Come fare le prugne in conserva

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le conserve mantengono invariate le proprietà nutrizionali ed il sapore degli alimenti per lungo tempo. Nel gergo culinario, la conserva blocca temporaneamente il naturale deterioramento, come l'attività di batteri ed altri microrganismi. Questo particolare processo viene utilizzato per la frutta fresca o gli ortaggi. Per tutto l'anno si potranno gustare diversi prodotti anche fuori stagione. La conserva di prugne è molto semplice da fare in casa. È ottima per arricchire le fette di pane al mattino o farcire deliziosi dolci. Si realizza in estate, quando i banchi ortofrutticoli pullulano di questi frutti zuccherini.

27

Occorrente

  • 2 kg di prugne
  • 2 litri di acqua
  • 400 grammi di zucchero
37

Le prugne si possono conservare in pezzettoni o in marmellata. Entrambi i procedimenti lasciano inalterate le proprietà nutritive e benefiche del frutto. Sono di semplice preparazione e garantiscono un buon ritorno economico. Il prodotto genuino non contiene coloranti né conservanti. Per fare una conserva a pezzi, procurare due chili di prugne biologiche e ben mature. Rivolgersi al fruttivendolo di fiducia, per non sbagliare. Lavare con cura i frutti estivi; tagliarli a metà ed asportarne il nocciolo.

47

Lavare con cura un barattolo di vetro per conserve. Passare un panno in microfibra per non lasciare residui. Oppure capovolgerlo e fare asciugare naturalmente. Disporre i pezzettoni all'interno in maniera ordinata. Preparare uno sciroppo a base di acqua e zucchero. Fare sciogliere quindi 400 grammi di zucchero in due litri d'acqua. Portare ad ebollizione e lasciare addensare. Versare il preparato ancora caldo nel barattolo di vetro con le prugne, quindi passare alla sterilizzazione. Chiudere ermeticamente il barattolo ed immergerlo in un pentolone pieno di acqua bollente. Tenerlo venti minuti, per ogni 500 grammi di composto.

Continua la lettura
57

Per fare una conserva di prugne dalla consistenza di una marmellata procedere quasi come nei passi precedenti. Lavare e tagliare le prugne a piccoli pezzi. In questo caso, però, cuocerle in una pentola capiente con acqua e zucchero fino a ridurle in poltiglia. Passare al setaccio e fare cuocere nuovamente fino a raggiungere una consistenza corposa ed asciutta. A questo punto, scendere dal fuoco e disporre la conserva in uno o più barattoli di vetro. Sterilizzarli con lo stesso metodo descritto in precedenza. Lasciare raffreddare e riporre in un ambiente asciutto e poco luminoso. La confettura di prugne si conserva perfettamente fino ad un anno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Con la pratica, si possono aggiungere anche altri ingredienti, come lo zenzero per un sapore deciso e lievemente "piccante"
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: marmellata di prugne e zenzero

Se si amano gli spuntini saporiti, ma non si vuole rinunciare ad un'alimentazione sana questa ricetta può essere sia una colazione che una merenda. Si tratta di una marmellata dal gusto esotico fatta con prugne e zenzero che si può spalmare sul pane...
Dolci

Ricetta: torta di mele con crema alle prugne

Solitamente si pensa che preparare i dolci sia un'operazione abbastanza facile, rispetto alla preparazione di primi o secondi piatti. In realtà la preparazione di qualsiasi dolce, richiede una dimestichezza abbastanza agevole davanti ai fornelli e una...
Dolci

Come preparare la torta di prugne e mandorle

In cucina vengono preparati molti piatti prelibati. Tra questi troviamo La pasta al forno con le melanzane fritte, la pasta al pesto, ma anche la pasta con la salsa. Tra le ricette dolci troviamo la torta al cioccolato, il tortino di cioccolato fondente,...
Antipasti

Come preparare la salsa di mele e prugne

Gli arrosti di carne e le pietanze a base di pesce devono essere sempre accompagnate da un condimento oppure da una salsa, in maniera tale da esaltarne il sapore. Alcuni tipi di salsa si abbinano molto bene anche ai dolci. Attraverso i passaggi seguenti...
Carne

Ricetta: lombata di coniglio farcita alle prugne

La lombata è un taglio di carne corrispondente alla sella (o lombo) di un animale macellato. Ovvero trattasi della sua parte posteriore. Più nota è la lombata del bue o del vitello. Ma anche quella del coniglio possiede le medesime caratteristiche:...
Dolci

Come preparare le prugne sciroppate

Cucinare è la passione di moltissimi di noi, riusciamo a creare ricette squisite e saporite con pochi ingredienti, tanto che la nostra cucina è molto famosa anche all'estero. Ma quello a cui non possiamo proprio rinunciare è la frutta, che mangiamo...
Pesce

Come preparare il nasello prugne e birra

Se avete del nasello a disposizione ma volete presentarlo in tavola in una maniera decisamente diversa dal solito questa è la ricetta che fa al caso vostro. Il nasello prugne e birra, è un piatto leggero che può essere consumato tranquillamente anche...
Antipasti

Involtini di prugne e pancetta

Gli involtini di prugne e pancetta sono un antipasto sfizioso e dal sapore decisamente dolce. La preparazione degli involtini prugne e pancetta è davvero semplice, ma allo stesso tempo prevede di poterla variare in tanti modi diversi. Le prugne che vengono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.