Come fare in casa l'uovo di cioccolato

di Erica Mandruzzato difficoltà: difficile

Come fare in casa l'uovo di cioccolato A Pasqua non possono mancare le uova di cioccolato di varie forme e gusti, vuote o con dentro la sorpresa. Ma per chi le volesse mangiare anche in altri periodi dell'anno, potrebbe farle a casa. Non è una ricetta semplice, ma con un po' di buona volontà e di pratica si ottengono buoni risultati. Di seguito vi spiego passo per passo le procedure per fare l'uovo di cioccolato in casa. Premetto dicendovi che, oltre a comprare gli ingredienti, occorre prendere (se non li si ha già) un termometro da cucina e gli stampi per le uova in silicone o in policarbonato. Io personalmente consiglio gli stampi piccoli, perché le ridotte dimensioni rendono più facile il lavoro. Entrambi gli strumenti si trovano nei negozi specializzati in attrezzature da cucina o anche in internet.
Se cliccate sulla parola "Internet" verrete portati su un sito dove è possibile comprare entrambi i prodotti ad un buon prezzo.

Assicurati di avere a portata di mano: cioccolato fondente di copertura acqua gelatina alimentare glucosio zucchero a velo colorante alimentare termometro alimentare stampi per uova sac à poche

1 Facciamo sciogliere il cioccolato e poi temperiamolo.

Prendiamo il cioccolato fondente di copertura e lo sciogliamo a bagnomaria: riempiamo una pentola grande con dell'acqua e la mettiamo sul fuoco, poi disponiamo il cioccolato a cubetti in un pentolino che sistemiamo sopra la pentola, così che l'acqua, scaldandosi, scioglie il cioccolato senza bruciarlo.
Quando il cioccolato è sciolto bisogna, temperarlo. I professionisti usano un macchinario apposta oppure lo lavorano sul marmo, ma a casa è possibile ottenere gli stessi risultati utilizzando una semplice combinazione di bagnomaria. Prendiamo il nostro cioccolato sciolto e lo dividiamo in due parti, una parte la teniamo in caldo, mentre l'altra la mettiamo a bagnomaria in acqua e ghiaccio per raffreddarla. Quando vediamo che il cioccolato si inizia ad attaccare al fondo della pentola, vuol dire che ha raggiunto la giusta temperatura, quindi lo leviamo dall'acqua. Incorporiamo poco alla volta il cioccolato caldo a quello freddo, continuando a mescolare e controllando la temperatura con il termometro. Bisogna portare il composto alla temperatura finale di 31°C. Teniamo da parte il cioccolato caldo che avanziamo, per fare le decorazioni. Una volta ottenuta la temperatura giusta, siamo pronti per fare le uova.

2 Prepariamo le uova.

Prendiamo il nostro cioccolato temperato e, con un cucchiaio, ne mettiamo un po' dentro agli stampi. Li giriamo tra le mani per fare colare bene il cioccolato su tutta la superficie e, quando vediamo che è tutto ricoperto bene, capovolgiamo lo stampo e lo appoggiamo su un foglio di carta da forno per 30 minuti circa. Questo procedimento serve per far colare l'eccesso di cioccolato sulla carta (che recuperiamo e teniamo per decorare) e per far solidificare l'uovo. Passato il tempo, prendiamo i nostri stampi e con un coltello, eliminiamo tutte le sbavature dai bordi in modo da ottenere due parti belle lisce. Teniamo ora gli stampi al fresco per una notte intera, in modo che il cioccolato diventi duro. Il giorno dopo, togliamo le uova dagli stampi, sciogliamo leggermente i bordi di entrambe le metà con un coltello caldo e le attacchiamo insieme facendole combaciare.
Se si vuole rendere ancora più speciale l'uovo, prima di sigillarlo, si può aggiungere all'interno una sorpresa a piacere.

Continua la lettura

3 Decoriamo il nostro uovo

Prendiamo il cioccolato avanzato e lo sciogliamo con qualche goccia d'acqua per ridurlo di nuovo in crema.  Approfondimento Come preparare le brioche al cioccolato (clicca qui) Lo mettiamo in una sac à poche e formiamo un serpentello lungo tutta la giuntura delle due metà per sigillare meglio l'uovo.  Sulla parte anteriore, possiamo sbizzarrirci con le decorazioni.  Io la prima volta che ho fatto l'uovo, ho disegnato tanti fiorellini piccoli con il fondente e poi, con il cioccolato bianco, ho scritto "Buona Pasqua"; mentre la seconda volta, ho fatto la pasta di zucchero e ho creato fiori, foglie e farfalle colorate, che poi ho attaccato sull'uovo e ho inoltre decorato alcune parti con i brillantini alimentari. 

Per la pasta di zucchero: prendiamo 5g di gelatina alimentare e la mettiamo in una ciotola con l'acqua fredda per farla ammorbidire.  A parte scaldiamo 50g di glucosio con 30ml di acqua a bagnomaria e poi ci aggiungiamo la colla di pesce strizzata.  Setacciamo 450g di zucchero a velo e lo aggiungiamo al resto degli ingredienti preparati prima.  Amalgamiamo bene il tutto con un cucchiaio e poi ci spostiamo sulla spianatoia per impastare il composto con le mani.  Per ottenere una pasta di zucchero colorata, mentre si lavora l'impasto ci aggiungiamo il colorante in gel alimentare goccia per goccia fino ad ottenere il colore desiderato.  Lavoriamo il composto fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea che possiamo utilizzare subito o conservare in frigo coperta dalla pellicola trasparente alimentare.. 

Non dimenticare mai: Per questo tipo di preparazione il cioccolato più indicato è il fondente di copertura. La quantità di cioccolato dipende dallo stampo che si usa: per esempio se usiamo uno stampo da 500g di uovo occorre usare 600g di cioccolato. La fase di temperaggio del cioccolato può a volte non riuscire bene sopratutto la prima volta. In tal caso non bisogna agitarsi basta fare un grosso respiro e con molta pazienza rifare tutte le procedure da capo. Quando si fa ciogliere il cioccolato a bagnomaria bisogna fare attenzione che l'acqua non tocchi il cioccolato altrimenti quest'ultimo si rovina e non possiamo più lavorarlo bene come prima.

Ricetta: salame ai due cioccolati e Pavesini Come preparare dei cupcakes di San Valentino Come fare un uovo di Pasqua alle nocciole Ricetta: marble cake al cioccolato

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili