Come preparare il pane carasau

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare il pane carasau
17

Introduzione

Il pane carasau appartiene alla tradizione gastronomica sarda. Si compone di ingredienti poveri e facilmente reperibili. Il segreto per preparare l'autentica "carta da musica", sta nella lavorazione e nella cottura, elementi indispensabili per conferire al pane carasau una fragranza unica ed inimitabile. Ecco pertanto come procedere.

27

Occorrente

  • 1 kg di farina
  • 15 gr di lievito di birra
  • 20 gr di sale
  • 500 gr circa di acqua
  • farina q.b. per infarinare le sfoglie
  • panni di cotone
37

Procedimento di come preparare il pane carasau

Per preparare un ottimo pane carasau casalingo, sciogliere innanzitutto il lievito di birra in acqua. Schiacciare quindi eventuali grumi con la punta delle dita. Versare poi la farina in una ciotola abbastanza capiente ed aggiungere, poco per volta, l'acqua tiepida. Amalgamare gli ingredienti con le mani ed infine unire il lievito e una presa abbondante di sale. Impastare grossolanamente e poi trasferire il composto su una spianatoia di legno, cosparsa abbondantemente di farina. Lavorare l'impasto energicamente, fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea. Rivestire quindi una leccarda con carta da forno e disporvi tanti panetti. Coprirli con un panno asciutto e pulito, per evitare che la pasta del pane carasau secchi troppo.

47

Lavorazione dell'impasto

A questo punto, riporre la teglia nel forno spento o comunque al riparo da umidità e freddo. Tenere pertanto al caldo l'impasto durante la preparazione delle sfoglie. Riprendere man mano ciascun panetto. Stendere la pasta con un mattarello, ottenendo uno spessore di tre millimetri circa. Preparare dei dischi con forma abbastanza regolare. Conservare ogni sfoglia tra due strofinacci di cotone, puliti ed infarinati. Naturalmente, si potranno impilare per eventuali ragioni di spazio. Tuttavia, tra uno strato ed il successivo ci sarà un panno infarinato come separatore. Infine, avvolgere tutto con una coperta in lana ed infilare le sfoglie di pane carasau in un sacchetto di plastica.

Continua la lettura
57

Lietivazione e cottura del pane carasau

Lasciare lievitare naturalmente per almeno un'ora. Nel frattempo, preriscaldare il forno. Trascorso il tempo indicato per la lievitazione, portare l'elettrodomestico alla massima temperatura. Infornare un disco di pane carasau alla volta per pochissimi secondi. Sfornare e tagliare subito la sfoglia in due metà, seguendo la linea del rigonfiamento. Pertanto, procedere come per preparare un panino imbottito. Sovrapporre i due dischi in un vassoio, coprire quindi con un telo e appoggiarvi dei pesi. Continuare nel modo indicato fino al esaurimento dei panetti. Accendere il grill (o abbassare il forno a 180 gradi). Passare quindi ogni fetta di pane carasau in forno fino a doratura. Questo passaggio è fondamentale. La doppia cottura originerà sfoglie croccanti e fragranti.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare i crostini di pane carasau con stracchino e basilico

Il pane carasau è un sottile tipo di pane tipico della Sardegna caratterizzato da una particolare ed irresistibile croccantezza. Esso è costituito da un impasto di base che prevede come ingredienti farina di grano duro, acqua, sale e lievito. La sua...
Primi Piatti

Ricetta: lasagne con pane carasau

Le lasagne sono forse uno dei primi piatti più rinomati del nostro territorio. Quelle servite con ragù di carne sono le più celebri, farcite secondo l'antica ricetta alla bolognese. Tuttavia si possono trovare molte varianti, che riguardano sia la...
Antipasti

Millefoglie di zucchine e pane carasau

Chissà quante volte, mentre la domenica si avvicina, ci capita di pensare "che fare per pranzo?". Una domanda davvero ossessionante per milioni di italiani. A volte, in cucina, la fantasia scarseggia, così come scarseggia il tempo per ricette complesse....
Primi Piatti

Lasagne vegetariane di pane carasau

Le lasagne sono un piatto tipico della cucina italiana. Ultimamente si sta diffondendo l'usanza di variare la preparazione di questo piatto. In questo tutorial vengono date delle corrette indicazioni su come è possibile realizzare le lasagne vegetariane,...
Pizze e Focacce

Come utilizzare il pane carasau in cucina

Il più versatile tra i pani, e senza dubbio uno tra quelli in grado di conservarsi più a lungo, è il pane carasau, l'alimento dei pastori sardi per eccellenza. Molto sottile e croccante, se immerso nell'acqua tiepida per due minuti diventa flessibile...
Consigli di Cucina

I cibi streetfood da provare in Sardegna

Avete già sentito parlare di streetfood? Si tratta del semplice e conosciutissimo cibo di strada. Da sempre questo tipo di cibo è stato considerato come "povero" e proprio per questo non apprezzato da tutti solo oggi grazie all'originalità degli street...
Primi Piatti

Fregola con arselle al curry

La fregola con arselle al curry sono un piatto tipicamente sardo. Si tratta di frutti di mare chiamati arselle (un tipo particolare di vongola) e della fregola ovvero delle palline ricavate dalla pasta di semola di grano duro lavorata a mano. È un ottimo...
Primi Piatti

I 5 primi piatti della cucina sarda

La Sardegna è una delle più belle regioni d’Italia, è conosciuta in tutto il mondo per le sue bellezze naturali, e per la sua cucina tradizionale ricca di storia e fascino. I primi piatti in particolare sono uno spettacolo culinario per tutti quelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.