Come preparare i mini bocconcini di cavolo nero e salsiccia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete un pranzo o una cena con amici, se avete voglia di provare un piatto nuovo o semplicemente se volete qualcosa di semplice da preparare, i mini bocconcini di cavolo nero e salsiccia sono perfetti. I mini bocconcini di cavolo nero e salsiccia sono il piatto ideale per qualsiasi occasione. Inoltre il cavolo nero ha moltissime proprietà benefiche per il nostro organismo, tra le quali un alto tasso di antiossidanti. La facilità di realizzazione rende questo piatto adatto a tutte le cuoche, dalle meno esperte a quelle provette. Vediamo insieme come fare.

26

Occorrente

  • Cavolo nero
  • Salsiccia
  • Olio di semi di girasole o mais
  • Pan grattato
  • Uova
  • Sale e pepe
  • Parmigiano reggiano grattugiato
36

La preparazione dei nostri mini bocconcini partirà col ripulire il cavolo nero. Lavatelo con acqua corrente e assicuratevi di aver rimosso tutte le impurità. Ponete a questo punto una pentola con dell'acqua sul fuoco e quando questa bolle immergete il cavolo nero. Lasciate cuocere fin quando il cavolo non avrà una consistenza morbida. In una ciotola o un piatto col fondo concavo sbattete delle uova aggiungendo un pizzico di sale e di pepe.

46

In un altro piatto sbriciolate la salsiccia in piccoli pezzi, poi aggiungete il cavolo cotto in precedenza e iniziate ad impastare il tutto fino ad ottenere un ammasso denso ed indistinguibile di cavolo e salsiccia. Vi consiglio di aggiungere del parmigiano reggiano all'impasto per rendere i mini bocconcini ancora più gustosi e nutrienti. Inoltre il parmigiano farà da collante tra la salsiccia e il cavolo durante la cottura, evitando che i mini bocconcini si aprano.

Continua la lettura
56

Usando ora le vostre mani, formate delle palline con l'impasto delle dimensioni che volete. Attente a non farle troppo grandi, altrimenti la cottura non risulterebbe uniforme; viceversa troppo piccole potranno risultare dure dopo averle cotte. Le dimensioni giuste sono quelle per cui la pallina riesce a stare agevolmente in una mano. A questo punto passate i mini bocconcini ottenuti nell'uovo sbattuto e poi spolverateli di pan grattato. Ponete sul fuoco una padella con dell'olio di mais o di girasole. Quando questo bolle, immergete i bocconcini. Lasciate cuocere finché i bocconcini non presenteranno una crosta dorata. Alternativamente potreste pensare di cuocere i bocconcini in forno. In questo caso riponeteli su una piastra da forno che avete precedentemente provveduto a foderare con della carta da forno, e lasciateli cuocere ad una temperatura di 180 gradi. La cottura sarà ultimata quando i bocconcini avranno un aspetto dorato e succulente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non servite i bocconcini caldissimi, provvedete a cuocerli una mezz'ora prima di mangiarli per gustarli al meglio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare i bocconcini di tonno al curry

Ogni volta che ci troviamo a dover organizzare un pranzo o una cena, non riusciamo mai a trovare qualcosa di diverso dal solito da preparare in modo da lasciare tutti i nostri amici e parenti a bocca aperta e soddisfatti delle pietanza assaporate. Su...
Antipasti

Cavolo in pastella con curcuma e pepe

Una buona alimentazione completa non può prescindere da abbondanti porzioni di verdura e frutta. Madre Terra ci offre ottimi doni, in grado di soddisfare il nostro fabbisogno. L'autunno sembra la stagione perfetta per nutrirsi al meglio. È infatti il...
Carne

3 secondi piatti a base di soia

La soia è un legume diffuso in Cina e Giappone, ma ultimamente è giunto anche in Italia. Questo legume è noto per i suoi benefici nutrizionali. Infatti, è molto digeribile, è ricco di proteine e grassi ed è un ottimo sostituto della carne. Leggendo...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con verza e salsiccia

Il cavolo verza, conosciuto anche come "cavolo di Milano", è un ortaggio che nei tempi passati era molto noto. Esso, infatti, era utilizzato specialmente per infusi, tisane e unguenti a base di frutta e ortaggi. Le sue foglie carnose venivano pestate,...
Antipasti

3 ricette con il cavolo cappuccio

Dal sapore intenso e dall'odore molto forte soprattutto durante la cottura, il cavolo cappuccio è una deliziosa verdura adatta alla preparazione di diverse pietanze. Questo ortaggio, oltre ad essere tra i più nutrienti in assoluto, è ricco di calcio,...
Antipasti

Come preparare i bocconcini di salsicce alle mele

Quando la voglia di cucinare si scatena si creano sempre novità particolarmente sfiziose. Molte sono le idee che possono far parte di un menù riuscito e vario. Tanto che, le portate principali sono quelle che fanno iniziare bene un pranzo o una cena....
Antipasti

Cavolo nero e pancetta

Nonostante si è abituati al colore chiaro della verza, alcuni fruttivendoli e molti supermercati espongono nel reparto frutta anche un prelibato cavolo nero, che ha la particolarità di avere delle foglie rugose dalla tonalità verde scuro. Le foglie...
Consigli di Cucina

Come cucinare il cavolo rosso

Esistono vari modi per cucinare il cavolo rosso (conosciuto anche come cavolo viola), ma spesso non si sa come farlo e si finisce sempre per lessarlo. In realtà è un vegetale ricco di proprietà, poiché ricco di vitamine A e C. Queste vitamine sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.