Come preparare la birra alla fragola

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Si avvicina l'estate e il nostro corpo richiede sempre più acqua e bevande dissetanti. Fra queste, la birra è una delle bevande, fra le alcoliche, più amate. Fresca, leggera, digestiva, accompagna sia la nostra voglia di dissetarci, sia un aperitivo e sia il nostro pasto qualsiasi esso sia. Abbinarla con la fragola, significherebbe provare un nuovo gusto che molti di noi non hanno ancora provato ed abituarsi ad un nuovo stile di vita e godersi la stagione estiva in compagnia di questa bevanda. La passione per la sperimentazione e per il gusto vi guiderà nella preparazione di birre con alla base la frutta. Infatti non è necessario essere necessariamente degli esperti. Questo genere di birre artigianali sono definire lambic e richiedono la fermentazione duratura di lieviti selvaggi e batteri lattici e per raggiungere una qualità degna, venendo poi chiuse per periodi lunghissimi in delle botti di legno per fermentarle a dovere. Vediamo allora come preparare la birra alla fragola.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Frutta
  • Malto
  • Mosto acido (acid mash)
  • Luppolo
37

Decidere il procedimento che desideriamo seguire

Innanzi tutto dobbiamo sapere che per realizzare la birra artigianale vi sono due procedimenti con un risultato di due gusti differenti. Il primo è quello di far consumare lentamente la fragola con la birra per far assorbire il suo aroma con quello del malto. Il secondo procedimento è quello che ha l'intento di rendere la birra più leggera di gusto e raffinata annullando il più possibile il colore ed il sapore del malto e del luppolo per far risaltare così quello della fragola.

47

Il procedimento ed i tempi

Creiamo innanzi tutto la birra, mentre le fragole dovrebbero essere già congelate prima di essere inserite nella bevanda. Dovremo scegliere i frutti più maturi (in questo caso le fragole) in modo che vi sia la dolcezza giusta per riequilibrare l'amaro del luppolo. L'acidità è data dal mosto acido fatto con acqua a 60°C e malto macinato che verrà lasciato in infusione per 3 o 4 giorni in modo da renderlo pronto per essere unito alla base iniziale. Le quantità devono essere tutte bilanciate altrimenti il risultato non sarà ottimo come dovrebbe.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Gli ingredienti con precisione ed il procedimento esatto

Per 100 litri di birra artigianale: 25 kg di malto, 1,5 kg di zucchero, 6 kg di fragole, 65 grammi di lievito safale, 150 grammi di luppolo, mosto acido (acid mash) (500 grammi di malto + 2,5 ltri di acqua). Procediamo così: mescoliamo il malto con 70 litri di acqua a 74°C aggiungiamo il mosto acido e lasciamo in infusione per 90 minuti, dopo aver atteso questo tempo aggiungiamo il luppolo. Lasciamo raffreddare e aggiungiamo il lievito e le fragole in questo caso. Attendiamo quindi 10 giorni per travasare il composto ed entro 15 giorni lo imbottiglieremo. Trascorso un mese esatto è pronto per essere servito.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Seguire le dosi attentamente per non falsare i risultati
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

5 modi per fare la birra in casa

Negli ultimi tempi si sceglie spesso il "fai da te" per risparmiare o per ottenere prodotti sicuri, almeno negli ingredienti, visto quante modificazioni non controllate ...
Vino e Alcolici

Come abbinare la birra al cibo

La birra è un particolare bevanda che si ottiene facendo fermentare un mosto a base di malto d'orzo aromatizzato al luppolo. Il processo con ...
Vino e Alcolici

Come fare la birra scura

Nota fin dai tempi più antichi, la birra scura rientra tra le bevande più consumate al mondo. Vanta un gusto deciso, un po' asprigno ma ...
Vino e Alcolici

Come preparare una birra Weiss

Le birre di frumento sono prodotte con una miscela di grano e orzo in cui la porzione di grano varia sempre dal 30 al 70 ...
Vino e Alcolici

Guida alle tipologie di birre

La birra è da sempre una bevanda gustosa che si accompagna a molti cibi e al contempo sta bene anche da sola. In commercio troviamo ...
Vino e Alcolici

Le migliori birre tedesche

La birra è una delle bevande più consumate al mondo. La nazione che di questa bevanda ne fa un vanto è proprio la Germania. La ...
Consigli di Cucina

5 tipologie di birra adatte alla cottura dei cibi

La birra è una bevanda molto amata ma non tutti sanno che essa può rappresentare un ottimo ingrediente per cucinare, poiché dona ai piatti un ...
Vino e Alcolici

Come conservare la birra artigianale

La birra è un prodotto ottenuto dalla fermentazione alcolica di mosti. Questi vengono preparati con malto d'orzo torrefatto ed acqua con aggiunta di decotto ...
Vino e Alcolici

10 cocktail a base di fragola

È arrivata l'estate e non c'è cosa migliore in questa fantastica stagione di rilassarsi al sole sorseggiando un buon drink. Ma quale scegliere ...
Vino e Alcolici

Come fare la birra di castagne

Ecco una guida, mediante il cui aiuto, vogliamo far fare ai nostri lettori una sorta di viaggio culinario, in modo tale da poter conoscere nello ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.