Come fare la pasta frolla con uova sode

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La pasta frolla inanzitutto è uno degli elementi più comuni e utilizzati dagli italiani per la loro cucina.
Ci sono diversi tipi di pasta frolla come quela classica piuttosto che altre ma quella della quale voglio parlarvi è la pasta frolla con uova sode, Per capirci meglio, quella utilizzata per i più classici dei biscottini fatti in casa, a forma di cuore o stellina a nostro piacimento come troviamo nelle panetterie o anche nelle piu semplici pasticcerie di paese.

26

Occorrente

  • 250 gr di farina 00
  • 250 gr di burro morbido
  • 130 gr di zucchero a velo
  • un cucchiaino goccia di aroma alla vaniglia
  • 125 gr di tuorli sodi (circa 7-8 tuorli)
  • 1pizzico di sale
36

preparazione delle uova

Il primo passo da svolgere per iniziare al meglio la nostra ricetta è la preparazione delle uova.
Andiamo quindi a preparare per primi i tuorli sodi. Il modo più pratico e veloce è quello di cuocere in un semplice pentolino con acqua bollente le uova intere, altri preferiscono cuocere solo i tuorli per poter cosi ricavarne gli albumi da usare in altro modo, qualunque sia la vostra scelta vanno bene entrambe.
Per riuscire meglio nella cottura delle uova senza romperle maneggiarle con cura e farle bollire lentamente.

46

rifinitura dell'impasto

La seconda mansione che andremo a svolgere non appena le uova saranno cotte, sarà quella di pulirle dal loro guscio e separare tuorlo da albume.
Dunque rompete i tuorli con le mani e sbriciolateli per poi passarli infine in un setaccio a trama stretta. Dopo che avrete compiuto questo procedimento i tuorli dovranno risultare quasi polverizzati. Ora prendete il tutto e lavoratelo insieme a burro zucchero a velo e vaniglia con delle fruste elettriche in una semplice planetaria.
Aggiungete ora anche farina e della fecola di patate anch'esse setacciate molto bene dunque lavorate per qualche istante il nostro impasto fino a quando esso non risulterà omogeneo e ben compattato.

Continua la lettura
56

conclusione e preparazione

Per ultima cosa raccogliete l'impasto ottenuto dalla lavorazione nella planetaria e iniziate con la lavorazione a mano e ricavatene una palla o qualsiasi altra forma vogliate, l'importante è che il nostro impasto rimaga omogeneo. Perché questo avvenga senza fatica si consiglia di muoversi su un banco d'acciaio piuttosto che su uno in legno. Una volta ottenuto il nostro involucro avvolgetelo nella pellicola da cucina e deponetelo in frigorifero. Li il nostro impasto dovrà riposare per almeno 10-12 ore. Una volta trascorso questo tempo finalmente la nosra frolla sarà pronta per la lavorazione. Toglietela quindi dal frigorifero e dalla pellicola per alimenti e iniziate a maneggiarla con cura per poterla scaldare e quindi lavorare meglio.
Ora formate delle piccole palline e schiacciatele al centro. Non vi resterà che farcirle con della morbida crema se vorrete ottenere dei biscotti ripieni di gusto, o semplicemente cuocerle in forno a circa 170 - 18 gradi per 15 minuti per ottenerne dei biscotti dal gusto classico e tradizionale. Buon lavoro e buon appetito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non avete una platenaria, lavorate il composto di burro e zucchero con un comune sbattitore elettrico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare il pasticcio di pollo in crosta

Il pasticcio di pollo in crosta non è il classico piatto ma si tratta di una portata abbastanza sfiziosa che si riesce a inserire molto tranquillamente nei piatti unici. La sua morbidissima pasta nella quale viene depositato il pasticcio di pollo, nutre...
Dolci

Come preparare la pasta frolla viennese

La pasta frolla è uno degli impasti più semplici e allo stesso tempo più importanti in cucina; essa, infatti, costituisce la base per numerosissime torte, dolci, biscotti etc. A causa di questo suo grande impiego, non esiste una ricetta universale...
Consigli di Cucina

Consigli per preparare la pasta frolla montata

La pasta frolla montata è uno dei composti più utilizzati dai pasticceri. La pasta frolla montata viene usata per la preparazione di dolci secchi, come biscotti, crostate e simili. Preparare la pasta frolla montata non è affatto difficile. Possiamo...
Dolci

Ricetta: crostata con chantilly e lamponi

Come tutti sappiamo, un pranzo che si rispetti deve terminare con un dessert. Uno di questi dessert può essere un ottima crostata. Ce ne sono molte e di svariati gusti, ma non tutte sono ideali per un fine pranzo. Infatti alcune crostate sono pesanti...
Dolci

Come fare la pasta frolla con la farina di semola

Versatile e veloce da preparare, la pasta frolla è uno degli impasti base più usati in pasticceria. Per realizzarla sono necessari pochissimi ingredienti. Generalmente si predilige l'impiego della farina 00, la più raffinata tra quelle in commercio....
Dolci

Ricetta: Biscotti al cioccolato di frolla montata

I biscotti sono dei dolci croccanti apprezzatissimi in qualsiasi momento della giornata sia da grandi che piccini, ideali per colazione e merenda. Sono un alimento che infatti difficilmente manca in casa, ma l'ideale sarebbe comunque prepararli autonomamente:...
Dolci

Come preparare gli ovis molis alla marmellata

Per realizzare i classici biscottini "ovis molis"occorre una pasta frolla speciale. Infatti, nell'impasto ci sono tuorli di uova sode. Questo ingrediente insolito regala al biscotto una consistenza molto gradevole al palato: gli ovis molis si sciolgono...
Dolci

Come si fa la crostata di pere

La crostata di pere è un dolce classico, gustoso e profumato ideale per condividere momenti di festa. Un dessert dal gusto intramontabile, in cui la frutta la fa da protagonista. La dolcezza naturale delle pere, reperibili in ogni stagione, si lega alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.