Come fare il seitan dalla farina bianca

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Per chi segue un dieta a base di alimenti vegetali, sostituire la carne è facile grazie ai legumi. Anche altri alimenti, tuttavia, si rivelano ottime alternative proteiche e vegetali. È il caso del seitan, un alimento ricavato dal glutine. Preparato con acqua e farina di frumento, viene insaporito in un brodo con l'aggiunta di salsa di soia e alga kombu. Questo preparato si rivela estremamente versatile prestandosi come ingrediente ideale per la preparazione di numerose ricette. Si tratta comunque di un alimento da integrare con altri cibi per un'alimentazione corretta. Il seitan, infatti, non contiene amminoacidi fondamentali per il nostro organismo, come la lisina, e non apporta ferro né vitamina B12. Questo articolo è ormai facilmente reperibile presso i supermercati, sia nella versione naturale che in quella alla piastra. Tuttavia, per chi ama cimentarsi in cucina, può essere facilmente preparato in casa. Vi descriviamo allora come fare il seitan dalla farina bianca. La scelta migliore cade sulla farina manitoba, leggermente più costosa ma più ricca di glutine.

24

Fase della preparazione del Seitan in casa

Per preparare in casa il seitan è necessario avere tempo a disposizione per seguire passo passo tutte le fasi del procedimento. In particolare, si possono distinguere tre momenti principali nella preparazione di questo alimento: la preparazione dell'impasto, il lavaggio e la bollitura. Innanzitutto, occorre preparare un brodo mettendo le verdure (carote, sedano, cipolla, ecc.) in una pentola capiente piena d'acqua per 3/4. Aggiungere anche due cucchiai di sale, 10 cucchiai di salsa di soia e qualche pezzo di alga kombu. Portare quindi il tutto ad ebollizione. Nel contempo, si procede a realizzare l'impasto con 1 kg di farina bianca. Versatela in una ciotola capienta con un pizzico di sale e inizia ad impastarla lavorandola con le mani.

34

Oltre il riposo dell'impasto lavare il tutto

Dopo aver lasciato l'impasto a riposare coperto da un panno, si procede con la seconda fase del lavaggio. Con l'aiuto di un colino, si lava l'impasto con acqua corrente, recuperando eventuali parti che potrebbero andare disperse. In questo modo si assiste alla separazione del glutine, che comporrà il seitan, dall'amido, sciacquato via con il lavaggio. Quando, dopo vari lavaggi, si otterrà acqua limpida, il seitan sarà pronto. A questo punto si può procedere con la cottura nel brodo già predisposto inserendo la sostanza glutinosa ottenuta. Si consiglia di mescolare per evitare che il seitan si attacchi sul fondo della pentola. Dopo circa 40 minuti si potrà estrarre il seitan, di colore marroncino, da utilizzare come ingrediente di numerose ricette.

Continua la lettura
44

Separare l'amido dal glutine

L'amido separato dal glutine durante la fase del lavaggio potrà essere riciclato. Potrebbe essere utile, infatti, come fertilizzante per le piante della casa oppure per ammorbidire la pelle durante il bagno. La preparazione del seitan richiede, in effetti, tempo e pazienza, pur essendo una procedura semplice da realizzare. Questo alimento si rivela tuttavia molto utile e versatile per sperimentare ricette vegetariane da far assaggiare anche ai carnivori più scettici e diffidenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Ricette stuzzicanti con il seitan

Il seitan è un alimento tipico della tradizione gastronomica orientale, ottenuto dal glutine del grano e da altri cereali. Essendo simile alla carne, nell'aspetto e nel contenuto proteico, è ampiamente utilizzato nella preparazione di pietanze vegetariane...
Carne

Ricetta: seitan con caponata cruda

Moltissimi amanti del cibo biologico ma anche moltissimi vegetariani e vegani, amano sostituire la classica carne con il famoso seitan. Il seitan non è altro che un impasto a base di glutine, di farro a di altre tipologie di farine, ha un altissimo contenuto...
Primi Piatti

Ricetta vegan: crespelle vegetali con ragù di seitan

Chi non ha mai assaporato una deliziosa crespella? Che siano dolci o salate, le crespelle sono sempre golose ed invitanti. Le conosciamo anche con il nome francese di "crepes" e ne esistono decine di varianti. Parliamo di sottili frittatine da farcire...
Carne

Ricetta: scaloppine di seitan

Le scaloppine di seitan rappresentano una gustosa novità nel campo culinario, rispetto alle solite pietanze a cui siamo abituati. Da parecchi anni, si parla di vegetarismo, macrobiotica e vegano. Tutte filosofie di vita, che escludono sostanze di origine...
Primi Piatti

Come fare la lasagna al ragù di seitan

La lasagna al ragù di seitan è la versione vegana del tradizionale primo piatto della cucina italiana.Il seitan è un alimento derivante dal glutine di grano tenero e vanta un’elevata quantità proteica.Si può utilizzare come sostituto della carne,...
Primi Piatti

Bocconcini di seitan con salsa di radicchio

Il seitan è un alimento di origine giapponese inventato dai monaci buddisti. È un prodotto ricco di proteine e viene spesso utilizzato nella cucina macrobiotica e in quella vegana in sostituzione della carne. Differisce da quest'ultima per la consistenza...
Cucina Etnica

Come preparare la tagliata di seitan

Il seitan è un alimento ottenuto dal glutine del grano tenero, del farro o del kamut. È un cibo altamente proteico. Tuttavia, è povero di grassi. Inoltre, ha un aspetto simile a quello della carne. Però non contiene i grassi saturi ed il colesterolo...
Cucina Etnica

Seitan in agrodolce

In questo tutorial vi vogliamo insegnare a cucinare una ricetta nuova, nel modo più semplice e veloce. Trattasi del "seitan in agrodolce". Potrà essere una novità da portare in tavola un pizzico ricercata. Esso è un prodotto vegetale ottenuto dal...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.