Come fare le costine di maiale al cavolfiore

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Fare le costine di maiale al cavolfiore richiede circa un'ora fra preparazione e cottura, ed è un piatto gustoso che unisce le proteine ed il sapore intenso della carne di maiale con il cavolfiore, un ortaggio particolarmente nutriente con proprietà antitumorale e ricco, fra le altre cose, di antiossidanti, Calcio e Vitamina C. Forse anche a causa del suo odore non proprio idilliaco, il cavolo è un ortaggio che non piace a tutti, ma resta un alimento ricco di sostanze nutritive che andrebbe integrato nella propria dieta, e cosa c'è di meglio che renderlo un accompagnamento per delle saporitissime costine di maiale in padella? In questa ricetta vedremo come preparare questo gustoso secondo piatto a base di carne e verdura.

26

Occorrente

  • 8 costine di maiale
  • 300g di cavolfiore
  • Olio d'oliva
  • Aceto bianco
  • Foglie d'alloro
  • Un mazzetto di cipollotti
  • Un limone
  • Prezzemolo
36

Marinare la carne

La ricetta prevede l'uso di 8 costine di maiale, due per ogni persona per un totale quindi di quattro, con ogni costina che pesa intorno ai 100 grammi circa (in base a quanto era grosso l'animale); naturalmente il numero di costine è indicativo in base al loro peso e alla quantità di persone da servire. Prendete dunque le 8 costine e preparatele in una terrina, quindi conditele spremendo un po' di succo di limone, del pepe macinato, sale quanto basta e qualche foglia d'alloro. Se ne avete l'opportunità, potete anche aggiungere 3 o 4 bacche di ginepro lievemente pressate sul momento in modo da dare un gusto ed un valore nutrizionale aggiunto. A questo punto fate marinare le costine con il condimento per una mezz'oretta.

46

Spezzettare il cavolfiore

Mentre la carne sta marinando, lavate e mondate 300 grammi di cavolfiore, abbondando se lo gradite. Una volta asciutto, spezzettate il cavolo in cimette dalle dimensioni irregolare, purché non siano troppo piccole. Sbucciate e mondate anche un mazzetto di cipollotti, da tagliare a circa metà della loro lunghezza.

Continua la lettura
56

Far saltare carne e cavolfiore

Una volta marinata la carne, scaldate a parte 4 cucchiai d'olio extravergine di oliva ed aggiungeteci la carne, facendola saltare con una fiamma media per un quarto d'ora o poco più. Quando inizierà ad essere cotta ed assumerà un colore dorato, aggiungete i cipollotti ed il cavolo preparati in precedenza assieme ad un cucchiaio di aceto di vino bianco, facendo saltare il tutto per altri 5-6 minuti. Se necessario, aggiungete anche dell'altro sale.

66

Servire il piatto

Et voilà, il piatto è pronto per essere servito con l'aggiunta di due rametti di prezzemolo o un po' di rosmarino. La presenza di molte spezie coprirà quasi del tutto il forte odore del cavolo, regalando un secondo di carne profumato, saporito, facile da preparare ma soprattutto nutriente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare le costine di maiale affumicate

In questa guida vedremo come preparare le costine di maiale affumicate, utilizzando il barbecue. Sono molto semplici da preparare, ma dovrete seguire attentamente la guida così non sbaglierete. Potrete cucinare per dei vostri amici o parenti. Sarà un...
Carne

Come preparare le costolette di maiale al sugo

Ricetta  gustosa ed economica, nonostante molti siano convinti che essa sia molto più grassa di altre, è bene precisare che le carni di suini provenienti da allevamenti biologici, hanno quasi le medesime proprietà di quelle del pollo. Ecco perché...
Carne

Costine glassate con salsa barbecue

Per gli amanti della carne le costine rappresentano un piatto al quale è difficile resistere; morbide, profumate, succulente, le costine sono la ricetta perfetta da mangiare con gli amici, oppure da gustare in occasioni speciali. In particolare, le costine...
Carne

Idee per una grigliata di carne mista

Per preparare un'ottima grigliata di carne mista, è necessario seguire delle regole fondamentali: infatti, se si desidera un buon risultato, non è sufficiente accendere la brace e mettere la carne al fuoco. È sì vero che tutto prende un buon sapore...
Consigli di Cucina

5 zuppe ideali in inverno

In inverno, con il freddo, è piacevole assaporare una buona e calda zuppa. Sopratutto dopo una giornata di lavoro fuori casa, non c'è niente di meglio. Molte volte però si finisce per preparare sempre gli stessi piatti, che a lungo andare diventano...
Carne

Ricetta: costine con verza alla bresciana

Avete voglia di un piatto sano e nutriente!? Perché non provate a optare per le costine con verza alla bresciana. Per preparare questo piatto tipico della cucina lombarda vi basteranno pochissimi ingredienti. Scopriamo insieme come realizzare in modo...
Primi Piatti

Come cucinare la cassoeula tradizionale brianzola

La cassoeula è un tipo di sugo fatto con le parti del maiale. Per parti non si intende solo le costolette e la salsiccia, ma anche la cotenna, la zampa e l'orecchio, parte integrante della ricetta tradizionale brianzola. Per quanto possa sembrare una...
Consigli di Cucina

Come servire le costine d'agnello

Le costine di agnello sono un ingrediente che può essere utilizzato in cucina in moltissime ricette. Grazie alla versatilità di questo alimento, a volte sottovalutato, ed alle sue carni saporite, magre e digeribili è adatto a tutta la famiglia. In...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.