Come fare la marmellata al peperoncino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come fare la marmellata al peperoncino
17

Introduzione

Se ci piace preparare dei cibi sempre diversi dai classici in modo da poter assaporare nuovi tipi di piatti appartenenti a culture culinarie differenti dalla nostra, per farlo potremo ricerca su internet e varie ricette che ci forniranno tutte le istruzioni per riuscire a preparare le pietanze da noi desiderate. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a preparare correttamente, una particolarissima marmellata al peperoncino. La preparazione di una marmellata è un'operazione abbastanza semplice, sarà infatti sufficiente seguire tutti passaggi successivi per riuscire ad ottenere un risultato perfetto. Bene, a questo punto non ci resta che iniziare subito a vedere quali sono le operazioni da seguire.

27

Occorrente

  • 1 kg di peperoncini rossi tondi
  • 1 kg di zucchero
  • Il succo di un limone
37

Comprare almeno un chilo e duecento grammi di peperoncini

Prima di tutto, è bene tenere presente che per un chilo di peperoncini sarà opportuno comperarne almeno un chilo e duecento grammi. Questo perché ci sarà molto scarto e di conseguenza una volta puliti ed eliminati i piccioli e i semi, peseranno molto meno. Il periodo migliore per acquistare i peperoncini è agosto-settembre.

47

Indossare guanti in lattice

Il primo passo, essenziale, è quello di proteggere le mani. Non dimentichiamo quindi di indossare dei semplici guanti di lattice. Prendiamo ora i peperoncini, sistemiamoli in una ciotola piuttosto grande e laviamoli sotto l'acqua corrente. Procediamo quindi asciugandoli con cura. Ora, eliminiamo il picciolo e riduciamoli in piccoli pezzi. Per farlo possiamo aiutarci con un paio di forbici. Ricordiamoci di rimuovere anche tutti semi.

Continua la lettura
57

Inserire i peperoncini in una pentola

Andiamo ora a porli in una pentola, con uguale quantità di zucchero e il succo di un limone. Mettiamo quindi sul fuoco e lasciamoli cuocere fino al completo scioglimento dello zucchero. Continuiamo la cottura mescolando spesso per circa un'ora a fiamma bassa, preferibilmente utilizzando uno spargifiamma per impedire che la confettura possa attaccarsi al fondo della pentola. Raggiunta la giusta densità, passiamo il tutto al passaverdura. Per capire quando la marmellata ha raggiunto il giusto grado di densità, andiamo a metterne un po' in un piatto, quindi incliniamolo. Nel caso la marmellata, raffreddandosi a contatto con il piatto, tenderà a rapprendersi senza scivolare via, significherà che essa sarà pronta. In caso contrario, proseguiamo la cottura.

67

Invasare la marmellata in dei barattoli di vetro

Invasiamo quindi la marmellata quando è ancora calda, in barattoli di vetro sterilizzati (i barattoli si possono sterilizzare attraverso la bollitura. Oppure ponendoli nel microonde, parzialmente riempiti di acqua, per qualche minuto). Dopo averli chiusi per bene, capovolgiamo i barattoli a testa in giù per attivare il sottovuoto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: marmellata di gelsi neri

La marmellata rappresenta uno degli alimenti più diffusi ed amati dalla maggior parte delle persone. Essa infatti è apprezzata sia dagli adulti che dai più piccoli e può essere utilizzata nei modi più svariati. Oltre ai gusti più classici esiste...
Vino e Alcolici

Come fare la marmellata di vino

Quando si parla di marmellata si pensa sempre alle marmellate di frutta senza pensare che la marmellata può essere fatta anche con altri ingredienti, come per esempio i pomodori o le cipolle. Quella che vi proponiamo oggi è invece una marmellata speciale...
Dolci

Come fare la marmellata di melone

Il melone bianco è meno famoso del cugino estivo e il nome con cui è solitamente conosciuto è quello di "melone d'inverno". Il melone d'inverno è chiamato così per la sua caratteristica di poter essere conservato molto a lungo dall'estate sino...
Dolci

Come conservare le confetture di marmellata

Con la fine dell'estate e l'inizio dei mesi invernali, cosa c'è di più piacevole che creare delle conserve meravigliose coi cibi di primissima qualità, come per esempio confetture con marmellate fatte in casa propria? Il sapore e la soddisfazione,...
Dolci

Come fare la marmellata di pesche

La marmellata di pesche è una tradizionale conserva presente nella credenza di tutte le famiglie. Ideale da preparare nel periodo estivo, quando le pesche sono saporite e mature. Essa è ottima spalmata su una fetta di pane, come ripieno di una crostata...
Dolci

Come preparare la marmellata di mele ed uvetta

Le mele e l'uvetta sono divenute, ormai, due degli alimenti meglio assortiti nella cucina italiana. Infatti, vengono cucinate in tantissimi modi differenti e sono note le loro molteplici proprietà benefiche (basti pensare alla quantità di vitamine ed...
Dolci

Come preparare la marmellata di mirto

Le foglie di mirto, una volta essiccate, vengono utilizzate in cucina per insaporire piatti di carne o pesce. Grazie al sapore dolce che proviene dalle sue foglie, infatti, il mirto diventa un condimento davvero insuperabile. Ma non è tutto: sulla pianta...
Antipasti

Come preparare la marmellata di pomodori verdi

Generalmente, una deliziosa marmellata (adeguata per farcire numerosi tipi di dolciume o come accompagnamento ad un tagliere di formaggi) viene preparata servendosi di varie tipologie di frutta (dal lampone fino all'arancia): in dettaglio, potrete utilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.