16

Come fare il gelato con la gelatiera

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Il gelato piace a tutti, vero? Non sempre si trova però di buona qualità. A volte leggere gli ingredienti di quelli confezionati, ci farebbe passare la voglia di mangiarli. Quello artigianale è sicuramente migliore, ma anche più caro! Quindi per non rinunciarci la soluzione è farselo da soli. Ci sono tanti modi per fare il gelato in casa. In commercio troviamo principalmente due tipi di gelatiera casalinga: la più economica è quella che si tiene nel surgelatore. Quella auto refrigerante è la più costosa. In entrambi i casi si possono ottenere degli ottimi risultati e, in questa guida, vedremo come fare un ottimo gelato con la gelatiera.

26

Occorrente

  • 2 uova
  • 300 g. di panna fresca
  • 300 cc. di latte
  • 125 g. di zucchero
  • un cucchiaio di farina bianca tipo "00"
  • 100 g. di cioccolato fondente
  • vaniglia
  • un pizzico di sale
36

La produzione di gelato con la gelatiera si divide in tre fasi di cui la prima è la preparazione degli ingredienti. Prima di iniziare a produrre il gelato dovete avere a disposizione tutto l'occorrente per la vostra miscela. Pesate lo zucchero, lavate e tagliate la frutta, misurate la panna. Inoltre occorre sbriciolare i biscotti in alcuni casi o fondere la cioccolata. Insomma non fatevi trovare impreparati. Una volta che siete pronti potrete passare alla miscelazione. In questo processo la cosa importante è che il composto sia il più omogeneo possibile quindi lo zucchero dovrà essere disciolto così come anche gli altri eventuali ingredienti (molto importante per evitare un gelato ''granelloso'').

46

Ora passerete alla fase di mantecazione vera e propria nella vostra gelatiera. Per prima cosa assicuratevi che il composto da mantecare non sia caldo. Se lo fosse dovete farlo raffreddare in frigo. Quando la miscela sarà pronta montate la gelatiera. Accendetela e versate il composto all'interno.
Il tempo di mantecazione è compreso tra i 20 minuti e i 40 minuti, ma con un po' di occhio e di esperienza sarete in grado di regolarvi senza l'utilizzo del cronometro. Il gelato è infatti pronto quando aumenta di volume e acquisisce il classico aspetto cremoso. Ora è pronto da servire!

Continua la lettura
56

Per avere qualche buonissima ricetta guardate qui: ricette gelato con gelatiera. Come potete vedere le possibilità per fare un buon gelato casalingo sono davvero tante! Una volta che avrete imparato la base poi potrete anche inventare nuovi gusti facendo esperimenti a forza di freschi assaggi.
Adesso, per cominciare, vi descrivo in breve come fare uno dei primi gusti con la gelatiera: il gelato al cioccolato, semplice buono ed il più amato.

66

Mettete in una casseruola il latte con la farina e portate il tutto ad ebollizione, poi unite il cioccolato precedentemente fuso. Una volta amalgamato il tutto togliete dal fuoco ed aggiungete la vaniglia lasciando il tutto in infusione per 20 minuti circa. A parte lavorate le uova con un pizzico di sale e lo zucchero, quindi incorporate la cioccolata mescolando bene. Cuocete a fuoco lento per qualche minuto finché il composto non si addensa. Toglietelo dal fuoco e lasciatelo raffreddare. Quindi aggiungerete la panna. Azionate la gelatiera e versate il composto. In una mezzora circa avrete ottenuto un gustosissimo gelato al cioccolato. Non vi resta che mangiare la vostra creazione.  

16

Come preparare il gelato senza uova e latte

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

La scelta di un'alimentazione completamente esente da ingredienti di origine animale, induce molti a pensare che questo implichi diverse rinunce sul fronte del gusto. Il gelato, ad esempio, potrebbe essere, secondo l'immaginario comune, un alimento da evitare per il popolo vegan. Nalle seguente guida, passo dopo passo, vi dimostriamo come è possibile gustare un gelato anche nella sua versione totalmente "cruelty-free". In questo articolo in particolare, proveremo a scoprire una ricetta che descrive come preparare il gelato senza uova e latte.

