Come preparare l'astice alla diavola

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra le ricette a base di pesce da proporre ai propri ospiti per deliziarli e divertirli con gusto, non può mancare l'astice alla diavola. È un piatto ricco e dalla preparazione elaborata che premia l'impegno e il prezzo della materia prima con grandi soddisfazioni per occhi e palato. Il crostaceo delicato e pregiato arricchito dalle note piccanti della senape creano un contrasto accattivante e sfizioso. Ecco dunque come preparare un invitante astice alla diavola.

27

Occorrente

  • 1 astice
  • 40 gr di burro
  • 2 cucchiai di senape
  • 1 bicchierino di Brandy
  • pane grattugiato
  • olio sale e pepe q.b.
37

Preparazione del crostaceo

per prima cosa è necessario lavorare il crostaceo.
l'astice va spazzolato bene, lavato e asciugato. La parte più delicata della ricetta consiste proprio nel trattare con cura la preziosa materia prima. Pertanto, quando lo si divide in due nel senso della lunghezza, è bene prestare molta attenzione e operare un taglio deciso e preciso.
a questo punto il pesce va pulito: vanno eliminate le interiora ma conservate le parti grigi e verdi scure per riutilizzarle successivamente.

47

Preparazione della salsa

in una fondina capiente amalgamare bene il burro precedentemente ammorbidito e la senape. Unire al composto le parti cremose e scure dell'astice, dopo averle filtrate con un setaccio sottile e il brandy già sfiammato.
condire con sale e pepe secondo il proprio gusto, assicurandosi di aver ottenuto una salsa cremosa ed omogenea.

Continua la lettura
57

Cottura

scegliere una teglia abbastanza capiente per contenere il crostaceo e ungerla bene con olio EVO. A questo punto basterà adagiare l'astice sul fondo e cospargerlo con la salsa preparata assicurandosi che la copertura sia abbondante e completa.
perché il risultato sia ottimale è necessario avere l'accortezza di tenere da parte un po' della crema per aggiungerla di tanto in tanto durante la cottura.
riporre la teglia in forno riscaldato a 180° e lasciar passare 15 minuti prima di estrarla.

67

Gratinatura

trascorso il quarto d'ora, tirare fuori la teglia dal forno e ultimare la preparazione gratinando l'astice.
a questo scopo spolverare la superficie ancora umida del crostaceo con del pane grattugiato finemente. Quindi completare la cottura riponendo il pesce nuovamente in forno e lasciar passare qualche minuto perché il pangrattato diventi croccante.

77

Impiattamento

una volta ultimata la cottura sfornare definitivamente l'astice e disporlo con cura in un piatto di portata. Decorarlo con verdure di stagione e fettine di agrumi per donare freschezza e colore alla ricetta. Con queste semplici accortezze il piatto risulterà molto più scenografico e capace di colpire l'occhio degli ospiti dal momento stesso in cui sarà portato in tavola.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

3 ricette con l'astice

L'astice è un crostaceo particolare che sicuramente a tavola fa sicuramente la sua gradita figura. Quando si presenta un piatto a base di questo crostaceo, sicuramente si può comprendere non solo la bravura di chi lo preparara, ma anche la bontà del...
Primi Piatti

Come fare il ragù di astice

Per la riuscita di un ottimo primo piatto, bisogna osservare due regole importanti. La prima è quella di scegliere sempre pasta di qualità e del formato, che si abbini bene alla ricetta. Ma, non si deve sottovalutare il ruolo del condimento. Esistono...
Pesce

5 ricette facili per cucinare l'astice

Tra i più raffinati e gustosi crostacei commestibili vi è certamente l'astice, che rappresenta un'ottima alternativa all'aragosta. È importante che l'astice sia sempre di buona qualità, che sia fresco o surgelato. Preparare un buon astice può essere...
Primi Piatti

Come fare i ravioli con ripieno di astice

Se si vuole gustare un primo piatto davvero eccezionale bisogna includere fra gli ingredienti quel tocco di pesce al quale nessuno sa rinunciare. Effettivamente quando si parla di astice non ci si riferisce all'aragosta, in quanto i due generi sono diversi....
Primi Piatti

Come preparare una salsa all'astice

I piatti con i crostacei sono una vera prelibatezza. L'astice infatti è un crostaceo raffinato e si presta ad essere cucinato in diversi modi. La sua carne delicata e saporita è ottima in insalata, cotta alla griglia, oppure nella salsa per la pasta....
Primi Piatti

Come fare il risotto all'astice

Senza dubbio il risotto all'astice è un primo molto raffinato e gustoso. Generalmente il riso viene tostato e poi, prevede una cottura con del brodo che, va aggiunto poco alla volta. Tuttavia, se per la preparazione vengono usate astici fresche, è consigliabile...
Primi Piatti

Come fare i tagliolini al sugo di astice

I tagliolini al sugo di astice sono un primo piatto molto gustoso e facile da realizzare. Visto il prezzo dell'astice non è possibile prepararlo spesso, magari nelle occasioni davvero speciali o per un Capodanno tete a tete. Con un primo così, scegliamo...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con astice

Ospiti importanti a cena e siete nel panico perché non sapete cosa preparare? Niente paura. Vi proponiamo la ricetta di un primo davvero molto gustoso e che vi farà fare un figurone: il risotto con l’astice. Si tratta di un piatto raffinato che prevede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.