Come preparare la gelatina agli agrumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la gelatina agli agrumi
17

Introduzione

La gelatina, a differenza della marmellata e della confettura, è una lavorazione che viene effettuata servendosi solo del puro succo della frutta. Per prepararla è quindi consigliabile impiegare frutti molto succosi, come per esempio gli agrumi, assai comuni nella stagione autunnale ed invernale. In questa guida vi proponiamo la ricetta per preparare la gelatina agli agrumi misti, ottima per grandi e piccini, in quanto fatta esclusivamente con prodotti naturali e solitamente gradita da tutti, per il suo sapore fresco e molto piacevole al palato.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 2 limoni
  • 2 arance
  • 2 pompelmi
  • 2 mandarini
  • Acqua (500 gr + 2 lt)
  • Zucchero semolato
37

Prima di tutto prendete i limoni, i mandarini, le arance ed i pompelmi, lavateli molto accuratamente e asciugateli, utilizzando uno strofinaccio pulito. Successivamente sbucciateli e trasferite le bucce in un pentolino con mezzo litro d’acqua, mettete il coperchio e portate ad ebollizione per 30 minuti. Dopo averle scolate, eliminate le bucce e conservate l'acqua di cottura. Tagliate la polpa degli agrumi in tanti piccoli pezzi, poneteli in una pentola capiente con 2 litri di acqua e lasciate bollire il tutto per 2 ore: trascorso il tempo necessario, aggiungete l’acqua di bollitura delle bucce e rimettete tutto a cuocere per una ventina di minuti. Ora scolate il liquido ottenuto, utilizzando un colino a maglia fine oppure una tela tipo garza per formaggio, mettete il liquido filtrato nella pentola e aggiungete 1 kg di zucchero per ogni kg e 1/2 di liquido ottenuto.

47

Ponete la pentola sul fuoco e continuate a mescolare con un cucchiaio di legno, schiumando con la ramina appena vedete il formarsi di residui sulla superficie. Dovete proseguire la cottura fino a che la gelatina avrà assunto una consistenza piuttosto densa poi prendete dei vasetti di vetro per conserve casalinghe, che avrete previamente sterilizzato e riempiteli subito di gelatina, senza aspettare che si raffreddi, lasciando un po' di spazio al di sotto del bordo. Prima di chiudere i vasetti con dei coperchi a vite fate raffreddare e poi inseriteli in una grossa pentola, riempita con dell’acqua e portate il tutto ad ebollizione. Lasciateli immersi per 15 minuti dal momento in cui l’acqua avrà ripreso a bollire.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Quando ogni tappo sarà ben sigillato, premendo al centro della capsula non emetterà il classico suono “click-clack” e potrete dire di avere pastorizzato la vostra gelatina correttamente. Lasciate raffreddare i vasetti, prelevateli dalla pentola, asciugateli e riponeteli in luogo fresco. In questa maniera la gelatina si conserverà per qualche mese. Il procedimento è piuttosto lungo ma non richiede l’impiego di colla di pesce, agar agar o gelatina in fogli. Gli agrumi infatti contengono abbastanza pectina da dare alla gelatina la giusta consistenza.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non vi piace la nota lievemente acidula dei pompelmi, provate a fare la gelatina con le arance rosse e le clementine: oltre che bellissima da vedere per il suo colore acceso, ha un ottimo sapore zuccherino.
  • Oltre che da sola, la gelatina di agrumi é ottima anche servita con la panna montata o la crema pasticcera.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare la gelatina di vino

Nella guida che segue vedremo come recuperare il vino non più gradevole al gusto del nostro palato, che però può essere sfruttato in maniere alternative ...
Antipasti

Come fare la gelatina di vino

Recuperare il vino non più gradevole al gusto del nostro palato è possibile: può essere sfruttato in maniere alternative per fare, ad esempio, la gelatina ...
Dolci

Come preparare la mousse di agrumi

La mousse di agrumi è un fine pasto perfetto per concludere una cena fra amici o un pranzo delle feste: il dolce rappresenta la soluzione ...
Dolci

Come preparare la gelatina di menta

La ricetta della gelatina di menta, poco usata e conosciuta nella nostra penisola, è ottima per accompagnare carni dal sapore forte quali agnello, montone o ...
Dolci

Come preparare una gelatina di pompelmo

All'interno della guida che andremo a sviluppare ci occuperemo di cucina, in quanto proveremo a preparare una ricetta. Come avrete compreso tramite la lettura ...
Dolci

Crepes marmorizzate con gelatina

Con i pomeriggi caldi che stanno arrivando, non c'è niente di meglio che gustare un dolce fresco con degli amici. Se non abbiamo voglia ...
Dolci

Come fare il budino alla vaniglia

In questo articolo cercheremo d'imparare come poter fare il budino alla vaniglia, con le nostre mani e con ingredienti veramente semplici da reperire in ...
Dolci

Ricetta: crostata di frutta in gelatina di spumante

la crostata è un dolce tipicamente estivo, fresco e soprattutto versatile. La si prepara in poco tempo e la si può farcire con svariati ingredienti ...
Dolci

Ricetta: budino di fragole e crema

I budini sono dei dolci molto delicati e amati da tutti. Sopratutto se viene preparato con le proprie mani in casa, che può essere servito ...
Dolci

Come preparare la gelatina di ribes rosso

Ottima per guarnire dolci, come farcitura per biscotti, spalmata sulle fette di pane bianco o su quelle biscottate, ma anche per accompagnare ed arricchire piatti ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.