Come fare un'angelica salata alla birra

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare un'angelica salata alla birra
17

Introduzione

Molto spesso, quando si sta tra i fornelli, si entra in una sorta di routine fatta dalle medesime ricette che tendono a ripetersi. Un metodo per spezzare leggermente questa sorta di monotonia potrebbe essere quello di dedicarsi ad una ricetta nuova e particolare. Un'angelica salata alla birra, infatti, può rappresentare l'occasione per conferire quel tocco in più di vivacità alla propria cucina. Nei seguenti passi di questa guida, pertanto, andremo a vedere come preparare questa deliziosa treccia di pasta salata, ossia l'angelica. Il tutto può essere effettuato mediante pochi e semplici passaggi.

27

Occorrente

  • Acqua tiepida 75 g
  • Lievito di birra disidratato 3 g (oppure fresco 12 g)
  • Un cucchiaino di malto d'orzo (oppure un cucchiaino di zucchero)
  • Farina manitoba 135 g
  • Burro morbido 120 g
  • Sale fino 5 g
  • Uova 3 tuorli
  • Parmigiano reggiano grattugiato 75 g
  • Farina Manitoba 400 g
  • Birra Moretti 150 g
  • Pomodori secchi 100 g
  • Salame 150 g
  • Feta 100 g
  • Olive verdi snocciolate 50 g
  • Olive nere snocciolate 50 g
  • Olio di oliva q.b.
37

Procedere con la realizzazione del lievitino

Per la preparazione dell'angelica salata alla birra, occorre innanzitutto dedicarsi al lievitino. Si deve collocare il lievito di birra in acqua tiepida. Successivamente è necessario attendere che questo si sciolga, per poi andare a mescolare il composto mediante l'ausilio di un cucchiaio. Il prossimo procedimento consiste nell'aggiungere del malto d'orzo, per poi lasciarlo sciogliere, avvalendosi sempre di un cucchiaio. A questo punto, è necessario mettere la farina preventivamente setacciata in una terrina. Dopodiché si deve aggiungere il composto di malto ed il lievito, per poi mescolare accuratamente il prodotto. In buona sostanza, si deve ottenere un composto dalla consistenza omogenea. Quindi si deve impostare il composto, fino a quando si riesce a formare una palla, ossia il cosiddetto il lievitino. Quest'ultimo deve essere collocato sopra una ciotola protetta da una pellicola trasparente. In seguito dovrà essere lasciato in lievitazione per un'ora.

47

Aggiungere il composto di uovo, il burro, il lievitino, ottenere una palla liscia e far lievitare

Il prossimo passaggio consiste nello sbattere le uova in un contenitore insieme a della birra, per poi aggiungere il sale ed il parmigiano. Si deve utilizzare una planetaria con la foglia, all'interno della quale occorre inserire la farina setacciata. Quindi, successivamente si deve aggiungere il composto di uovo. Occorre procedere con l'impasto, attraverso la foglia, fino a quando gli ingredienti non avranno raggiunto un buon livello di omogeneità. A seguire è necessario estrarre la foglia, per poi predisporre il gancio. A questo punto si deve proseguire con la realizzazione, aggiungendo il burro a pezzetti un po' per volta. Questa operazione deve essere effettuata in modo tale da dare il tempo alla pasta di assorbirlo. È possibile inserire il lievitino, pezzo per pezzo, continuando ad impastare per mezzo del gancio. A seguire è necessario lavorare ed impastare per ottenere una palla dalla consistenza liscia. In seguito si deve posizionare, il tutto, all'interno di una ciotola, per poi proteggerla con una pellicola trasparente. Quindi non rimane che attendere il tempo della lievitazione, il quale dovrebbe aggirarsi intorno alle due ore.

