Come preparare il beet latte

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I consumatori sono sempre più attenti a quello che mangiano. Da molti anni, ormai stanno cambiando le abitudini alimentari. Questo interesse per la genuinità coinvolge anche le bevande. È aumentato il consumo di centrifugati di frutta e di altre bevande salutari. Dall'Australia è arrivata prepotentemente la moda del beet latte. Si presenta come una super bevanda dagli ingredienti semplici e insoliti. Stiamo parlando di un latte macchiato alla barbabietola! Si presta alla realizzazione di bevande altamente sceniche. È ipocalorica, ma molto gustosa. Un sapiente dosaggio di barbabietola e aromi rende questa bevanda una hit molto estiva. Se siete curiosi, leggete questa guida per sapere come preparare il beet latte.

25

Occorrente

  • 1 tazza di latte, 1/2 dl di latte per la schiuma, 1 pizzico di cannella, 1 pizzico di zenzero, 1 barbabietola media e 1 cucchiaio di miele o sciroppo di acero
35

Cottura della barbabietola

Per preparare il latte beet, occorre cuocere una barbabietola. Riscaldare il forno. Impostare a 200 gradi. Avvolgere la barbabietola nella carta stagnola. Adagiarla sulla placca del forno. Cuocere per circa mezz'ora. Infilate i denti di una forchetta per verificare la cottura. Appena è pronta, estraetela dal forno e lasciatela raffreddare. Spellatela e tagliatela a pezzettini. Per una preparazione dell'ultimo minuto, si può utilizzare la barbabietola in polvere o precotta.

45

Miscelazione degli ingredienti

Per ottenere un perfetto beet latte, prendete una ciotola di media grandezza. Mettere i pezzettini di barbabietola, mezzo cucchiaino di cannella, un pizzico di zenzero ed un cucchiaio di miele o di sciroppo d'acero. Aggiungere il latte. Con un cucchiaio d'acciaio, mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Filtrare con un colino. È una bevanda per tutti. Infatti il latte di mucca si può sostituire con il latte di soia o di riso. È superlativo il beet latte preparato con il latte di mandorla.

Continua la lettura
55

Preparazione finale

Per ultimare la preparazione del beet latte, versare il composto in una tazza. Realizzare della schiuma con il restante latte. Versarla sul composto e aggiungere la cannella. La presentazione del beet latte può essere suggestiva con la creazione di forme divertenti con il latte macchiato. L'insolito colore rosa, nelle varie gradazioni, stimola la fantasia e l'estro di ogni barman. La super bevanda è ottima in inverno, calda e fumante. In estate è gradevole e gustosa, arricchita da cubetti di ghiaccio. Si può offrire agli ospiti il beet latte, in sostituzione del classico gelato o dessert. Anche i bambini che non amano il latte faranno il bis di questa bevanda. Il sapore dolce e acidulo ed il colore sono i suoi punti di forza. Buon beet latte a tutti!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le chips di barbabietola

Da sempre le patatine fritte hanno appassionato grandi e piccini. Ancora oggi il nostro palato si rallegra solo all'idea di poter assaporare queste delizie. Ma per una volta potrebbe essere molto divertente cambiare l'ingrediente principale. Oppure per...
Carne

Ricetta: agnello alle mandorle e barbabietola

Se volete preparare una cena diversa dal solito, allora inserite nel vostro menù un secondo insolito. Utilizzando un tipo di carne come l'agnello e condendola con delle salse vegetali. La ricetta che vi suggerisco è l'agnello alle mandorle e barbabietola....
Primi Piatti

Risotto con barbabietola e speck

La barbabietola rossa è un ingrediente poco valorizzato in cucina, ma che può aiutarvi a realizzare delle portate colorate e dai sapori insoliti. Oltre a conferire un forte colore violaceo alle preparazioni in cui viene impiegata, questa rapa è ricca...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alla barbabietola

Alla ricerca d'ispirazione per un primo piatto gustoso e scenografico? Proviamo il risotto alla barbabietola! Questa ricetta unisce l'eleganza del classico risotto all'effetto insolito del colore rosso-violaceo dato dalla barbabietola: porteremo a tavola...
Primi Piatti

Ricetta: fusilli con pesto di barbabietola

Se vogliamo realizzare una ricetta speciale e gustosa, ecco il piatto originale che fa per noi: i fusilli con il pesto di barbabietola. Il pesto di barbabietola forse non è molto conosciuto in cucina, ma con questo delizioso pesto possiamo realizzare...
Primi Piatti

Come preparare il risotto ai porcini con chips di barbabietola

Il risotto è un primo gustoso da preparare e risulta sempre gradito. La ricetta che vi propongo è molto saporita e prevede l'uso dei funghi con chips di barbabietola. Questo tipo di risotto è un ottimo piatto, da ripetere spesso quando si ha tempo...
Antipasti

Come condire le barbabietole

Esistono differenti tipologie di barbabietole, a tutti gli effetti è una pianta molto versatile. Vi è la barbabietola da foraggio, da zucchero, da orto e quella destinata all'allevamento del bestiame. Si tratta di un ortaggio non molto indicato per...
Antipasti

Come preparare il tris di hummus con carote olive e barbabietola

Per preparare uno speciale antipasto vegetariano oppure una cena particolare dai sapori della natura, una delle ricette più originali e sfiziose da cui prendere spunto è senza dubbio quella del tris di hummus. Il tris di hummus sarà perfetto per un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.