Come preparare il branzino in crema di asparagi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Preparare il pesce in un modo diverso dal solito, e soprattutto con degli ortaggi come ad esempio gli asparagi e renderlo gustoso e raffinato, è possibile purché si seguano delle specifiche linee guida. A tale proposito, ecco dunque le istruzioni su come realizzare in modo veloce il branzino in crema di asparagi.

25

Occorrente

  • Branzino 500 gr.
  • Asparagi 200 gr.
  • Cipolle 200 gr.
  • Panna da cucina 1
  • Olio extravergine q.b.
  • Sale e pepe q.b.
35

Lavare e bollire gli asparagi

Per prima cosa prendete gli asparagi, puliteli e lavateli, dopodichè fateli bollire per circa 6 minuti in una pentola con acqua e sale. Trascorso tale tempo scolateli e rapidamente raffreddateli, in modo da poterli tagliare alla julienne. L'operazione conviene farla in acqua ghiacciata, per mantenere gli asparagi sempre rigidi. Inoltre bisogna tenere da parte l'acqua degli ortaggi, poiché come vedremo nel passo successivo risulterà utile per completare la preparazione.

45

Preparare la crema di asparagi

Fatto ciò, procedete per l'elaborazione della crema di asparagi, per cui sbucciate anche delle cipolle e fatele stufare in una casseruola per circa 8 minuti, aggiungendo del burro e tenendo la fiamma bassa. A questo punto potete aggiungere lentamente l'acqua di cottura degli asparagi, e fate ancora bollire per 10 minuti. Trascorso tale tempo, potete togliere la casseruola dal fuoco, e la lasciate raffreddare per pochi minuti. Nel frattempo prendete gli asparagi ed inseriteli nel mixer aggiungendo della panna da cucina, sale e pepe e metteteli di nuovo nella casseruola a fuoco lento, dove in precedenza avete inserito le cipolle. A questo punto la crema di asparagi è pronta, per cui cui non vi resta che pulire il branzino, eviscerarlo e risciacquarlo alla fine bene sotto l'acqua corrente. Adesso lessatelo in una pentola con acqua e sale per un massimo di 5 minuti, dopodichè estraetelo, fatelo raffreddare e poi procedete come vi viene descritto nel passo successivo.

Continua la lettura
55

Condire il branzino

Il branzino a questo punto va pulito all'interno e privato quindi della lisca avendo l'accortezza di non spezzarla, dopodichè basta stenderlo in un piatto da portata lasciandolo aperto sui due lati del corpo, e poi si può aggiungere la crema di asparagi su entrambi, aiutandovi con un coltello o una spatola. A questo punto il delizioso piatto a base di pesce lo potete servire in tavola, non prima di aver cosparso la superficie con un filo di olio extravergine d'oliva. Per servirlo in un modo ancora più raffinato, come contorno potete aggiungere delle olive bianche e delle terrine contenenti rispettivamente dell'altra crema di asparagi e della maionese, oppure della senape.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: frittata di asparagi e cipolle

La stagione degli asparagi è sicuramente la primavera: da marzo a maggio infatti vengono raccolti questi ortaggi, che troviamo di varietà molto diverse tra loro. Gli asparagi bianchi, altrimenti detti di Bassano, delicati e di consistenza molto morbida,...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con asparagi e gorgonzola

La nostra cucina è una fonte perenne di ricette davvero interessanti da cucinare. Dall'antipasto al dolce, possiamo realizzare deliziose pietanze anche con ingredienti di facile reperibilità. Qualora non avessimo idee e volessimo realizzare un gustoso...
Antipasti

Ricetta: frittata al forno con asparagi e cipolla

Gli asparagi sono una delle verdure più sane che si possono raccogliere durante la primavera. Sono versatili, in quanto possono essere grigliati, rosolati o cotti al vapore, e costituiscono una deliziosa aggiunta a paste ed insalate. In questo caso,...
Primi Piatti

Ricetta: la crema agli asparagi

Gli asparagi sono una tipologia di ortaggio che oggi sta trovando innumerevoli utilizzi nelle cucine di tutto il mondo. Comune e versatile, consente di far parte di antipasti e secondi, a seconda della tipologia di preparazione di questo delizioso ingrediente,...
Antipasti

Ricetta: insalata di asparagi bianchi e trota affumicata

Gli asparagi sono degli ortaggi dalle mille proprietà che si possono cogliere nelle colline durante il periodo primaverile. Il loro sapore amarognolo si sposa al meglio con tanti ingredienti, come ad esempio le uova, il pesce, le verdure e le cipolle....
Primi Piatti

5 primi piatti con gli asparagi

Gli asparagi sono un ortaggio gustosissimo e rappresentano i veri protagonisti della tavola di primavera. Poveri di calorie, circa 25 kcal ogni 100 g, e dall'elevato contenuto di vitamine e minerali sono un prezioso alleato anche per coloro i quali seguono...
Antipasti

Come cucinare gli asparagi

Gli asparagi sono coltivati soprattutto in determinate regioni italiane come: la Campania, il Lazio, il Veneto, la Liguria, il Piemonte e l’Emilia-Romagna. L’asparago non è interamente commestibile; la parte che solitamente si mangia e si utilizza...
Antipasti

5 ricette con gli asparagi

Gli asparagi sono verdure diffuse in tutta l'area del Mediterraneo. In cucina si abbinano a molti primi piatti e a secondi sia di carne che di pesce; oltretutto, la loro preparazione è piuttosto semplice perché richiedono una cottura molto veloce. In...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.