Come preparare il cocktail mimosa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare il cocktail mimosa
16

Introduzione

Tra i vari cocktail che possono deliziare i palati, sia degli amanti dell'alcol che degli astemi, troneggia indisturbato il cocktail mimosa. In questo tutorial vedremo come procedere per preparare un succosissimo e frizzantissimo cocktail mimosa. Analizzeremo assieme non soltanto più varianti della medesima ricetta, ma illustreremo anche tecniche di preparazione e consigli utili per personalizzare al meglio il nostro drink.

26

Occorrente

  • spremuta d'arance, succo di ananas, succo d'uva bianca, uva bianca e nera, ciliegie surgelate
  • prosecco, fragolino bianco o vino rosè frizzante
  • zucchero di canna o farina di cocco, zenzero candito
36

Preparazione del bicchiere

La prima cosa che dobbiamo fare è preparare il bicchiere. Possiamo scegliere un flute per la variante classica di questo cocktail, oppure una coppa, che ben si adatta alla variante analcolica. Nel caso in cui avessimo scelto il flute, questo va rinfrescato, non tenendolo il freezer ma versando al suo interno dei cubetti di ghiaccio grossolanamente spezzati. Aggiungiamo dell'acqua e tramite bar spoon giriamo il ghiaccio all'interno del flute. Lasciamo riposare 5 minuti, poi togliamo ghiaccio ed acqua e, al loro posto, depositiamo sul fondo del bicchiere una ciliegia ghiacciata (chi non l'avesse, può anche usare un acino d'uva nera). Nel caso in cui invece avessimo scelto la variante analcolica del drink, prendiamo un piatto e versiamo al suo interno dello zucchero di canna o della farina di cocco. Aiutandoci con una fetta di limone, bagniamo i bordi della coppa e poggiamoli quindi sullo zucchero. Capovolgiamo il bicchiere ed aggiungiamo adesso al suo interno del ghiaccio in piccoli cubetti o sfere.

46

Esecuzione classica e variante analcolica

Prendiamo adesso il nostro flute freddo, nel quale abbiamo poggiato una ciliegia congelata e versiamo al suo interno del succo fresco di arance. Questo deve raggiungere la metà esatta del bicchiere ed è preferibile che sia preparato con arance gialle (vanno bene anche le sanguinelle ma si perderebbe il colore giallo, che è responsabile del nome "mimosa". Chi soffre di reflusso gastroesofageo può invece usare la variante "vaniglia"). Chi avesse scelto la variante analcolica, invece, versi all'interno della coppa 70 ml di succo d'ananas e 30 ml di succo di uva bianca. La ricetta risulterà ottima se avrete la possibilità di preparare i seguenti succhi usando un estrattore.

Continua la lettura
56

Fase finale e decorazione

Prendiamo il flute con la spremuta di arance e aggiungiamo la stessa quantità di prosecco. Chi non avesse il prosecco può usare o il fragolino bianco o un vino rosè frizzante. Se nel versare il vino vi aiuterete con una cannuccia o un bar spoon, otterrete un effetto scenografico incredibile: il succo resterà sul fondo, il prosecco riempirà la parte alta del flute e la ciliegia si interporrà tra le due fasi. Se state sperimentando la variante analcolica, prendete uno stuzzicadenti lungo per aperitivi e infilzate tanti pezzi di zenzero candito. Ricoprite tutta la lunghezza e poggiate quindi all'interno del cocktail. Attendete qualche minuto prima di servire, in modo che lo zenzero abbia il tempo di donare la nota aromatica alla composizione senza far rimpiangere l'assenza della componente alcolica. Servite!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se scegliete la variante alcolica, non è necessario mettere cubetti di ghiaccio all'interno del drink. Tuttavia, per tenerlo fresco, potete aggiungere degli acini di uva opportunamente congelati: questi non renderanno annacquato il cocktail nè muteranno il suo sapore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come fare il cocktail “Rossini”

Preparare un cocktail da servire agli amici prima di una cena potrebbe essere un bel modo per iniziare una piacevole serata in allegria. Quello che vi proponiamo i questo articolo è un cocktail dal sapore fresco e delicato, ideale da servire come aperitivo:...
Vino e Alcolici

10 cocktail alcolici

Nell'organizzazione di una festa tra amici sarebbe utile, qualora non si volesse ingaggiare un barman, conoscere la preparazione di vari cocktail. Cosi da poter anche reperire ed eventualmente comprare tutti gli ingredienti giusti. Vediamo, quindi, 10...
Vino e Alcolici

10 cocktail a base di banana

È estate ed avete voglia di un drink fresco e dissetante, ma che sia anche gustoso? Allora siete capitati nella pagina giusta! In questa lista troverete 10 ricette di cocktail a base di banana, semplicissimi da preparare ed ottimi da sorseggiare sotto...
Analcolici

10 cocktail a base di ciliegia

Rosse, gustose ed estive le ciliegie sono l'accompagnamento ideale di tanti piatti, insalate e dolci. Le ciliegie sono ottimi ingredienti per la preparazione di marmellate, sciroppi, succhi, salse, sorbetti, diventando perfino l'ingrediente principale...
Analcolici

Come preparare un cocktail alla melagrana

Durante l'estate, per combattere le temperature elevate ed il caldo afoso, non c'è niente di meglio che gustare un fresco e delizioso cocktail. Esso può essere preparato con tantissimi ingredienti differenti che variano a seconda dei gusti personali....
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Bellini

Esistono numerose bevande con un gusto a dir poco eccezionale, come ad esempio il cocktail Bellini. Quest'ultimo rientra nella lista ufficiale IBA dei long drinks alcolici, ed è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. La sua scoperta avvenne nel 1948...
Consigli di Cucina

5 consigli per organizzare un aperitivo

L'aperitivo, una creazione tutta italiana esportata con successo in tutto il mondo, pare sia nato a Torino nel 1786 quando fu inventato il vermut. Il termine “Aperitivo” deriva dal latino “aperire”, significa “aprire” ed identifica un rituale...
Vino e Alcolici

I migliori cocktail da aperitivo

Attualmente, l'aperitivo rappresenta un appuntamento fisso successivo all'uscita dal posto di lavoro o semplicemente un rito di incontro con gli amici confidenziali, il quale aiuta molto a spezzare e accantonare temporaneamente lo stress accumulato durante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.