Come fare in casa l'uovo di cioccolato

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Come ogni festa, anche la Santa Pasqua ha il suo simbolo personale: le uova di cioccolato. In questo periodo è possibile trovarne in commercio di varie grandezze, gusti e colori. Purtroppo però, passata questa festività i deliziosi dolci spariscono per poi riapparire nelle vetrine solo l'anno successivo. Se però vogliamo provare a preparali con le nostre mani vediamo di seguito come fare a casa nostra l'uovo di cioccolato.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • cioccolato fondente di copertura
  • acqua
  • termometro alimentare
  • stampi per uova
36

Prendiamo la tavoletta di cioccolato e con un coltello affilato riduciamolo in tanti piccoli pezzetti. Una volta pronto raccogliamo il materiale ottenuto e riponiamolo all'interno di un contenitore. A questo punto possiamo scegliere se utilizzare il microonde oppure far sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Nel primo caso sono sufficienti due minuti alla massima potenza. Con un termometro per alimenti controlliamo la temperatura del composto che deve raggiungere i 47 gradi. Versiamo ora la metà del cioccolato ottenuto all'interno di una teglia in alluminio, con l'aiuto di una spatola per alimenti stendiamolo e riavviciniamolo più volte. Dopo qualche minuto incorporiamolo con l'altra metà di cioccolato fuso, mescoliamo sempre utilizzando la spatola e controlliamo nuovamente la temperatura che deve raggiungere i 27 gradi.

46

Versiamo ora il cioccolato all'interno degli appositi stampi rigirandoli fra le mani fino a quando tutta la superficie non viene completamente ricoperta. Capovolgiamo ora i due stampi su alcuni fogli di carta da cucina in modo tale che il cioccolato in eccesso possa lentamente fuoriuscire. Lasciamoli in questa posizione per circa 30 minuti. Trascorso il tempo prendiamo i nostri stampi e con un coltello rifiliamo i bordi in modo da ottenere due parti belle lisce e compatte. Riponiamo poi i due stampi all'interno del frigorifero dove li lasceremo per tutta la notte, dando così al cioccolato la possibilità di solidificarsi in maniera corretta.

Continua la lettura
56

Al mattino seguente prendiamo gli stampi, stacchiamo delicatamente la cioccolata esercitando una leggera pressione. Facciamo fondere un pochino di cioccolato e con un coltello a lama tonda uniamo le due metà. Sistemiamo ora il nostro uovo in posizione eretta su di un contenitore di plastica e lasciamo che si asciughi. Naturalmente è possibile inserire una sorpresa all'interno dell'uovo, questa operazione deve essere effettuata prima dell'unione delle due metà. Trascorso il tempo necessario controlliamo che le due metà siano perfettamente saldate fra loro. In caso positivo possiamo procedere ad avvolgere il nostro capolavoro prima con un foglio di alluminio per alimenti e poi con carta colorata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per questo tipo di preparazione il cioccolato più indicato è il fondente di copertura. La quantità di cioccolato dipende dallo stampo che si usa: per esempio se usiamo uno stampo da 500g di uovo occorre usare 600g di cioccolato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare un uovo di Pasqua alle nocciole

Cosa rende così dolce la Pasqua? La risposta è solo una: l'uovo di cioccolata! Ma da dove nasce questa tradizione? Potrà sembrare strano, ma ...
Dolci

Come preparare la torta di marroni e di cioccolato

Se al mondo esiste un alimento amato indistintamente da adulti e bambini, questo è sicuramente il cioccolato. Se poi a questo ingrediente andiamo ad aggiungere ...
Dolci

3 dolci veloci per il periodo pasquale

Il periodo pasquale è un periodo magico, non solo per gli adulti ma anche per i più piccini. E se pensate che la colomba e ...
Dolci

Come preparare delle praline al cioccolato

Per una serata tra amici, un pranzo importante o semplicemente per un peccato di gola, ecco una ricetta davvero golosa da preparare in pochissimo tempo ...
Dolci

Come preparare l'uovo di Pasqua in casa

Preparare l'uovo di Pasqua in casa è un'idea originale, creativa e soprattutto molto economica. È possibile personalizzarlo, arricchendolo con decorazioni in pasta di ...
Dolci

Come personalizzare un uovo di Pasqua

L’usanza di donare uova nel periodo di Pasqua risale a tempi antichissimi. Se nel Cristianesimo l’uovo riveste il significato della rinascita dell’uomo ...
Dolci

Come fare cioccolatini con le uova di Pasqua

Non di rado, in periodo di Pasqua si accumula un grande quantitativo di cioccolata come residuo delle uova Pasquali. Per usufruire di questo preziosissimo dolce ...
Dolci

Come preparare dei cuoricini di cioccolato

Se San Valentino è alle porte e intendete deliziare la vostra dolce metà con un dono goloso preparato rigorosamente con le vostre mani, un'idea ...
Dolci

Come fare un uovo di Pasqua

Se si è stanchi dei soliti dolci che si trovano in commercio, in occasione della Pasqua è possibile realizzare qualcosa di veramente originale. Ad esempio ...
Dolci

Come preparare una torta alla nocciola e rum

Durante il periodo invernale sopratutto nelle giornate piovose, è importante mangiare cioccolato per mantenere alto il nostro umore. Prima di procedere con la spiegazione è ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.