Come preparare il caciucco alla livornese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare il caciucco alla livornese
17

Introduzione

Il caciucco alla livornese è una zuppa di pesce, così definita perché un tempo veniva preparata in larghi tegami o pentole di coccio, da cui il nome. La ricetta tradizionale prevedeva l'impiego di tredici specie ittiche, perciò, secondo l'ipotesi più accreditata, si trattava di un piatto realizzato con gli avanzi invenduti della pesca. Nella guida seguente verrà indicato passo per passo come preparare questo gustoso piatto. Se si possiede un tegame di coccio si consiglia di usarlo. Poiché renderà il sapore decisamente più marcato rispetto alla preparazione in una pentola di acciaio. Grande rilevanza assume anche la genuinità delle materie prime, come il pesce e, in modo particolare, l'olio, che deve essere, possibilmente, extravergine di oliva.

27

Occorrente

  • 1 kg di pesce assortito
  • due spicchi di aglio
  • 4 pomodori tagliati a pezzi
  • peperoncino
  • prezzemolo tritato
  • limone
  • vino rosso
  • zafferano
  • olio extravergine di oliva
  • pane
  • sale
  • pepe
  • acqua
37

Pesce

Procurati un chilo circa di pesce assortito (per la buona riuscita della ricetta il pesce deve essere freschissimo), scegliendo tra: gronghi, murene, polpi, triglie, naselli, calamari, aragoste e granchi. Puliscili, lavali, tagliando in pezzi regolari le varietà di dimensioni maggiori, e poggiali in un colapasta. In una pentola larga e bassa versa due o tre cucchiai di olio, riscaldalo e fai soffriggere due spicchi di aglio.

47

Aragosta

A questo punto aggiungiamo i pesci con cottura più lunga. Successivamente i polpi e le seppie, che farai cuocere per venti minuti. Poi, via via, le altre qualità di pesce più tenere. Infine, tagliata a pezzi, l’aragosta, che avrai precedentemente legata e tuffata per pochi minuti in acqua bollente. Ricorda, infatti, che l’aragosta va sempre portata a cottura viva. Rosola tutti i pesci delicatamente, girandoli il meno possibile per non farli rompere. Poi bagnali con un bicchiere di buon vino rosso. Lascialo evaporare; a questo punto, unisci i pomodori tagliati a pezzi, il peperoncino rosso e la polpa di mezzo limone. Copri il tutto con acqua calda; aggiungi sale e pepe e lascia sobbollire con il coperchio per circa quindici minuti.

Continua la lettura
57

Preparazione finale

Nel frattempo, mentre passano i minuti necessari, stempera in un po’ di acqua mezzo cucchiaino di zafferano. Versalo nel pesce, insieme ad un ciuffo di prezzemolo tritato. Lascia bollire piano piano, ancora per dieci minuti. Mentre la zuppa termina la sua cottura, prepara delle fette di pane abbrustolito su cui strofinerai l’aglio. Sistemale nella zuppiera e, una volta cotto il caciucco, versalo sopra le fette di pane e servilo in tavola. Puoi accompagnare la pietanza con Vernaccia di San Gimignano, Vernaccia di Oristano, Rossese Rosato o Cerasuolo di Vittoria.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Puoi usare il sugo per condire gli spaghetti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: filetto di merluzzo alla livornese

Il merluzzo è tipico delle acque fredde e profonde della Norvegia e dell'Islanda. Di dimensioni considerevoli, possiede carni bianche, magre e ricche di acidi polinsaturi ed Omega 3. Queste sostanze sono importantissime per il benessere psicofisico....
Pesce

Come preparare lo stoccafisso alla livornese

In ambito culinario esistono tantissime ricette, adatte a tutti i gusti. Nella tradizione italiana c'è spazio per ogni tipo di piatto, dai primi di pasta ai secondi di carne e pesce. Molte preparazioni tipiche del nostro patrimonio provengono da conoscenze...
Vino e Alcolici

Come preparare il ponce alla livornese

Per chi volesse conoscere un po' di storia sul ponce alla livornese, è bene sapere, che questo rinomato digestivo è una bevanda alcolica che nacque attorno al 1700. La leggenda narra che la nascita del ponce avvenne a causa dall'accidentale rottura...
Carne

Ricetta: braciole alla livornese

Nei momenti di noia è sempre bene impiegare il proprio tempo in maniera utile e produttiva. In cucina, ad esempio, esistono tantissime ricette che si possono preparare. Basta solo un po' di creatività e soprattutto tanta pazienza. Il risultato, comunque,...
Pesce

Ricetta: filetto di cernia alla livornese

Ecco qui una nuova ricetta, in cui cercheremo di riassumere tutto il sapore che i nostri mari sanno donarci. Nello specifico vogliamo proporre una ricetta a base di pesce, da servire ai nostri amici e parenti che verranno a cena o a pranzo da noi ed allo...
Pesce

Ricetta: baccalà alla livornese

La cucina italiana è ricca di ricette che deliziano il palato. Una tra queste è quella del baccalà alla Livornese, tipica della cucina toscana. Sicuramente questo può essere definito piatto invernale, adatto nelle fredde giornate di pioggia perché...
Pizze e Focacce

Ricetta: pane guttiau

Uno degli aspetti migliori presenti nella Penisola italiana riguarda sicuramente il mondo della cucina. Ogni Regione dell'Italia ha qualche ricetta culinaria originaria del luogo, ma tutte le preparazioni risultano veramente gustose da assaporare. La...
Pesce

5 modi per preparare le ostriche

Tra i molluschi più gustosi e più prelibati, non si possono non nominare le meravigliose ostriche. Le ostriche vengono servite crude per le occasioni più importanti insieme ad un fresco e pregiato champagne o vengono accompagnate da altri gustosi ingredienti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.