Come preparare il pane messicano

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il pane messicano viene preparato solitamente nel periodo compreso fra il primo novembre e il sei di gennaio. Ha un gusto leggermente dolce ma può essere consumato anche assieme ai salumi o ai formaggi molto stagionati. È abbastanza semplice da realizzare ma richiede tempi abbastanza lunghi per completare la lievitazione. Assicuratevi di avere in dispensa tutti gli ingredienti a disposizione nelle dosi indicate e mettetevi subito ai fornelli. Leggendo attentamente la guida riportata a seguire, non vi risulterà difficile comprendere come preparare il pane messicano da gustare appena sfornato oppure nei giorni a seguire.

25

Occorrente

  • 300 g di farina
  • 40 g di zucchero
  • 60 g di burro
  • 2 uova
  • un tuorlo
  • 10 g di lievito di birra
  • 60 g di latte intero
  • un cucchiaino di semi di anice
  • sale
35

Verste 250 g di acqua tiepida in una ciotolina, sbriciolateci dentro il lievito di birra fresco e mecolate fino a quando si sarà completamente sciolto. Mettete in un pentolino il latte assieme ad altri 250 g di acqua, unite il burro e riscaldate il tutto a fiamma dolce fino a quando il burro si sarà completamente liquefatto. Lasciate intiepidire bene questo preparato e poi trasferitelo in una ciotola capiente.

Aggiungete le uova, lo zucchero e la farina dopodiché iniziate a impastare gli ingredienti con le mani. Unite anche il lievito disciolto in acqua e impastate ancora fino a ottenere un panetto compatto e leggermente appiccicoso. A questo punto incorporate il sale e impastate per altri due minuti sopra una spianatoia leggermente infarinata.

45

Rimettete di nuovo l’impasto nella sua ciotola e lasciatelo lievitare per almeno un’ora coprendolo con un panno umido e lasciandolo a temperatura ambiente.
Trascorso il tempo indicato prelevate l’impasto e dategli una classica forma a pagnotta. Sistematela in una teglia e attendete un’altra ora per ottenere una seconda lievitatura.
Accendete il forno impostandolo sui 220°C e lasciatelo scaldare bene. Spennellate la superficie del pane messicano con il tuorlo dell’uovo leggermente sbattuto, decoratelo con i semi di anice e poi infornatelo. Dopo circa quaranta minuti sarà cotto a puntino. Ricordatevi di abbassare la temperatura del forno a 180°C a metà cottura.

Continua la lettura
55

Sfornate il vostro pane messicano e lasciatelo riposare almeno dieci minuti prima di servirlo in tavola. Se volete renderlo ancora più goloso e volete mangiarlo come dolce, cospargetelo di abbondante zucchero a velo. Questo pane si può conservare anche più di una settimana: basta avere l’accortezza di chiuderlo in un sacchetto di carta per alimenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare un menù messicano

Il cibo è uno dei piaceri della vita: cosa c'è di più bello del cibo, del godersi i piaceri della tavola? Poche cose direi, mangiare non è solo un "dovere" visto che senza cibo non c'è vita, ma una gioia dell'esistenza. E cosa c'è di più bello...
Cucina Etnica

I migliori ristoranti messicani di milano

Milano, come tante città d'Italia, è una tra le mete più visitate da turisti provenienti da tutto il mondo. Milano è la capitale della moda e non è insolito trovare eventi che richiamano l'affascinante mondo degli stilisti. Ma questa città è anche...
Consigli di Cucina

5 idee per realizzare una cena a base di chili

Da sempre adorate il cibo piccante e avete voglia di preparare una cena a base di prelibatezze dal sapore rovente?! Se il cibo piccante è tra le vostre passioni, perché non provare ad organizzare una cena a base di chili?! Scopriamo insieme ben 5 idee...
Cucina Etnica

I migliori ristoranti messicani di Roma

Siete a Roma, è una bella serata e avete voglia di mangiare fuori. Questa volta, però, non vi va di fermarvi nella vostra trattoria di fiducia e farvi una bella scorpacciata di trippa e tonnarelli cacio e pepe. Stavolta "magnamo strano"... E "che se...
Cucina Etnica

Ricetta: salsa enchilada

Chi ama la cucina etnica conoscerà di sicuro la salsa enchilada. Originaria del Messico questa salsa è ormai famosa ed apprezzata in tutto il mondo. È una tipica salsa piccante e deve il suo nome al fatto che è usata per condire le enchiladas, un...
Pizze e Focacce

Come fare delle piadine messicane

Ogni paese vanta diversi tipi di tradizioni e usanze tipiche del posto. L'alimentazione, senza dubbio, rappresenta la diversità tra i paesi. Tuttavia, ogni Paese generalmente viene ricordato con un piatto tipico molto apprezzato. Per esempio il piatto...
Consigli di Cucina

5 idee per organizzare una cena messicana

Se in occasione di una cena tra amici intendiamo organizzarne una con un tema ben preciso, che richiami magari un paese che abbiamo visitato di recente, è possibile non solo addobbare la casa con i souvenir che abbiamo, ma preparare anche dei gustosi...
Cucina Etnica

Ricette con i peperoncini Jalapeno

Se amate la cucina sud-americana e siete sempre alla continua ricerca di cibi gustosi e piccanti, state leggendo la guida giusta! Infatti, di seguito, saranno illustrate diverse maniere in cui è possibile preparare molte ricette appetitose, ed anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.