha un sapore molto deciso, tipico della selvaggina. Ad ogni modo vediamo...
Antipasti

Ricetta: polenta al ragù di cinghiale

La polenta è un cibo entrato a far parte da tempo della cultura culinaria italiana sopratutto nei paesi del nord, ma si prepara in tutta Italia sopratutto nelle stagioni più fredde. Ancora di più è consumata in inverno col clima molto rigido servita...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli di cinghiale

Preparare i ravioli di cinghiale richiede tempo ed impegno, ma il risultato vi darà sicuramente delle grandi soddisfazioni. Seguendo i passi della ricetta potrete realizzare un piatto gustoso, dal sapore deciso e dal profumo avvolgente. Vediamo allora,...
Primi Piatti

Ricetta: pappaderdelle al cinghiale

Le pappardelle al cinghiale sono una gustosa pietanza che si può servire in tutte le occasioni. Le pappardelle sono originarie della Toscana, in particolare della provincia di Grosseto. Questa pietanza si prepara partendo dal tritato di polpa di cinghiale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.