Come fare il paté di verdure

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare il paté di verdure
16

Introduzione

Quando si avvicina l'estate si sente il bisogno di cibi freddi, che siano leggeri ma appetitosi in quanto il caldo tende a spegnere la fame. Quindi, non c'è niente di meglio che preparare un delizioso paté di verdure. Questa crema è saporitissima, leggera ma nutriente. Inoltre potrete godere di tutte le proprietà benefiche delle verdure appagando, al contempo, il palato. Il paté di verdure è anche generalmente molto gradito dai bambini, cui solitamente si fatica a far mangiare la verdura. Questa preparazione è ottima spalmata sui crostini o utilizzata come base per un insolito pinzimonio. Risulta inoltre perfetta per un contorno di emergenza, quando non si abbia tempo di cucinare, perché si conserva in frigorifero per diversi giorni. Se avete dubbi su come fare il paté di verdure, potete rassicurarvi: è davvero facilissimo. Talmente semplice che, dopo averlo preparato la prima volta, diventerà uno dei vostri "cavalli di battaglia", come antipasto, da servire con gli aperitivi, per un pranzo veloce o una merenda stuzzicante. Vediamo quindi come fare il paté di verdure.

26

Occorrente

  • 250 g di zucca - 150 g di pomodori secchi - 250 g i ceci già lessati - 1 spicchio d'aglio - prezzemolo - 2 cucchiai di cipolla tritata - qualche carciofino - olio extravergine di oliva - sale - pepe - paprica dolce - qualche falda di peperone rosso spellato, se piace
36

Preparazione delle verdure

Iniziate la preparazione del paté di verdure riducendo la zucca a pezzi, dopo averla pelata. Cuocetela a vapore fino a quando risulterà morbida ma non sfatta. Ponetela in una ciotola e fatela raffreddare. Lessate quindi i ceci in abbondante acqua leggermente salata, dopo averli messi a bagno almeno 12 ore prima. Se non avete molto tempo, utilizzate pure i ceci in scatola: vanno benissimo e velocizzerete la preparazione. Immergete poi i pomodori secchi in acqua bollente leggermente salata e scottateli per una decina di minuti. Scolateli e poneteli ad asciugare su un telo pulito. Pelate lo spicchio d'aglio e tritate finemente un po' di cipolla bianca, meglio se novella, o un piccolo cipollotto. Lavate il prezzemolo e scolate qualche carciofino sott'olio. Assicuratevi che i carciofini siano di ottima qualità e le foglie esterne non risultino dure e filose. Eventualmente toglietele.

46

Preparazione del paté

Una volta approntati gli ingredienti potrete procedere alla preparazione del paté di verdure. Ponete quindi tutte le verdure nel bicchiere del mixer assieme a 5-6 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale e pepe e frullateli fino ad ottenere una crema soda, liscia ed omogenea. Fate attenzione a non frullarla troppo a lungo, per evitare di scaldarla. Questo ne altererebbe il sapore. Potete, quindi, iniziare a frullare con la funzione pulse del mixer, per poi procedere in modo continuo solo verso la fine. Qualora il paté di verdure risultasse troppo sodo, potete aggiungere dell'altro olio, poco per volta, o qualche goccia d'acqua, sempre gradualmente. Una volta pronto il vostro paté di verdure, aggiustate di sale e trasferite il composto in una ciotola o in un vasetto di vetro. Se vi piace potete aggiungere alla preparazione anche qualche falda di peperone spellato e frullarlo assieme agli altri ingredienti. Fate però attenzione, perché il sapore intenso dei peperoni non piace a tutti.

Continua la lettura
56

Guarnizione e conservazione del paté

Una volta che avrete trasferito il vostro paté di verdure nella ciotola, livellate bene la superficie con una spatola e guarnitela, spolverizzandola con della paprica dolce oppure cospargendola con del prezzemolo tritato. Potete anche utilizzare dei semi di sesamo leggermente tostati in un padellino o un trito di erbe aromatiche di vostro gradimento. Fatto ciò, ricoprite la superficie del vostro paté di verdure con un filo di olio extravergine di oliva per evitare che si ossidi a contatto con l'aria e cambi colore. Successivamente coprite la ciotola con della pellicola e riponete in frigorifero fino al momento di servire. Se volete conservare il vostro paté di verdure per qualche giorno, ponetelo in un vaso di vetro e ricopritelo con un dito di olio prima di tapparlo con il coperchio. In frigorifero si conserva tranquillamente per una settimana. Se volete, invece, conservare il vostro paté di verdure più a lungo, potete riempire dei vasetti adatti al calore, tapparli e pastorizzare in acqua bollente per 20 minuti. Si conserverà per qualche mese. Ricordate però che la pastorizzazione potrebbe alterare il sapore. Ora che sapete come fare il paté di verdure e avete visto quanto è semplice, non riuscirete più a farne a meno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete servire il paté ai bambini non utilizzate aglio e cipolla per la crema: in genere non li amano molto.
  • Per rendere più sfizioso il sapore del vostro paté potete aggiungere qualche sottaceto al momento di frullarlo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come fare il pate' in casa

Il paté di fegato è una crema deliziosa, che è possibile spalmare su crostini di pane. Si usa anche come aroma per vari tipi di carni. Il fegato è un organo che contiene molto colesterolo, quindi deve essere consumato con moderazione. In particolar...
Antipasti

Come preparare il patè di funghi

Il patè di funghi è un antipasto delizioso ed invitante. È ottimo da presentare ad una cena tra amici. È perfetto da portare in tavola durante le feste natalizie. Il gusto delicato degli champignon, rende il paté molto gradevole. Contrastano piacevolmente...
Antipasti

Come preparare il paté di alici

Il paté di alici è una preparazione piuttosto semplice da portare a termine, per la quale sono necessari solo pochi minuti; grazie all'utilizzo del mixer, infatti, è sufficiente versare i vari ingredienti nel bicchiere e frullarli per pochi secondi....
Antipasti

Ricetta: patè al salmone

In questa guida cercheremo di spiegarvi come preparare con pochissimi ingredienti la Ricetta del patè al salmone. Questo gustoso condimento generalmente viene servito in bella mostra sui tortini di pasta sfoglia o sulle tartine durante ricchi antipasti...
Consigli di Cucina

Come fare il paté di gamberi

Se siete amanti degli antipasti un po' fuori dal comune e volete stupire i vostri ospiti servendo qualcosa di speciale, perché non optate per un paté di gamberi? In questa guida vi insegno come fare questo piatto tipico piemontese e vi offro anche qualche...
Antipasti

Come fare il paté di tartufi

Come tutti sanno il tartufo è un alimento molto pregiato, che ha un elevato costo e che deve essere utilizzato nella maniera corretta per non essere sprecato e per essere gustato al meglio. Molte sono le ricette che prevedono l'utilizzo del tartufo e...
Antipasti

Come fare il patè di fegatini

Il fegato è un ingrediente molto particolare che compare in molte ricette, sia nostrane che estere: noti sono il fegato alla veneziana e il paté de fua grass, ovvero il paté di fegato d'oca ingrassato. Nel nel nostro caso, andremo a preparare un antipasto...
Antipasti

Come preparare i crostini con paté di radicchio

La croccantezza dei crostini abbinata alla morbidezza del paté dà origine ad una sensazione piacevole al palato, grazie alla loro consistenza diversa. Il paté di radicchio, preparato singolarmente, ha un sapore abbastanza amarognolo. I crostini con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.