Come preparare i ravioli giapponesi

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare i ravioli giapponesi
15

Introduzione

Quando si vuole preparare un piatto originale ma al tempo stesso gustoso, ci si può senza dubbio affidare ai ravioli giapponesi. Si tratta di una ricetta proveniente dal Giappone ma abbastanza conosciuta in tutto il mondo. La ricetta non è molto complicata da realizzare, ma bisogna tenere in considerazione alcuni accorgimenti. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come preparare i ravioli giapponesi.

25

Occorrente

  • farina tipo 00
  • acqua
  • 350 g di carne di maiale macinata
  • 350 g di code di gamberetti freschi o decongelati
  • 2 cipolle
  • 1 porro
  • 2 cucchiai di sherry
  • qualche foglia di verza per cottura
  • salsa di soia
  • sale
  • olio per frittura
35

Prima di tutto vi dovrete procurare delle cipolle ed un porro. Questi due ingredienti dovranno essere puliti e quindi tagliati finemente con un coltello o, se preferite, con il robot da cucina. In una terrina unite le verdure alla carne macinata e aggiungete anche un po' di sherry e un pizzico di sale. Procedete quindi alla preparazione della sfoglia, impastando semplicemente acqua e farina. Una volta ottenuto l'impasto della sfoglia che dovrà essere molto morbido, liscio ed elastico, stendetelo con un mattarello oppure con l'apposita macchina per la pasta se la possedete. Realizzate dei dischetti di circa dieci centimetri di diametro, aiutandovi con un tagliapasta oppure con un bicchiere, al quale dovrete però ungere il bordo con un po' d'olio per facilitare l'estrazione della pasta.

45

A questo punto mettete il ripieno che avete fatto sui dischetti di pasta, dopodiché dovrete chiuderli esercitando una leggera pressione lungo i bordi. Dopo aver fatto ciò potete riporre i vostri ravioli nell'apposita vaporiera oppure in un cestello e foderateli con alcune foglioline di verza. Successivamente cuocete a vapore per almeno dieci minuti. Nel caso in cui vogliate rendere i vostri ravioli più saporiti e croccanti cuoceteli in padella con un filo di olio. Lasciate cuocere per alcuni minuti e poi servite in tavola insieme a della salsa di soia oppure della salsa piccante.

Continua la lettura
55

Per preparare i ravioli alla piastra la ricetta non cambia ma la cottura varia leggermente. Preparate quindi i vostri ravioli e, al momento della cottura, fate scaldare una piastra e bagnatela con un cucchiaio di salsa di soia. Quando sarà sufficientemente calda, fate cuocere i ravioli per due o tre minuti. Successivamente, servendovi di un schiumaiola o di una paletta antiaderente, girateli e lasciateli cuocere anche dall'altro lato. Servite i ravioli ben caldi, conditi con un po' di salsa di soia, oppure con aceto di mele, di riso o di malto. La consistenza di questi ravioli sarà decisamente più croccante e il sapore sarà più forte grazie alla soia con cui li avete cotti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: ravioli fritti

Spesso per raviolo sii intende la pasta ripiena che caratterizza deliziosi primi piatti. Ma i ravioli possono essere anche degli eccezionali antipasti, a seconda delle ricette che vengono utilizzate. In questo caso la preparazione dell'impasto può rimanere...
Cucina Etnica

Come fare i ravioli cinesi al vapore

Pochi piatti come i ravioli cinesi al vapore sono in grado di rappresentare al meglio la cucina asiatica: questi sfiziosi involtini di pasta ripieni, serviti spesso come antipasto e accompagnati con la classica salsa di soia, vengono chiamati Jiaoizi...
Primi Piatti

Come preparare dei ravioli vegani

La cucina vegana, soprattutto negli ultimi anni, ha subito una rapida diffusione e ha influenzato notevolmente anche la nostra cucina, introducendo nuovi piatti (e alimenti) e portando numerose variazioni ai nostri piatti tipici. In questa ricetta andremo...
Primi Piatti

5 ripieni vegan per ravioli

La cucina vegana, in questi ultimi tempi ha subito un rapida diffusione e sono sempre di più le persone che decidono di avvicinarsi a questo regime alimentare a tutto vantaggio della salute. Sono molte le ricette vegane che possono essere servite in...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli al vapore

Ecco pronta per tutti voi, una nuova ricetta, molto particolare e particolarmente esotica. Stiamo parlando del modo di preparare i famosi ed anche gustosi ravioli al vapore. Questo modo di cuocere i ravioli e cioè al vapore, è una valida alternativa...
Cucina Etnica

Come chiudere i ravioli cinesi

Gli Jiaozi sono un piatto tipico della cucina orientale, meglio conosciuti in Europa come ravioli cinesi. Questo primo piatto viene cucinato molto in Cina e Giappone, ma ha riscosso successo anche negli altri paesi. Vuoi cucinare i ravioli cinesi a casa...
Primi Piatti

Come cucinare i ravioli con gamberi e maiale

La carne di maiale è una carne gustosa e che si presta a tantissime ricette sfiziose. Ottima anche come ripieno per la pasta, nello specifico per i ravioli. Realizzare i ravioli ripieni con carne di maiale e gamberi può essere un ottima idea per una...
Cucina Etnica

Ricetta: ravioli cinesi al vapore con gamberetti

La cucina orientale è di gran moda negli ultimi tempi. Soprattutto quella cinese che, incredibile ma vero, sta surclassando quella giapponese. Nella guida che segue infatti, andremo a vedere insieme come preparare i tipici ravioli cinesi al vapore ripieni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.