Come preparare il budino alle mandorle

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se il vostro intento è quello di stupire i palati più raffinati, un dessert come il budino alle mandorle è ciò che fa al vostro caso. Un dolce al cucchiaio raffinato e prelibato, non troppo conosciuto ed inflazionato, è ciò che vi garantirà un successo sicuro. Delicato nella consistenza e nel sapore sarà la degna conclusione di una cena perfetta o un gustoso break pomeridiano. Ecco come preparare il budino.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 100 g di mandorle dolci non pelate
  • 100 g di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 4 uova
  • 750 ml di latte intero
  • Una bustina di vanillina
  • Essenza di mandorle amare
  • ciliege rosse e verdi per guarnire
  • cacao amaro per guarnire
37

Bollire l'acqua

Iniziate mettendo a bollire dell'acqua in un pentolino ed immergendovi le mandorle al primo bollore. Attendete che l'acua torni a bollire e spegnete il fuoco dopo circa due minuti.
Con l'aiuto di una schiumarola, scolate le mandorle e disponetele sopra canovaccio di cotone pulito. Quando saranno tiepide, strofinatele, aiutandovi con il canovaccio, in modo da spellarle.
Potete ridurre i tempi di preparazione acquistando delle mandorle già pelate, ma è consigliabile scegliere mandorle con la buccia poiché mantengono maggiormente l'aroma e conferiranno al budino un sapore più deciso.
Completata la pelatura delle mandorle, frullatele, fredde, nel mixer, e ricavatene una farina.
Se volete procedere secondo tradizione, potete anche pestare le mandorle in un mortaio assieme allo zucchero.

47

Sbattere le uova con lo zucchero

Prendete le uova e sbattetele assieme allo zucchero in una terrina, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Aggiungete adesso la vanillina e due gocce di essenza di mandorle amare. Mescolate il composto, ancora per un po, con una paletta di legno, aggiungendo, poco per volta la farina setacciata ed il latte. Quando l'impasto avrà un aspetto uniforme versatelo in uno stampo per budini a forma di ciambella, o suddividetelo in diversi stampini monoporzione.

Continua la lettura
57

Cuocere a bagnomaria

A questo punto il budino dovrà essere cotto a bagnomaria. Scaldate il forno a 180 °C ed infornate il budino per circa 40 minuti.
Uscite lo stampo dal forno e lasciate che la crema si raffreddi per bene prima di sformarla, in questo modo eviterete che si rompa.
Fate raffreddare in frigorifero per qualche ora e servite il dessert ben freddo.

67

Aggiungere 4 fogli di colla di pesce

Il procedimento può essere abbreviato aggiungendo al composto 4 fogli di colla di pesce ed evitando così il passaggio in forno. Tuttavia è preferibile prepararlo con il metodo tradizionale.
Potete guarnirlo con delle ciliege candite rosse e verdi alternate e una spolverata di cacao amaro, oppure con delle mandorle sbriciolate o della cannella.
Impiattate su uno specchio di marmellata di prugne, more, prugne o susine. Un dolce buono come quelli di una volta, dalle origini umbre e dal successo garantito per grandi e piccini.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • per un miglior risultato finale ammollate la farina di mandorle nel latte caldo prima di procedere con la preparazione

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare il budino al torrone

Da sempre il budino è il dessert preferito da molte persone. È facile da preparare e permette con pochi ingredienti di modificare la ricetta a ...
Dolci

Come preparare il budino al caramello

Il budino al caramello è un dessert al cucchiaio molto amato, dai palati semplici o raffinati. È il protagonista di molti pranzi familiari o cene ...
Dolci

Ricetta: budino di noci

Il budino è un ottimo fine pasto, dal sapore avvolgente e dalla consistenza morbida riesce a deliziare il palato di grandi e piccini. La facilità ...
Dolci

Come fare il budino all'amaretto

Il budino all'amaretto è un dolce al cucchiaio, un po' diverso dai soliti budini. In genere è molto amato dai bambini, oltreché essere piuttosto ...
Dolci

Come preparare il budino al pompelmo rosa

Il pompelmo rosa è un agrume di media grandezza e dalla forma tondeggiante, simile all'arancia ma dal sapore più amarognolo. Generalmente tagliato a fette ...
Dolci

Come fare il budino di panettone

Capita spesso, dopo le feste natalizie, di avere degli avanzi di panettone. All'interno di questo tutorial vi mostrerò un modo originale per riciclare il ...
Dolci

5 dolci con le mandorle

Le mandorle sono da sempre protagoniste dei dolci della tradizione. Apprezzate in tutta Italia, le mandorle sono ingredienti essenziali di molti dolci tipici siciliani. Torte ...
Dolci

Ricetta bimby: budino al latte condensato

Cucinare è un'attività che può portar via molto tempo durante la giornata. È questa una delle ragioni principali che spingono a ripiegare su cibi ...
Dolci

Come preparare il budino al limone

Per concludere una cena estiva, gustando tutta la leggerezza profumata di un dessert raffinato, perché non lasciarci tentare da un cremoso budino dalle note agrumate ...
Dolci

Come preparare il budino al riso

Tra i vari dessert che la nostra tavola ci offre, il budino ricopre sicuramente un ruolo importante. Amato dai bambini ma anche dai meno giovani ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.