Come mangiare un astice

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Astice e aragosta, sono entrambi dei crostacei appartenenti all'ordine dei Decapodi, ma in realtà si sta parlando di due animali appartenenti a due famiglie completamente diverse. Se si mettono a confronto questi due animali, infatti, all'apparenza potrebbero sembrare simili, ma la sostanziale differenza tra i due è da ricercarsi nelle chele. L'aragosta, a differenza di quello che pensano molti, non le ha. Ha infatti una sorta di "zampette" lunghe e sottili, ben diverse dalle chele principali molto grandi dell'astice. Entrambi i crostacei sono pesci prelibati, ma le carni dell'aragosta sono di gran lunga più pregiate. Detto ciò, nella seguente guida, attraverso una serie di utili e semplici passaggi, vi illustrerò, nella maniera più rapida e comprensibile possibile, come mangiare un astice. Vediamo quindi come procedere.

25

Occorrente

  • Coltello e forchetta oppure pinze e forchettine
  • Piccola bacinella con acqua e limone
  • Per l'astice gratinato: 1 astice da circa 500 gr, pangrattato, aglio, olio extravergine d'oliva, sale e pepe.
35

Che ci si trovi al ristorante o a casa di amici, questo crostaceo può essere servito in due modi: diviso o intero. Nel primo caso, basteranno coltello e forchetta per mangiarlo, senza bisogno di fare "manovre" o tagli speciali. Se l'astice invece viene servito intero, avrete bisogno dell'apposita pinza, che assomiglierà molto ad uno schiaccianoci. Questa viene usata per frantumare le chele mentre le speciali forchette lunghe, che solitamente vengono vendute insieme alla pinza, servono ad estrarne la polpa.

45

Secondo il galateo, la polpa è poi da portare alla bocca tramite la forchetta. Inoltre, il crostaceo dovrà essere servito insieme ad una bacinella contenente acqua e limone, per potersi così sciacquare le dita. Serviranno anche delle salviette di carta per potersi asciugare. Adesso, come promesso, vi illustrerò invece come mangiare l'astice, seguendo una deliziosa ricetta: l'astice gratinato. Vi serviranno solo pochi ingredienti e un forno preriscaldato a 200 gradi. Dovrete usare un coltello molto affilato e "pesante" per tagliare l'astice a metà. Successivamente, dovrete separare le chele, possibilmente con le apposite pinze.

Continua la lettura
55

Arrivati a questo punto, mescolate tutti i restanti ingredienti (tranne l'olio, che invece userete poco prima di infornare, per irrorare leggermente l'astice) e li distribuirete uniformemente sul crostaceo. Per la cottura del crostaceo, saranno necessari circa 20 minuti in un forno ventilato (quindi un po' di più nel forno statico). È una ricetta semplice e gustosa, non complicata da mangiare (rientra nel metodo in cui bastano forchetta e coltello) e solitamente accontenta sia grandi che bambini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

3 ricette con l'astice

L'astice è un crostaceo particolare che sicuramente a tavola fa sicuramente la sua gradita figura. Quando si presenta un piatto a base di questo crostaceo, sicuramente si può comprendere non solo la bravura di chi lo preparara, ma anche la bontà del...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con astice

Ospiti importanti a cena e siete nel panico perché non sapete cosa preparare? Niente paura. Vi proponiamo la ricetta di un primo davvero molto gustoso e che vi farà fare un figurone: il risotto con l’astice. Si tratta di un piatto raffinato che prevede...
Pesce

Ricetta: astice con verza e salsa allo scalogno

L’astice, da non confondere con l’aragosta, è un crostaceo molto pregiato e dal costo piuttosto elevato, sia che esso venga venduto fresco che congelato. Di sapore piuttosto simile a quello dei gamberi e degli scampi, è molto saporito qualsiasi...
Antipasti

Come preparare l'astice alla catalana

Vi vogliamo proporre oggi, in tale tutorial la procedura di come preparare tale piatto etnico dell'astice alla catalana. Se pensate di creare una ricetta che sia facile e semplice, ma che potrebbe soddisfare il palato di certi ospiti, potrete scegliere...
Primi Piatti

Ricetta: linguine con astice e vongole

Un buon piatto di pasta rappresenta sempre un ottimo primo, specialmente per noi italiani. È la regina delle nostre tavole, l'alimento principale della nostra dieta. Si può valorizzare la pasta con decine di condimenti differenti, per ogni gusto. Il...
Pesce

Come cucinare un astice con pomodorini

Gentilissimi lettori, nella guida che seguirà parleremo volentieri di cucina, dedicandoci ad una ricetta che, immagino, faccia venire l'acquolina in bocca alla maggior parte di voi. Infatti, come avrete letto dal titolo, ci dedicheremo a spiegare passo...
Primi Piatti

Ricetta: tagliolini all'astice

Appartenente alla famiglia dei crostacei, l'astice è tra i più preziosi regali offertici dal mare. Si può cucinare per dar sapore deciso ai primi ma anche ai secondi piatti. Inoltre si può consumare da solo con condimenti semplici, quali ad esempio...
Primi Piatti

Come preparare i paccheri con guazzetto di crostacei

Per un primo piatto di classe serve una ricetta dai mille sapori, che raccolga in sé tutta la bontà dei sapori del mare. I paccheri con un guazzetto di crostacei, ad esempio, sono l'ideale. Sarà un piatto dagli aromi intensi. Troverete infatti un gustosissimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.