26

Occorrente

  • 200 ml latte di soia (o di riso/mandorle)
  • 70 gr di cacchero di canna
  • 50 gr di amido di mais biologico
  • Spezie (vaniglia, zenzero ecc)
  • Frutta o cioccolato a piacere
  • 200 gr panna vegetale
36

Per preparare un ottimo gelato senza uova e latte, è possibile utilizzare quasi tutta la frutta disponibile. Innanzitutto, proviamo a proporre una ricetta base. Successivamente potremo modificarla con con altri ingredienti. Sarà così possibile prepararsi il gelato in casa essendo consapevoli di gustare un alimento goloso ma salutare. Se siete in possesso della gelatiera il processo vi risulterà un pochino meno faticoso e ancor più "professionale". Ma non preoccupatevi nell'eventualità in cui ne foste sprovvisti: è possibile senza problemi produrre il vostro dolce anche senza di essa.

46

Passiamo dunque alla preparazione del nostro gustoso gelato. Versate all'interno di un mixer 200 ml di latte di soia (o quello di riso o di mandorle, in base alle proprie preferenze), 200 gr di panna vegetale, 70 gr di zucchero di canna, 50 gr di amido di mais biologico e spezie (come vaniglia o zenzero o cannella) disciolte in un po' di latte vegetale. Frullate ora tutti gli ingredienti per circa 5 minuti e versateli in un recipiente. Riponetelo nel congelatore e mescolate di tanto in tanto: il vostro composto verrà così amalgamato al meglio.

Continua la lettura
56

Una volta ottenuta la base del gelato, sarà possibile arricchirla. Vi suggeriamo di provare ad aggiungere 100 gr di cioccolato fondente da sciogliere a bagnomaria con un po' di latte vegetale. Per chi preferisce un dessert meno calorico, un'ottima alternativa consiste nell'aggiunta di frutta di stagione tagliata a pezzi. È possibile inoltre abbinare anche i vari tipi di frutta secca (dai pistacchi alle mandorle). Questi infatti potrete tritarli e spolverarli come granella sul vostro gelato senza latte e uova. Nel caso in cui lo zucchero non sia di vostro gradimento, potrete provare a sostituirlo con la stevia. Ecco quindi dimostrato come ci si possa preparare e gustare un dolce nonostante ci si sia convertiti all'alimentazione vegan!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preparate il gelato con gli ingredienti che più soddisfano i vostri gusti.
16

5 dessert veloci con il gelato

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Quando avete delle persone a cena inaspettatamente, se riuscite a preparare un'ottima cena con quello che avete in casa, non potete esimervi dal fare anche un buon dolce. Probabilmente, senza alcun preavviso, non vi troverete in casa tutti gli ingredienti per fare una torta o qualcosa di molto complesso, ma se avete delle vaschette di gelato potrete uscire da qualsiasi impasse. Il gelato è infatti un dolce sempre gradito: fresco, leggero e che aiuta anche a digerire. In più si presta a molteplici preparazioni e vi farà fare sicuramente un'ottima figura. Per qualche consiglio che vi stuzzichi la fantasia, ecco un'utile guida con 5 dessert veloci con il gelato. Buona lettura e... Buon appetito!

26

Choux con gelato

Se volete fare un figurone spendendo davvero poco e concentrandovi nella preparazione per meno di dieci minuti, allora questa è l'idea che fa per voi: comprate in pasticceria o nel vostro forno di fiducia degli choux. Apriteli a metà e riempiteli del vostro gelato preferito: una sorta di brioche ma più leggera, perfetta per fine pasto. Potete anche scegliere degli choux piccolini, tipo bignè, da farcire con più gusti di gelato.

36

Tortino caldo con gelato alla vaniglia

Molto in voga nei ristoranti di alta classe, il tortino al cioccolato con cuore caldo è un dessert perfetto da abbinare con il gelato. I tortini si possono comprare già pronti o preparare con pochi semplici ingredienti e cuocere in forno a 180 gradi. Mettete accanto una pallina di gelato alla vaniglia e otterrete un dessert che delizierà il palato dei vostri ospiti. Spolverate con un po' di zucchero a velo.

