Come preparare i cannelloni al pesto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare i cannelloni al pesto
17

Introduzione

In questa guida vedremo, insieme a voi, come si può preparare una buonissima e nuova ricetta, che abbiamo deciso di proporvi. Precisamente cercheremo di farvi comprendere come si possono preparare i cannelloni al pesto, il tutto direttamente nella propria cucina, in totale autonomia ed in maniera assolutamente semplice e veloce. Per un pranzo particolarmente importante, il nostro consiglio è quello di preparare i cannelloni con del grano saraceno, conditi con la ricotta, con il pesto e con i funghi. Praticamente, questi elementi li renderanno sorprendentemente appetitosi. Questo rappresenta un piatto ideale, da proporre a pranzo con la famiglia, oppure da gustare in compagnia degli amici, magari per festeggiare una bella occasione. Il tempo necessario per preparare i cannelloni al pesto è pari a circa un’ora e trenta minuti. Il procedimento, comunque, è un po’ elaborato, in quanto necessita di una buona dose di dimestichezza e di pazienza per eseguire la preparazione di questo piatto unicamente squisito. Ora ci mettiamo immediatamente al lavoro e ci concentriamo sulla ricetta in questione.

27

Occorrente

  • - 200 g di farina di frumento;
  • - 150 g di farina di grano saraceno;
  • - 4 uova;
  • - 200 g di ricotta;
  • - 100 g di pesto;
  • - 200 g di funghi porcini;
  • - 3 dl di besciamella;
  • - 30 g di grana grattugiato;
  • - 50 g di burro;
  • - uno spicchio d'aglio;
  • - olio extravergine di oliva;
  • - sale e pepe.
37

Prima fase della preparazione

Per prima cosa, è necessario versare sopra una spianatoia, 200 grammi di farina di frumento e 150 grammi di farina di grano saraceno, per poi realizzare un buco al centro delle due farine. Successivamente si potranno inserire due uova intere, un pizzico di sale ed un goccio d’acqua fredda, per poi impastare con l'ausilio delle mani energicamente, fino ad ottenere un composto dalla consistenza liscia ed omogenea. Il prossimo procedimento, a questo punto, è quello di lasciare riposare il composto, per trenta minuti, in un contenitore coperto da un canovaccio da cucina, possibilmente asciutto. Nel frattempo occorre pulire 200 grammi di funghi porcini, che dovranno essere lavati accuratamente, passandoli sotto l’acqua, per poi tagliarli a fettine. In un tegame con dell'olio extravergine di oliva, si deve soffriggere uno spicchio d’aglio tritato, per poi aggiungere i funghi, rosolare il tutto per dieci minuti ed insaporire con il sale ed una macinata di pepe nero. Ovviamente, non si deve esagerare con l'aggiunta di questi ultimo due elementi. Possiamo affermare che il tutto dipende dalle proprie preferenze personali.

47

Lavorazione impasto e cottura

Successivamente, in una ciotola si devono amalgamare 200 grammi di ricotta e 100 grammi di pesto, per poi aggiungere metà dei funghi, un uovo ed un cucchiaio di grana grattugiato. A seguire si può continuare ad amalgamare. In un’altra ciotola, invece, è necessario miscelare 3 decilitri di besciamella con l’uovo rimasto. Si può, giunti a questo punto, riprendere l’impasto, per poi stenderlo con un mattarello in una sfoglia sottile. Quindi, con una rotella tagliapasta, si devono ricavare circa dodici/quattordici quadrati da otto centimetri per lato, per poi cuocere questi composti di pasta in una pentola con dell'acqua salata, per un tempo pari a cinque minuti. Di seguito, non resta altro da fare che lasciarli sgocciolare. Il prossimo procedimento consiste nel far raffreddare, completamente, i quadrati di pasta in acqua, per poi asciugarli accuratamente mediante l'utilizzo di un canovaccio da cucina.

Continua la lettura
57

Fase conclusiva

A questo punto è necessario collocare il composto di ricotta al centro di ciascun quadrato di pasta, di pesto e di funghi, per poi avvolgerli su se stessi, confezionando quindi i cannelloni. A seguire, occorre adagiare i cannelloni in una pirofila abbastanza capiente, precedentemente imburrata. Successivamente si potranno condire i cannelloni con il composto di besciamella ed uovo, per poi cospargerli con il grana grattugiato rimasto, con i funghi tenuti da parte e con qualche fiocchetto di burro. Quindi si deve lasciare gratinare in forno alla temperatura di 190 gradi centigradi. Terminata la fase di cottura, occorre estrarre la pirofila dal forno, per poi disporre le porzioni nei piatti da portata, e servirli in tavola. Ed ecco che con pochi ingredienti ed anche con la propria buona volontà, si può essere in grado di preparare dei cannelloni davvero speciale, da mangiare e da gustare con i propri amici e parenti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preparare i cannelloni al pesto è semplice e veloce!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i cannelloni ai 4 formaggi

I cannelloni sono una portata tipica della nostra cucina. Sono un primo sostanzioso e molto appetitoso. Sono perfetti da portare in tavola per una ricorrenza particolare. Non possono mancare durante il pranzo della domenica in famiglia. Potete presentarli...
Primi Piatti

Cannelloni con purè di piselli

I cannelloni sono un primo molto apprezzato; essi sono semplici da preparare e si possono gustare in numerose versioni. Questa ricetta al posto del consueto ripieno di carne tritata propone una farcitura a base di purè di piselli. Questi ultimi arricchiscono...
Consigli di Cucina

Consigli per farcire i cannelloni vegani

Creare delle ricette tradizionali e rivisitarle per rendere vegane non è semplice. Riuscire a realizzare delle ricette vegane ma allo stesso momento gustose richiede creatività. In questa guida vi daremo utili consigli per realizzare dei cannelloni...
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni con patate, funghi e salsiccia

Nel menù delle feste spesso vengono inseriti i cannelloni. Questi vengono conditi in vari modi. Utilizzando alimenti semplici, nutrienti e delle volte anche particolarmente ricchi. Anche per questa ricetta dovete adoperare degli ingredienti che hanno...
Primi Piatti

Ricetta cannelloni ripieni

I cannelloni ripieni sono sempre un successone in tavola. Un primo piatto completo, nutriente che mette d'accordo anche i palati più esigenti. Fra le tante versioni, differenti da regione a regione, vi proponiamo una ricetta alternativa: cannelloni ripieni...
Primi Piatti

Come preparare i cannelloni salsiccia e funghi

Le persone che si considerano amanti della cucina ricercano abbastanza spesso delle nuove ricette da cucinare in autonomia. A prescindere dal fatto che quest'ultime siano dietetiche o meno, l'aspetto fondamentale riguarda la loro squisitezza. Nei passaggi...
Primi Piatti

Come fare i cannelloni alle ortiche

Esistono alcuni piatti della tradizione italiana che si presentano molto diversi dai soliti primi o secondi. Senza dubbio piatti così sostanziosi e gustosi da diventare l'ideale per occasioni speciali. Solitamente sono piatti unici, sufficienti a sfamare...
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni con gli spinaci

Uno dei piatti sicuramente più amati in tutta l'Italia e che si ha reso famosi anche in tutto il resto dei continenti, a parte la pizza e le lasagne, è costituito proprio dai cannelloni. Nel corso del tempo sono state eseguite ricette svariate per la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.