Come preparare il kebab al cioccolato

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questa guida verranno dati utili consigli su come preparare il kebab al cioccolato. Esso normalmente viene chiamato anche "choco kebab", ed è molto semplice da realizzare. Il piatto tradizionale e classico è a base di carne, tipicamente turco, che si è diffuso presto in ogni angolo della sfera, fino a diventare una delle pietanze più amate e più consumate al mondo. Con il passare del tempo si è evoluto, infatti, oggi esistono diverse varianti di questa pietanza con combinazioni talvolta stravaganti. Vediamo insieme come preparare dunque il kebab al cioccolato.

26

Frullare il cioccolato

Dopo aver preso tutti i vari ingredienti, iniziamo subito con la generazione della prelibatezza. Mettiamo un pentolino sul fuoco e cominciamo a sciogliere il cioccolato e il burro. Dopo averlo mescolato per bene, prendiamo un altro recipiente e montiamo le uova con lo zucchero. Successivamente, uniamo il composto al cioccolato e giriamo per bene, fino a unire uniformemente il tutto. Iniziamo a girare con un cucchiaio o con una spatola, poi con un frullatore continuiamo ad agitare, fino a rendere il composto più omogeneo e compatto. A questo punto bisognerà aggiungere la panna liquida per dolci non montata e frullare nuovamente l’impasto.

36

Preparare l'impasto per la sfoglia interna

Quando la panna si sarà aggregata per bene al resto del composto, bisognerà mettere il tutto a riposare e a raffreddare. In seguito, prendiamo un recipiente per dolci e rivestiamo l'interno con semplice carta da forno, versiamo il composto al suo interno e riponiamolo in un frigorifero almeno per un paio d'ore. In questa fase è molto importante essere pazienti ed aspettare anche più del dovuto, al fine di ottenere buoni risultati. Ora passiamo a preparare l'impasto per la sfoglia esterna. In una ciotola vuota versiamo la farina e lo zucchero, per poi introdurre il latte, muovendo tutto lentamente impedendo la formazione di possibili grumi. Sbattiamo le uova e aggiungiamole al composto, diamo un paio di colpi con il frullatore in modo da unire il tutto, copriamo la ciotola con una pellicola e mettiamo il tutto a riposare in frigo per almeno trenta minuti.

Continua la lettura
46

Completare la preparazione e servire

A questo punto, non ci resta che servire e gustarci il nostro kebab. Tiriamo l'impasto della sfoglia fuori dal frigo e in una padella antiaderente versiamone un po', come se stessimo facendo delle crespelle. Avrete realizzato in semplici mosse un piatto davvero squisito, che farà felici amici e parenti. Per dare un tocco finale, non sarebbe male anche inserire la panna oppure della crema pasticcera.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Ricetta: kebab all'italiana

Il kebab è un piatto che si presta benissimo a molte varianti. È di origine turca ma, per la sua comodità, si è ormai diffuso anche nelle tavole degli italiani. La sua fortuna è indubbiamente dovuta alla velocità nella preparazione, al valore nutrizionale...
Cucina Etnica

Come fare il kebab

Siete a spasso, è l'ora di pranzo, avete una fame cieca, passate davanti a uno di quei locali in cui si fa il kebab, sentite quel profumo per qualcuno irresistibile, e la tentazione vi divora ma pensate alla dieta, avete pregiudizi su chi maneggia il...
Cucina Etnica

Come cucinare un adana kebab

Il Adana kebab è una variante da barbecue del kebab che solitamente siamo abituati a mangiare. Esso è un mix tra le spezie e la carne macinata e prende questo nome dalla città turca che letteralmente significa proprio kebab di carne macinata. Nella...
Pesce

Come fare un kebab di salmone con salsa yogurt

Il kebab di salmone con salsa yogurt è un piatto che si può preparare in breve tempo, è indicato per il periodo estivo e rappresenta una degna alternativa al classico kebab di carne mista. In questa pietanza il sapore del salmone si contrappone a quello...
Cucina Etnica

Ricetta: kebab vegano

Quanti di voi hanno mangiato o hanno sentito parlare del famoso kebab? Sicuramente molti. È il classico piatto della cucina greca e mediorientale. Lo si può trovare nelle apposite kebabberie, ormai site ovunque nel pieno centro di ogni città italiana...
Carne

Come fare la carne per kebab in casa

Il termine "kebab" significa letteralmente "carne arrostita" e rappresenta un piatto tipico della cucina araba. Esso è diventato ormai piuttosto famoso e apprezzato in tutto il mondo grazie al suo gusto particolare. Per la preparazione di questo speciale...
Carne

Come cucinare kebab in casa

Il kebab, prelibato piatto tipico della cucina turca, persiana ed araba, è una gustosa pietanza a base di carne di agnello, di manzo o di pollo, aromatizzata sapientemente con le spezie, ed accompagnata da diverse verdure e squisite salse: il tutto servito...
Carne

Ricetta: kebab al forno

Una ricetta molto particolare, ma non difficile da preparare e soprattutto che piace quasi sempre a tutti (tranne che ai vegetariani) è il kebab. Il kebab è una pietanza a base di carne tipica dei paesi dell'Est, ma ultimamente si è molto diffuso anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.