Come fare le frittelle di mais

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare le frittelle di mais
15

Introduzione

Siete a dieta, ma avete voglia di qualcosa di gustoso e al tempo stesso sano e leggero? Allora siete approdati nel posto giusto! Infatti, in questa guida, vogliamo proporvi una ricetta davvero sfiziosa: le frittelle di mais. Non sono caloriche in modo esagerato, e la cosa bella (e buona) è che possono essere cucinate sia salate che dolci, in base a come vi vanno di più in quel momento! Ebbene, non vi resta far altro che continuare a leggere per sapere come fare le frittelle di mais e poi mettervi all'opera tra i fornelli. Buona lettura!

25

Occorrente

  • 2 uova
  • 350g di farina di mais
  • 150g di farina 00
  • 150mL di latte tiepido
  • 20g di lievito
  • Un cucchiaio di zucchero
  • Sale, pepe e vaniglia quanto basta
35

Le frittelle salate

Vi illustriamo per prima la ricetta delle frittelle di mais salate. Prendete una ciotola capiente e comoda e versateci i due tipi di farina: quella di mais e quella 00. Fate un buco al centro e rompeteci dentro le uova. Aggiungete il sale, il pepe e il prezzemolo tritato. Ora potete iniziare a impastare. Quando il composto risulterà duro, aggiungete un po' di latte per poterlo ammorbidire e renderlo omogeneo. Fatene una palla, poi prendete un canovaccio per coprirlo: copritelo e lasciate riposare per una mezz'oretta. Dopodiché passate alla cottura.

45

Le frittele dolci

Ora vi illustriamo invece la ricetta per cucinare le frittele di mais dolci. Ci sono delle differenze, ovviamente, ma non comportano niente di complicato da reperire o da realizzare. Sostanzialmente, il procedimento rimane simile. Anche in questo caso vi servono i due tipi di farina: quella di mais e quella di tipo 00. Procuratevi un piano per lavorare che sia comodo. Versateci le due farine creando una fontana. Al centro versate: lo zucchero, il lievito sciolto nel latte tiepido, la vaniglia e l'acqua. Per l'acqua fate attenzione: non deve essere troppa, ma il necessario perché il composto sia liscio ed elastico. Impastate per bene e ottenete una palla. Copritelo, anche in questo caso, con un canovaccio. Lasciate riposare, però, per un'ora. In pratica deve riposare il doppio rispetto a quello salato.

Continua la lettura
55

La cottura

Quando gli impasti hanno finito di riposare, potete passare la cottura. La cottura, in questo caso frittura, è uguale per entrambi gli impasti. Prendete una pentola e e fateci scaldare l'olio per friggere, o comunque l'olio di semi di arachidi. Quando avrà raggiunto la temperatura adatta a friggere, prendete l'impasto e formate delle palline. Fatele della misura che più preferite. Mettetele nell'olio. Non mettetene troppe nella padella/pentola, ma un po' alla volta. Quando hanno raggiunto la doratura, potrete toglierle. Aiutatevi con un cucchiaio o con una paletta forata, così da tirare su le frittelle dall'olio e scolarle per bene. Adagiatele su un vassoio, un piatto o un recipiente: l'importante è che abbiate coperto la superficie con la carta assorbente da cucina per togliere l'olio in eccesso. Nel caso in cui abbiate fatto le frittelle di mais dolci, potete aggiungere un ulteriore tocco dolce: spolverarle con dello zucchero o con del cacao.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare le frittelle di patate e zucca

Le frittelle di patate e zucca sono un piatto saporito ed invitante. Sono perfette come antipasto sfizioso ad una cena tra amici. Sono ottime come finger food da servire ad un aperitivo. Potete consumarle anche per un pranzo veloce. Rappresentano una...
Dolci

Frittelle di mele: 10 varianti per tutti i gusti

Le frittelle di mele sono dei dolci speciali che si possono preparare in qualsiasi momento. A Carnevale sono molto richieste e si possono fare adoperando tante varianti. Sono dorate, irresistibili e profumate, da gustare caldissime. Infatti, una volta...
Dolci

Ricetta delle frittelle di riso dolci

Le frittelle di riso dolci sono dei dolcetti che tradizionalmente vengono serviti il 19 marzo, cioè, per la festa del papà. Sono di origine toscana e con il tempo si sono diffuse nelle regioni limitrofe come Umbria e Lazio. La preparazione è semplice...
Dolci

Come preparare le frittelle di Carnevale ripiene

In questo tutorial vi spiegheremo come preparare le frittelle di Carnevale ripiene. Una pioggia di coriandoli leggeri colorati e costumi variopinti, è il carnevale che giunge portando una folata di allegria scanzonata! Tale evento è molto amato dai...
Dolci

Ricetta: frittelle dolci all'arancia

Per preparare una colazione veramente speciale, un simpatico e saporito brunch oppure una merenda gustosa per grandi e piccini, ecco una ricetta davvero golosa simile a quella dei famosi pancakes dolci ma dal sapore più fruttato e fresco. Questa ricetta...
Dolci

Come preparare le frittelle con uvetta e pinoli

La ricetta per preparare le frittelle con uvetta e pinoli è molto antica e molto gustosa. Vi dico subito una curiosità: le frittelle sono nate inizialmente come dolci di Carnevale, insieme alle più conosciute chiacchiere e alle castagnole, ma oggi...
Pesce

Come preparare le frittelle di granchio

Le frittelle di granchio sono una specialità tipica della cucina meridionale e facili da preparare. Si tratta inoltre di una pietanza che va servita calda, sia come antipasto che come secondo piatto. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida su come...
Cucina Etnica

Come preparare le frittelle di patate africane

Le patate africane sono molto simili alle patate americane per quanto riguarda il sapore dolce che caratterizza entrambe. Pertanto, come le americane, vengono impiegate soprattutto per preparazioni dolci, una volta lessate e schiacciate. In questa guida,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.