Come preparare il far breton alle prugne

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare il far breton alle prugne
16

Introduzione

Abbiamo voglia di preparare un dolce ma senza cadere nelle solite ricette. Magari abbiamo qualche ospite e vogliamo stupirlo con qualcosa di originale. Il far breton è una torta alle prugne tipica della Bretagna, molto semplice da preparare ma estremamente gustosa. Sicuramente è adatta sia per una cena tra amici che come merenda pomeridiana. Il gusto delle prugne, ricco ma morbido, dona a questa torta un sapore davvero unico. Vediamo come preparare il far breton passo dopo passo.

26

Occorrente

  • latte fresco 3 dl
  • farina 00 100 gr
  • zucchero 80 gr
  • uova 2 medie
  • prugne secche denocciolate 100 gr
  • baccello di vaniglia 1
  • rum scuro 1 cucchiaio
  • sale un pizzico
36

Procuriamoci delle prugne secche denocciolate, meglio se le buonissime prugne d'Agen. Disponiamole in una ciotola e aggiungiamo un cucchiaio di rum. Poi copriamole con un po' di acqua tiepida e lasciamole riposare per almeno 10 minuti. Nel frattempo prendiamo un pentolino e versiamoci dentro 3 dl di latte assolutamente fresco. Incidiamo il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza e immergiamolo nel latte. Portiamo ad ebollizione stando ben attenti a non far gonfiare il latte. Appena inizia a bollire spegniamo il fuoco. Lasciamo riposare per circa 10 minuti poi eliminiamo dal latte il baccello di vaniglia.

46

Prendiamo le uova e aggiungiamo lo zucchero e un pizzico di sale. Montiamole per bene a mano o aiutandoci con delle fruste elettriche finché non diventano spumose. Uniamo la farina setacciata mescolando con delicatezza. In questo modo non smonteremo le uova e non formeremo nuovi grumi. Incorporiamo il latte versandolo a filo e continuando a mescolare con delicatezza. Durante questa operazione prestiamo molta attenzione perché l'impasto si rovina facilmente. Una volta ottenuto un composto omogeneo trasferiamolo in una pirofila di circa 20 cm di diametro. A parte sgoccioliamo le prugne e immergiamole all'interno della teglia. Devono risultare incorporate nell'impasto della torta.

Continua la lettura
56

Accendiamo il forno a 190° C e aspettiamo che diventi ben caldo. Nel frattempo copriamo il far breton con un foglio di carta di alluminio rigirando i bordi in modo che non si scopra. Quando il forno raggiunge la temperatura inforniamo in far breton e cuociamolo per circa 20 minuti. A questo punto eliminiamo il foglio di alluminio e lasciamo cuocere per altri 20 minuti alla stessa temperatura. Controlliamo la cottura con uno stuzzicadenti e se è pronto sforniamo. Lasciamo raffreddare il far breton a temperatura ambiente poi copriamolo con la pellicola trasparente. Trasferiamolo in frigorifero e lasciamo riposare per almeno 3 ore.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Togliere il far breton dal frigo circa 5 minuti prima di servirlo
  • Possiamo conservarlo in frigo per qualche giorno
  • Appena prima di servirlo possiamo spolverarlo con un po' di zucchero a velo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la salsa di mele e prugne

Gli arrosti di carne e le pietanze a base di pesce devono essere sempre accompagnate da un condimento oppure da una salsa, in maniera tale da esaltarne il sapore. Alcuni tipi di salsa si abbinano molto bene anche ai dolci. Attraverso i passaggi seguenti...
Dolci

Come fare la pizza dolce alle prugne

La pizza, è uno dei pasti preferiti da grandi e piccini ed è perfetta per ogni occasione.Per chi ama non solo mangiare una buona pizza ma anche prepararla, esistono delle varianti davvero particolari e originali alla classica pizza. In questa guida...
Dolci

Come preparare le prugne sciroppate

Cucinare è la passione di moltissimi di noi, riusciamo a creare ricette squisite e saporite con pochi ingredienti, tanto che la nostra cucina è molto famosa anche all'estero. Ma quello a cui non possiamo proprio rinunciare è la frutta, che mangiamo...
Carne

Ricetta: lombata di coniglio farcita alle prugne

La lombata è un taglio di carne corrispondente alla sella (o lombo) di un animale macellato. Ovvero trattasi della sua parte posteriore. Più nota è la lombata del bue o del vitello. Ma anche quella del coniglio possiede le medesime caratteristiche:...
Pesce

Come preparare il nasello prugne e birra

Se avete del nasello a disposizione ma volete presentarlo in tavola in una maniera decisamente diversa dal solito questa è la ricetta che fa al caso vostro. Il nasello prugne e birra, è un piatto leggero che può essere consumato tranquillamente anche...
Antipasti

Involtini di prugne e pancetta

Gli involtini di prugne e pancetta sono un antipasto sfizioso e dal sapore decisamente dolce. La preparazione degli involtini prugne e pancetta è davvero semplice, ma allo stesso tempo prevede di poterla variare in tanti modi diversi. Le prugne che vengono...
Carne

Come preparare l'arrosto alle prugne

L'arrosto è una delle pietanze tipiche dei pranzi e delle cene importanti. Questo, per essere pieno di sapore, può essere preparato il giorno prima ed essere servito sia freddo che caldo. Oltre all'arrosto tradizionale esistono delle ricette alternative...
Dolci

Ricetta: Crumble di prugne

Il crumble è un dolce di origine inglese, risalente alla Seconda Guerra Mondiale. La variante salata adopera verdure e formaggi vari; mentre la ricetta dolce impiega la frutta secca o fresca come le mele, le pesche, l’uva, le pere e le prugne. Il crumble...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.