Come fare il pollo con il mirto

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare il pollo con il mirto
17

Introduzione

Il pollo è un alimento sempre delicato e delizioso, che si potrà servire in qualsiasi occasione: in un pranzo, una cena, ed anche per aperitivi in mini porzioni. Sono davvero tantissime le maniere di condire, farcire e preparare tale carne, potrete farlo fritto, al curry, panato, al forno, alla brace, ripieno ed anche in tanti altri modi. Se lo volete cucinare in un maniera un po' diversa, regalandogli un profumo raffinato ed unico, non c'è nulla di meglio che cucinarlo con il mirto. Ma come si deve fare ad abbinarlo a questo frutto sfizioso? Ecco che in tale guida vi spiegheremo come fare il pollo con il mirto.

27

Occorrente

  • 1 pollo, carote q.b., sedano q.b., pepe q.b., sale q.b., prezzemolo q.b., rami di mirto q.b.
37

Questa ricetta, regala alla carne un sapore veramente unico e speciale. Oltre ad essere morbido e succulento, il pollo preparato con tale frutto, sarà veramente un mix di sapori delicati, irresistibili ed unici. Il mirto, inoltre, regala al pollo quell'acidità giusta, quella dolcezza, che rende tale piatto molto equilibrato e saporito davvero. La ricetta sarà molto facile da preparare ed in più è talmente leggera che può anche spesso essere inserita in una dieta.

47

Per iniziare a creare tale piatto, sarà bene iniziare a togliere tutte le parti grasse dal pollo, poi lo dovrete risciacquare sotto l'acqua del rubinetto. Successivamente lo dovrete mettere dentro ad una pentola piena d'acqua, poi dovrete aggiungervi sedano, carote spezzettate, la cipolla tagliata a spicchi ed infine un ciuffo di prezzemolo. Accendete il fornello, poi lasciate bollire tutto quanto a fiamma media per circa 1 ora minimo. Questo servirà non soltanto a rendere la carne ricca di sapore, succulenta e tenera, però anche a far staccare l'osso che è nel pollo. Quando la carne sarà tenera e cotta, dovrete scolate dall'acqua, togliete il pollo, poi cospargetelo con del sale ed un po' di pepe macinato a vostro piacimento.

Continua la lettura
57

Quando il pollo sarà ancora caldo, dovrete metterlo dentro ad una zuppiera, oppure dentro ad una pirofila in terracotta, poi mettete subito dei rametti di mirto sia sopra che sotto al pollo. Mettete il coperchio oppure della pellicola da cucina. Infine, dovrete conservare per almeno 24 ore prima di consumarlo, in frigorifero, facendolo rapprendere col sapore della frutta. Se vi piacerà, quando sarà passato il tempo a sufficienza, potrete scaldare il pollo dentro ad una padella, prima del suo consumo. Inoltre lo potrete sfumare con un bicchierino di vino bianco. Così facendo, potrete gustare la carne saporita, calda, ed il mirto sarà l'ingrediente vincente che renderà originale questo vostro piatto nuovo. Tale ricetta, ha bisogno veramente pochi ingredienti leggeri, sani e benefici. Una volta che la proverete, sicuramente vedrete che successo che farà il vostro pollo meraviglioso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Gustatelo con un buon vino bianco.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Mirto: proprietà e usi

Il mirto è un frutto tipico delle zone mediterranee come Corsica e Sardegna. Della pianta si usano non solo le bacche ma anche le foglie e i fiori. Questi componenti hanno infatti delle proprietà terapeutiche utili per la salute e la bellezza. Possiamo...
Vino e Alcolici

Come preparare il mirto sardo

Il mirto sardo è sicuramente uno dei prodotti più conosciuti e più amati della Sardegna. In commercio ne esistono tanti, ma i veri estimatori lo preparano in casa. Ogni famiglia ha la sua tradizione, e ogni sardo vi assicurerà che il mirto preparato...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto bianco

La Sardegna è una regione che ha tanto da offrire, sotto ogni punto di vista: dai paesaggi incontaminati ai reperti archeologici, dall'ospitale folklore ad una enogastronomia ricca e variegata, non c'è persona al mondo che non possa amare un po' di...
Dolci

Come preparare la marmellata di mirto

Le foglie di mirto, una volta essiccate, vengono utilizzate in cucina per insaporire piatti di carne o pesce. Grazie al sapore dolce che proviene dalle sue foglie, infatti, il mirto diventa un condimento davvero insuperabile. Ma non è tutto: sulla pianta...
Consigli di Cucina

5 effetti benefici del mirto

Il mirto è una pianta di tipo arbustiva appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, molto diffusa in Sardegna. È particolarmente ricca di mirtolo, tannino e alcune resine che la rendono aromatica, ed è utilizzata anche in cucina per il suo sapore particolare....
Dolci

Come preparare la bavarese al mirto

Il mirto è un arbusto, molto diffuso nel Mediterraneo, che produce delle bacche solitamente di colore nero oppure rosso scuro; queste ultime maturano tra novembre e gennaio. Oltre ad essere coltivato per scopi ornamentali, il mirto viene anche impiegato...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto

Il liquore di mirto è un tipico liquore della regione sarda, ottenuto a partire da una pianta arbustiva spontanea che ricopre gran parte del territorio naturale di questa regione: il mirto. Nei semplicissimi passi successivi di questa breve guida, in...
Carne

Come preparare le polpettine di vitello al mirto

Cucinare e mangiare sono le due passioni che agli italiani riescono meglio. Le ricette di cui la nostra cucina è piena sono degne di invidia da parte del resto del mondo. Avete ospiti a cena e non sapete proprio cosa preparare? Sbalorditeli con queste...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.