Come fare un tè alla menta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il tè alla menta è una bevanda analcolica molto benefica e allo stesso tempo rinfrescante, quindi ideale per essere consumata durante le giornate di caldo torrido in estate. In commercio, o meglio nei grandi supermercati, è possibile acquistarlo già pronto o in bustine, ma in ogni caso lo si può preparare tranquillamente anche a casa utilizzando pochi e semplici ingredienti. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come fare un tè alla menta.

26

Occorrente

  • una manciata di foglie di menta
  • una bustina di tè verde o tè verde sfuso
  • zucchero, miele o altri dolcificanti a seconda dei gusti
36

Scelta degli ingredienti

Per iniziare, è necessario acquistare del tè verde, in bustine o sfuso: quest'ultimo si trova nei negozi appositi come le erboristerie. Per il gusto basterà utilizzare qualche foglia di menta. Mettere l'acqua in ebollizione: per questa operazione potete usare un bollitore, un pentolino da mettere sul fornello oppure il microonde. Mentre fate ciò, lavate le foglie di menta accuratamente sotto l'acqua fredda e poi conservarle da parte in un piccolo piattino.

46

Aggiungere il tè

Quando l'acqua sta per sobbollire, spegniamo la fiamma e aggiungiamo il tè: una bustina per persona o, se sfuso, un cucchiaino per persona, e le foglie di menta. Lasciare per due-tre minuti la bustina o l'infusore con il tè sfuso in infusione, senza schiacciare con il cucchiaio: in questo modo si libererà naturalmente e soprattutto delicatamente tutto l'aroma del tè all'interno dell'acqua. Togliamo la bustina del tè dal pentolino con un cucchiaio e, aiutandoci con un colino, filtriamo il tè in una tazza.

Continua la lettura
56

Dolcificazione

La bevanda è quasi pronta, bisogna soltanto zuccherarla a piacere o renderne il gusto ancora più intenso. Potete usare svariati ingredienti per renderla ancora più piacevole al palato: dal semplice zucchero, a quello di canna o al miele, oppure un dolcificante naturale come lo sciroppo d'agave o il nettare di aloe vera. Inoltre, è possibile aggiungere anche una fettina di lime o di limone. Per aumentare il gusto della menta, sarà sufficiente metterne ancora un paio di foglie proprio nella nostra tazza: si creerà anche un effetto molto piacevole alla vista.

66

Usando menta e acqua

Nel caso in cui non si ha a disposizione il tè in casa, si può utilizzare soltanto menta e acqua. Ne verrà fuori un infuso allo stesso modo gradevole. Basterà mettere a bollire in un piccolo pentolino (o nel microonde o con il bollitore) dell'acqua. Una volta che l'acqua bolle, aggiungete le foglie di menta, lasciandole in infusione per due-tre minuti. Versate poi la bevanda ottenuta all'interno di una tazza con l'aiuto di un colino e dolcificatela come meglio preferite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare il tè verde al limone

Il tè verde al limone è una gustosa bibita che può essere gustata sia calda che fredda. Estremamente dissetante, questa bevanda, ha anche molti effetti benefici sull'organismo quali l'effetto disintossicante e rienergizzante. Se anche voi volete gustare...
Vino e Alcolici

Come preparare un energy drink

Avere qualcosa da bere che ci faccia rinsavire è sempre utile sia in ufficio, sia in momenti di particolare difficoltà fisica come durante lo sport e sia nei cambi di stagione (in particolare quando si va incontro alla primavera e all'estate). In questa...
Analcolici

Come fare un tè beduino

I beduini hanno l'usanza di bere ed offrire il tè agli ospiti. Chi è andato almeno una volta nel Sinai ha certamente assaporato ed apprezzato l'inconfondibile aroma che caratterizza questa bevanda. Essa è conosciuta dalla popolazione locale con il...
Analcolici

Come preparare il the in foglie

Al di là della tradizione inglese in materia di the, a tutti fa piacere gustarne una buona tazza calda nei periodi più freddi. D'altra parte si tratta di una bevanda non nociva, che se presa con moderazione, fa bene anche all'organismo. Rispetto al...
Analcolici

Come fare tè al basilico

Il basilico (nome scientifico Ocimum Basilicum) è una pianta erbacea profumatissima, il cui nome significa, letteralmente, “Pianta Regia”. Utilizzato in cucina per dare maggiore sapore e profumo a molte pietanze, è ricco di notevoli proprietà e...
Analcolici

Come preparare il tè freddo

I Tè è una particolare bevanda ricavata dall'infuso di una particolare pianta diffusa sopratutto in Cina, India e Giappone. L'uso di questa bevanda è associata ad alcune particolari cerimonie cinesi e giapponesi ed è largamente consumato in tutto...
Consigli di Cucina

5 consigli per usare il tè in cucina

Dalle lontane e misteriose terre d'oriente, il tè è arrivato fin dentro le tazze degli europei! Il momento del tè è da sempre circondato da una potente aura rituale, che lo rende quasi una bevanda mistica. Delizioso, dissetante, aromatico il tè è...
Analcolici

Come fare un tè alla salvia

La salvia è una delle piante che più facilmente si adattano al clima divenendo facilmente coltivabile e, in alcuni casi, crescendo spontaneamente. Il nome di questa pianta, originaria del Mediterraneo, deriva da "salus", una parola latina che oggi traduciamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.