Continua la lettura
57

Portare a termine la preparazione della ricetta e servirla in tavola

Per realizzare il ripieno è necessario ridurre a rondelle le olive nere e verdi, per prima cosa. Successivamente si deve procedere tagliando dei pomodori secchi, ed immediatamente si devono ricavare dei cubetti dalla feta e dal salame. La feta è quel classico formaggio greco, che ha le caratteristiche di essere a pasta semidura anche se friabile. Il prossimo procedimento è di stendere l'impasto, mediante l'ausilio di un mattarello, in modo tale da ottenere una sfoglia rettangolare. A questo punto è necessario spennellarla mediante dell'olio, per poi tempestarla di tutti quanti gli ingredienti precedentemente tagliati. Quindi è necessario arrotolare la sfoglia con molta cura, tentando di mantenerla adeguatamente stretta. Una volta realizzato un rotolo dalla consistenza compatta, è possibile effettuare un taglio lungo tutta quanta la lunghezza dello stesso. Quindi si devono intrecciare le due sezioni ottenute. In seguito occorre modellare, con la traccia ottenuta, una ciambella. Quest'ultima, poi, deve essere lasciata lievitare per 30 minuti circa. Successivamente si deve infornare l'angelica in un forno preriscaldato alla temperatura di 180 gradi centigradi per trentacinque minuti. Non appena avrà acquistato colore, sarà possibile tirarla fuori dal forno. Prima di servirla è buona regola lasciarla raffreddare per qualche minuto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potreste variare un po' gli ingredienti per ottenere una variante che più si adatta ai vostri gusti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare i cornetti integrali ai frutti rossi e miele

I cornetti, chiamati anche croissant, sono dei dolci a forma di mezzaluna, particolarmente indicati per la colazione. Sono energetici e nutrienti e si possono consumare al naturale, oppure farciti con crema pasticcera, crema al cacao, crema al pistacchio...
Pizze e Focacce

Come fare dei panini dolci alla zucca

Quando veniamo assaliti dalla noia possiamo prendere in considerazione l'idea di lavorare tra i fornelli. Preparare una buona ricetta può rappresentare un ottimo modo di sfruttare il tempo libero a propria disposizione. Cosi da poter produrre qualcosa...
Dolci

Preparare il cartoccio con ricotta

La cucina siciliana è apprezzata in tutto il mondo. Molte sono le prelibatezze che rendono famosa quella meravigliosa terra. In questa guida vedremo insieme come preparare il cartoccio con ricotta, una leccornia tutta siciliana da gustare a colazione,...
Pizze e Focacce

Come fare il pane alle zucchine

Il pane è uno degli alimenti principali nella nostra dieta mediterranea e, sulle nostre tavole, difficilmente non è presente. Esistono diverse tipologie di pane, che presuppongono svariate preparazioni e ingredienti differenti. In questa guida vedremo...
Pizze e Focacce

Come fare il pane fatto in casa

Essendo davvero in tanti ad amare le cose fatte in casa, abbiamo pensato bene, di proporvi una guida, davvero molto utile, mediante la quale essere in grado di capire come poter fare il pane fatto in casa, con le nostre mani e comodamente nella propria...
Pizze e Focacce

Ricetta: pane con olive nere e feta

Il pane con olive nere e feta è una ricetta tipica greca. Infatti la feta è un formaggio tradizionale greco prodotto con latte di pecora. È un formaggio a pasta dura, bianco e leggermente salato. È sicuramente una ricetta unica nel suo genere. Ciò...
Pizze e Focacce

Come usare il malto nella panificazione

IIl malto è un ingrediente piuttosto importante nella panificazione. Le varietà esistenti dell'alimento in questione, confondono un po' le idee per chi è meno esperto nel settore, ma leggendo con estrema attenzione i passi di questa guida ed approfondendo...
Pizze e Focacce

Ricetta del pane fatto in casa

Se decidiamo di fare del pane in casa, non bisogna essere abili in cucina ma avere soltanto alcuni ingredienti a disposizione. Infatti il pane che si ottiene, è un prodotto naturale da poter conservare con gli giusti accorgimenti per alcuni giorni, restando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.