Continua la lettura
46

Semifreddo con gelato

Un altro dessert da fare con il gelato davvero rapido da preparare è il semifreddo: scegliete il vostro ingrediente preferito, unitevi la panna e mettete in freezer a congelare. Quando servite il semifreddo, mettetegli accanto una pallina di gelato che si abbini al gusto del semifreddo: facile, veloce e buonissimo!

56

Brownie con gelato

Ogni dolce che si serve caldo o tiepido si sposa benissimo con il gelato, che creerà un abbinamento gustoso e di contrasto. Provate a preparare un brownie, magari con noci di macadamia o noci pecan e servirlo con un cucchiaio di gelato sopra, proprio come nella foto che vedere qui accanto. Servite il brownie ancora tiepido e il gelato si scioglierà in un vortice di gusto.

66

Gelato con crumble

Un dessert veloce da fare con il gelato? Il crumble! Mettete del gelato del vostro gusto preferito in dei bicchierini o delle coppette e sbriciolateci sopra del burro, mescolato con dei biscotti ridotti quasi in poltiglia e dello zucchero di canna: una variante croccante e golosa da servire per merenda o a fine pasto.

16

Come evitare di far indurire il gelato

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Invidiato da tutte le parti del mondo, il gelato, tipico alimento italiano, è adatto per qualsiasi occasione. Per una merenda o per un dessert, questo prodotto viene consumato sempre più anche in inverno e viene realizzato secondo ricette più o meno fantasiose. Tuttavia chi lo prepara in casa in modo artigianale, si chiede spesso quale sia il miglior modo per conservarlo perché non si indurisca una volta messo in congelatore. A differenza dei gelati acquistati al supermercato, ricchi di conservanti e di prodotti specifici per una lunga conservazione, quello artigianale, se non viene preparato e conservato adeguatamente, rischia di indurirsi facilmente.
Vediamo, dunque, come evitare di far indurire il gelato.

26

Occorrente

  • Neutro per gelati
  • Panna per dolci
  • Contenitore in acciaio
36

Il primo consiglio per evitare che, una volta preparato, il gelato si indurisca in congelatore, è quello di modificare leggermente la ricetta. Si tratta di aggiungere un prodotto, venduto comunemente nei negozi che trattano articoli da pasticceria: parliamo del cosiddetto ''neutro''. Si tratta di una polverina che deve essere aggiunta all'impasto in piccole quantità perché resti leggermente cremoso una volta conservato a bassa temperatura. La quantità di neutro da aggiungere varia in relazione alle dosi della ricetta ed al tipo di gelato che state preparando: la dose consigliata è comunque quella di 3 gr per un kg di gelato. Per un consiglio esperto su quanto neutro aggiungere chiedete un parere al negoziante, che saprà sicuramente indicarvi le migliori proporzioni in relazione al vostro caso.

46

Il secondo metodo è quello di utilizzare la panna. Al posto del neutro, studiato appositamente per far si che il gelato non diventi un blocco di ghiaccio, si può aggiungere all'impasto una piccola dose di panna, che lo renderà più denso una volta tolto dal congelatore. Tuttavia non a tutti piace sentire il sapore di quest'alimento, per cui si tratta di una soluzione da adottare in relazione al proprio gusto personale. Ad ogni modo, puntare su questa soluzione rende il gelato ancora più naturale. Non resta dunque che scegliere una delle due soluzioni o adottarle entrambe per un risultato davvero eccezionale.

Continua la lettura
56

Come spiegato, il gelato artigianale tende ad indurirsi più facilmente rispetto a quelli offerti dalla grande distribuzione. Per questo la temperatura del congelatore non deve superare i 18 gradi, al di sotto dei quali avviene il cosiddetto fenomeno della cristallizzazione. È altrettanto raccomandabile utilizzare dei contenitori in acciaio, che mantengono inalterato il sapore dell'alimento e sono più indicati per la conservazione in ghiacciaia.
Inoltre, nel momento in cui si decide di mangiare il gelato, è opportuno lasciarlo scongelare leggermente in frigo per almeno 10 minuti, cosicché sia cremoso quanto basta e non provochi fastidio ai denti, soprattutto nei soggetti che accusano sensibilità alle basse temperature.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per versare il gelato nelle coppette, prelevandolo dal contenitore in acciaio, si consiglia di utilizzare un cucchiaio bagnato. In questo modo l'alimento non si attaccherà.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.