Come preparare i cavolfiori al gratin

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare i cavolfiori al gratin
16

Introduzione

Nell'orto invernale sboccia uno degli ortaggi più sorprendenti per bontà e proprietà nutritive. Stiamo parlando del cavolfiore, un vero e proprio elisir di benessere, perfetto per fare il pieno di vitamine e sali minerali. Le innumerevoli virtù nascoste in questo semplice ortaggio lo rendono decisamente un alleato prezioso per la nostra salute. Per portare in tavola il cavolfiore in una veste golosa è possibile gratinarlo. Vediamo a tal proposito, nella guida che segue, come preparare i cavolfiori al gratin.

26

Occorrente

  • 1 cavolfiore di circa 800 grammi
  • 50 grammi di parmigiano grattugiato
  • 20 gr di burro
  • pangrattato q.b.
  • formaggio grattugiato q.b.
  • Ingredienti per la besciamella: 20 gr di farina 00 - 25 gr di burro - 300 ml di latte - un pizzico di sale
36

Pulite il cavolfiore

Come prima cosa occupatevi delle verdure. Iniziate rimuovendo le foglie e il gambo. Con delicatezza dividete le cimette. Sciacquate sotto il getto dell'acqua fredda le cime del cavolfiore. Mettete successivamente una pentola sul fuoco. Quando l'acqua avrà raggiunto il bollore, salatela e tuffate le cimette. Lasciate quindi cuocere i cavolfiori per circa 15 minuti. Per ovviare al fastidio del cattivo odore durante la cottura vi basterà aggiungere all'acqua il succo di mezzo limone, oppure una tazzina d'aceto. Quando le cime avranno raggiunto una consistenza morbida ma soda, potrete scolarle e lasciarle perdere l'acqua in eccesso in uno scolapasta.

46

Realizzate la besciamella

Nel frattempo preparate la besciamella. Quest'ultima sarà la crema che avvolgerà i cavolfiori. All'interno di un pentolino mettete a scaldare il latte. Sciogliete nel contempo il burro in una casseruola. Per evitare di bruciarlo mantenete il fuoco dolce. Quando il burro sarà perfettamente fuso, spegnete il fuoco e aggiungete poco alla volta la farina. Mescolate con una frusta, lavorando il composto per evitare la formazione di grumi. Accendete nuovamente la fiamma e iniziate a versare a filo in latte. Mescolate di continuo e salate appena. Continuate a mescolare fino a quando la salsa non si sarà addensata creando una besciamella liscia e fluida.

Continua la lettura
56

Servite i cavolfiori al gratin

A questo punto imburrate una teglia. Disponete in quest'ultima le cime di cavolfiore, distribuendole in modo uniforme. Adesso irroratele generosamente con la besciamella. Guarnite con una leggera spolverata di pangrattato, del formaggio grattugiato e qualche ricciolo di burro. Infornate il tutto in forno preriscaldato. Lasciate cuocere i cavolfiori al gratin ad una temperatura di 180°C per circa 10 minuti. Per ottenere una golosa crosticina dorata, poco prima del termine della cottura, passate la teglia con i cavolfiori al gratin sotto il grill. Non mi resta quindi che augurarvi buon appetito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando le cime avranno raggiunto una consistenza morbida ma soda, potrete scolarle e lasciarle perdere l'acqua in eccesso in uno scolapasta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: conchiglie ai cavolfiori

La pasta è un alimento a cui non tutte le persone sono disposte a rinunciare. È risaputo infatti che è da limitare o addirittura eliminare se si segue una dieta dimagrante. Numerose sono le ricette che la vedono come protagonista, come ad esempio le...
Antipasti

Come fare il tortino di cavolfiori

Se siamo alle prime armi con il mondo della cucina e vogliamo imparare a preparare delle pietanza sempre nuove e differenti, potremo o seguire degli appositi corsi di cucina che spesso risultano molto costosi, o in alternativa potremo cercare su internet...
Consigli di Cucina

5 ricette con il cavolfiore

Il cavolfiore appartiene alla famiglia della Brassica oleracea. Esso è costituito da una infiorescenza, detta testa o palla, formata da piccole cime fiorali. In Italia, si coltivano vari tipi di cavolfiori e i più conosciuti sono il cavolfiore romanesco,...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di cavolfiori all'aglio con peperoncino

I cavolfiori sono un ortaggio dalle infinite proprietà benefiche. Infatti oltre ad avere effetti diuretici sono anche dei buoni antiparassitari e antinfiammatori. I cavolfiori sono un cibo ideale nelle diete per il contenuto ridotto di calorie. In cucina...
Antipasti

Come preparare l'insalata tiepida di cavolfiore e spinaci

L’insalata tiepida di cavolfiore e spinaci è ottima da gustare prima di iniziare una cena che si prospetta molto ricca e sostanziosa. È estremamente semplice da preparare e, chi ha bambini in casa, può farsi aiutare anche da loro soprattutto per...
Antipasti

Come fare il cavolfiore alle spezie

Per stupire i nostri commensali con una cena dai sentori etnici, non è necessario esplorare la cucina di terre lontane e misteriose! Ci basterà infatti mescolare un pizzico di fantasia a pochi ingredienti. Il cavolfiore, protagonista di questa ricetta,...
Antipasti

Come preparare i cavoli gratinati

Molto spesso evitiamo di mangiare le verdure e gli ortaggi perché il loro sapore non ci piace anche se questi alimenti contengono molte proprietà benefiche per il nostro organismo. Tuttavia potremo provare a preparare delle pietanze sempre differenti...
Primi Piatti

Come preparare le orecchiette con cavolfiori e piselli

Non c'è nulla di meglio che un bel piatto fumante di pasta servito a tavola. In qualsiasi modo si presenta, mette subito curiosità e voglia di assaggiare. I formati sono tantissimi e molti stanno bene combinati con specifici alimenti. Anche se poi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.