Come preparare il brodo di gallina

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare il brodo di gallina
17

Introduzione

Il brodo di gallina secondo una ricetta molto antica, utilizzata dalle nonne, è stato ed è tutt'ora molto utilizzato per condire pasta, pane, risotti e tantissime altre pietanze. È molto nutriente ed e preferito specialmente d'inverno, quando col freddo un buon brodo caldo non può mancare. Anticamente venivano usate tutte le parti della gallina meno pregiate, oggi invece gli ingredienti sono migliorati in qualità, prediligendo solo le carni delle galline migliori. Il brodo di gallina si trova confezionato in tutti i supermercati, ma farlo in casa garantirà un sapore decisamente migliore. Se cercate delle utili informazioni su come preparare il brodo di gallina seguite attentamente i passi a seguire di questo interessante articolo.

27

Occorrente

  • 1 gallina di media grandezza
  • 1 osso di vitello poroso
  • 1 costola di sedano
  • 1 cipolla piccola
  • 2 carote
  • 4 lt. di acqua fredda
  • sale q.b.
37

Tagliate le zampe, il becco, la punta delle ali della gallina

Per prima cosa, acquistate una gallina di media grandezza, preferendo carne di alta qualità, domandando sempre la provenienza al vostro macellaio di fiducia. Se non è già pulita, spennatela e vuotatela bene cercando di eliminare tutto il grasso possibile (compreso il gozzo). Tagliate, poi, le zampe, il becco, la punta delle ali, fiammeggiatela per togliere eventuali penne rimaste, ed infine lavatela con cura.

47

Fate cuocere assieme alla gallina le verdure

Dopo aver pulito la gallina, passate a lavate le verdure ed 1 osso di vitello poroso. Adesso prendete una pentola e mettete al suo interno circa 4 litri di acqua fredda, la gallina, l'osso di vitello poroso, la costola di sedano, la cipolla piccola, le carote, e sale q. B. È consigliabile comunque non aggiungere troppo sale ad inizio cottura, ma di assaggiare il brodo verso fine cottura, ed eventualmente aggiungerne un po' se sentite che è un po' insipido.

Continua la lettura
57

Filtrate il brodo con il colino

Fate cuocere a fuoco vivace e, quando inizia a bollire, abbassate il fuoco e lasciate cuocere lentamente per almeno tre ore. Durante la cottura, schiumate spesso (cioè eliminare la schiuma che viene a galla) con un mestolo forato, per eliminare il grasso in eccesso che viene in superficie. Quando sarà pronto, filtrate il brodo con un colino fine e lasciatelo raffreddare. Se volete sgrassarlo ulteriormente, una volta raffreddato, riponetelo in frigo (all'interno di un contenitore con coperchio). In questo modo, il grasso si solidificherà e sarà più facile eliminarlo.

67

Conservate il brodo in frigo per circa 2-3 giorni

il momento in cui il vostro brodo sarà pronto, potrete conservarlo in frigo per circa 2-3 giorni (all'interno di un contenitore coperto), ed utilizzarlo come base per un'infinità di piatti, prelevandone volta per volta la quantità necessaria. Ovviamente, la carne e la verdura utilizzate per la preparazione del brodo, non va buttata ma è ottima consumata sia fredda che calda, e se non volete consumarla subito potrete sempre congelarla.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Ricetta: lesso di manzo e gallina

In inverno il fabbisogno di nutrirsi in maniera diversa, aiuta a mantenersi sazi durante la giornata. Ma spesso per la fretta si preparano piatti veloci, che spesso dopo poche ore fanno ritornare fame. Per questo risulta utile sostituire il tradizionale...
Carne

Come preparare la gallina in brodo di giuggiole

Se volete preparare un ottimo bollito da gustare in qualche occasione particolare come ad esempio la vigilia di Natale, ecco a voi la ricetta per preparare una deliziosa gallina in brodo di giuggiole. Per preparare questa specialità avrete la necessità...
Carne

Ricetta: tonno di gallina

Cucinare è un po' la passione di tutti noi italiani che ogni giorno ci adoperiamo per trovare ricette nuove e gustose da portare in tavola, tanto da essere diventate piuttosto rinomate anche nel resto del mondo.Per tutti coloro che amano passare del...
Dolci

Come preparare il latte di gallina

Se intendi preparare una ricetta molto semplice come ad esempio il latte di gallina, potrai farlo nel modo più semplice che possa esistere ed ottenere questa bevanda che risulta poi alla fine salutare specie per combattere molti malanni fisici. In riferimento...
Primi Piatti

Come cucinare la zuppa Santé.

La zuppa Santé è una pietanza dell'antica tradizione culinaria molisana e tipica del Natale. Originario di Agnone (IS) è un piatto di successo in quasi tutta l'Italia meridionale, acquistando diverse varianti. Infatti, in Campania nel brodo viene cotta...
Antipasti

3 antipasti veloci con le uova di quaglia

Le uova di quaglia possono essere usate in cucina come delle normalissime uova di gallina. Questa tipologia di uova è molto utilizzata in Giappone e, di recente, anche il nostro Paese le sta apprezzando sempre di più. A differenza di quelle di gallina,...
Carne

Come preparare il bollito misto speziato

In questa lista vedremo come preparare il bollito misto speziato. Il bollito misto speziato è una classica ricetta Lombarda - Piemontese dove vengono usati diversi tipi di carne. In questa ricetta aggiungeremo delle componenti moderne e alcuni procedimenti...
Carne

Ricetta: frittata di porri e salsiccia

In casa vengono preparate ottime ricette prelibate. Tra questa troviamo la pasta condita a nostro piacimento, in base ai propri gusti personali. Di solito viene fatta la pasta con la salsa, con il pesto, o semplicemente aglio, olio e peperoncino. Per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.