Come preparare i grissini al gorgonzola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando arriva la bella stagione inizia la voglia di aria aperta, di passeggiate nella natura, di pic nic sui prati. In genere il giorno di Pasquetta apre la stagione delle gite fuori porta e ci si arrovella per trovare nuove pietanze da gustare all'aperto. Un'ottima soluzione da mettere nel vostro cesto da pic nic sono i grissini al gorgonzola. Queste croccanti delizie possono anche accompagnare dei salumi per un particolare antipasto o essere utilizzati per un aperitivo o un happy hour. I grissini sono una specialità di origine piemontese, talmente buoni da aver varcato i confini della regione per invadere le nostre tavole come gustoso sostituto del pane. L'utilizzo del formaggio li rende particolarmente saporiti e, in particolare, il gorgonzola conferisce all'impasto un tocco di raffinatezza in più. Vediamo ora come preparare i grissini al gorgonzola, molto amati anche dai bambini.

26

Occorrente

  • 200 g di farina 00 - 140 ml di acqua fredda - 150 g di gorgonzola - sale - olio extravergine di oliva - parmigiano reggiano grattugiato
36

Come impastare i grissini al gorgonzola

Iniziamo dunque a preparare i grissini al gorgonzola. Per prima cosa versate la farina a fontana sul piano di lavoro ed incorporatevi il sale (circa un cucchiaino) e 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato. Successivamente unitevi il gorgonzola a pezzetti, precedentemente fatto ammorbidire a temperatura ambiente per circa un'ora, e iniziate ad incorporarlo alla farina come fosse burro. Iniziate a lavorare gli ingredienti con le mani, quindi aggiungete all'impasto 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e l'acqua, poca per volta, fino ad ottenere un composto omogeneo e consistente. Continuate ad impastare per qualche minuto, dopodiché formate una palla, ricopritela con la pellicola e fatela riposare in frigorifero per circa mezz'ora. Riprendete il composto e stendetelo sul piano di lavoro, con un mattarello, fino ad ottenere una sfoglia spessa circa un cm e mezzo. Da questa ricavate delle strisce più o meno della stessa larghezza, lunghe una ventina di centimetri, che saranno i vostri grissini al gorgonzola. Potete anche procedere staccando dei pezzi dall'impasto e lavorandoli con le mani a formare dei lunghi cordoncini cilindrici. In questo caso il procedimento sarà leggermente più lungo e laborioso.

46

Come cuocere i grissini al gorgonzola

Una volta ottenuti i vostri grissini al gorgonzola, poneteli su di una placca ricoperta di carta da forno, leggermente distanziati l'uno dall'altro. Al fine di mantenerne più facilmente la forma diritta potete anche lavorarli direttamente sulla placca da forno, così non li dovrete spostare rischiando di deformarli. Sono comunque belli anche con un aspetto irregolare, a conferma dell'artigianalità del prodotto. Per ottenere dei grissini più colorati potete spennellarne la superficie con dell'olio. Successivamente passateli in forno statico, già caldo a 175-180 gradi, per circa 15-20 minuti nel ripiano intermedio, fino a che non risulteranno ben dorati, asciutti e croccanti. Dopo i primi 10 minuti di cottura, togliete la placca dal forno e girate i grissini al gorgonzola, in modo da farli dorare da entrambi i lati. Infornate di nuovo fino a fine cottura. Regolatevi con la temperatura a seconda del vostro forno, controllando spesso i grissini e facendo attenzione che non si scuriscano troppo: acquisterebbero il sapore del formaggio bruciato.

Continua la lettura
56

Come servire i grissini al gorgonzola

Una volta sfornati i vostri grissini al gorgonzola, fateli leggermente intiepidire sulla placca e, successivamente, poneteli a raffreddare su una griglia. In questo modo acquisteranno una deliziosa croccantezza perdendo l'umidità residua. A questo punto i vostri gustosissimi grissini al gorgonzola sono pronti per essere serviti, distesi su un piatto da portata o inseriti in un cestino di vimini alto e stretto. Per un effetto particolarmente coreografico potete avvolgerli con dei salumi affettati sottilmente e porli in un vaso di vetro adeguato, come fossero dei fiori. In alternativa potete preparare una ciotola di crema densa di verdure e inserirvi i grissini al gorgonzola formando una specie di istrice goloso. Accompagnate, infine, i vostri grissini al gorgonzola con un vino bianco secco, meglio se mosso. Il Prosecco o lo Chardonnay Brut, ben freddi, sono perfetti per consentirvi di apprezzare lo splendido sapore dei grissini al gorgonzola.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non amate il sapore troppo intenso del gorgonzola potete sostituirlo con un altro tipo di formaggio molle, come il taleggio o la crescenza
  • Per un sapore ancora più sfizioso potete aggiungere all'impasto un trito delle erbe aromatiche che più vi piacciono.
  • Per la versione gluten free sostituite la farina 00 con la farina di riso, di quinoa o di grano saraceno

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare i grissini ripieni

Di solito, quando pensiamo i grissini pensiamo a quelli imbustati e senza sapore. Ma non deve per forza essere così! Esistono infatti moltissime varianti dei grissini, alcune davvero gustose. Da quelli col sesamo, a quelli con le olive, a quelli ripieni....
Antipasti

Antipasti di Natale: 5 idee usando i grissini

Il Natale è la festa della famiglia per eccellenza: la sera della Vigilia, e poi il 25 Dicembre, ci si trova tutti riuniti per scambiarsi auguri e doni, per giocare a carte o a tombola, e ovviamente per mangiare! I pasti delle feste devono prevedere...
Pizze e Focacce

Come fare i grissini al sesamo

I grissini sono un delizioso snack da concedersi per deliziare il palato.  Sono fragranti, croccanti, l'ideale complemento di antipasti e spuntini.  In commercio se ne possono trovare di varie dimensioni e aromatizzati con spezie come l'origano, il...
Pizze e Focacce

Come fare i grissini integrali

I grissini sono una specialità della cucina torinese la cui invenzione risale al 1679 e si deve ad un fornaio di nome Antonio Brunero. Hanno la caratteristica di essere friabili e croccanti. Sono ottimi sia come semplice snack, sia per accompagnare i...
Antipasti

Ricetta: grissini al rosmarino

Capita spesso, soprattutto nella bella stagione, di organizzare serate in compagnia. Una spensierata cena tra amici, magari, in cui mangiare e bere qualcosa insieme. Se ci troviamo in questa situazione e le idee scarseggiano non facciamoci prendere dall'ansia....
Pizze e Focacce

Come preparare i grissini ai semi di lino

I grissini rappresentano, in sostituzione del pane, un vero e proprio tocca sano anche per chi ha l'intenzione di mantenere la propria linea fisica. Molto spesso si possono trovare anche nei bar oppure nei pub, serviti insieme a vari generi di salse,...
Pizze e Focacce

Come preparare i grissini alle olive

I grissini costituiscono una pausa croccante in ciascun momento della giornata e, possono in alcuni casi, anche sostituire il pane per accompagnare un pasto. Nella tradizione italiana rappresentano degli ottimi alimenti da consumare da soli oppure associati...
Antipasti

Come preparare i grissini al curry

Se avete intenzione di realizzare dei grissini fatti in casa, questa è la ricetta che fa per voi. Se siete stanchi dei soliti noiosi grissini nei vari supermercati, esultate. Infatti, questa ricetta vi cambierà la vita. Semplici da preparare e buonissimi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.