Come preparare la gelatina di maiale

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la gelatina di maiale
16

Introduzione

Si dice che del maiale non si butta via niente, ed è vero: con le parti meno nobili del maiale, in genere si prepara la coppa, noto salume a marchio dop. Il procedimento per preparare la gelatina risulta difficile, una volta terminato il lavoro però, la fatica e lo sforzo verranno ricompensati. L’aspetto della gelatina potrebbe sembrare piuttosto grasso, non sempre si arriva a questo risultato, basta usare una selezionata varietà di carne e una minima quantità di brodo di cottura. Quindi scendiamo subito nel dettaglio e vediamo come preparare la gelatina di maiale. Una volta scelte le parti del maiale che più ci aggradano, procediamo a lavarle con cura, anche più volte se necessario. Oggi a tal proposito vediamo come preparare la gelatina di maiale.

26

Occorrente

  • parti meno nobili del maiale
  • pentolone
  • coltelli
  • alloro
  • peperoncino
  • sale
  • aceto
36

Distinguiamo e puliamo le parti del maiale

Distinguiamo tra queste parti: la testa, le zampe e i ritagli di carne attaccate alle ossa; ovviamente da regione a regione cambiano i sapori, i profumi e il modus operandi. Nelle regioni meridionali e specialmente in Calabria con suddette parti (quelle più povere, per intenderci) si prepara la gelatina: il procedimento richiede un lavoro complesso, però facile da realizzare, questo per garantire un migliore risultato. Iniziamo partendo dalla testa che raseremo per bene per levare via le setole; puliamo per bene anche le orecchie, le zampe che vanno rese prive delle unghie e tutto il resto da noi selezionato.

46

Mettiamo il maiale a bollire

Mettiamo quindi tutte le parti del maiale a bollire: per quest’operazione possiamo usufruire di un pentolone o caldaio. Quando il brodo sarà molto ristretto e i pezzi di maiale stracotti, sgoccioliamo la carne: separiamo il tutto intanto che risulta ancora calda, per aromatizzare, prepariamo delle foglie di alloro e del peperoncino. A questo punto dobbiamo rimettere la carne di maiale sul fuoco, questa volta con poca acqua e con l’aggiunta di aceto bianco e sale, terminando così la cottura. La bollitura terminerà quando tutte le parti risulteranno ben cotte e la carne si staccherà da eventuali ossa: a questo riguardo, passeranno quindi delle ore.

Continua la lettura
56

La conservazione in vetro

Le quantità di aceto e di sale variano secondo i gusti. Questo è l'ultimo passaggio da compiere per preparare la nostra gelatina: non ci rimane che lasciare raffreddare e versare il preparato nei contenitori di conservazione in vetro. Questo verrà aperto al momento che vorremo consumare la gelatina di maiale. Per rendere il suo aspetto ancora più appetitoso, possiamo guarnire i contenitori in superficie con dei peperoncini.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lavate per bene la carne prima di iniziare la preparazione

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare il patè alle noci

Secondo la cucina classica, i patè sono preparazioni costituite da un involucro di pasta (brisée, frolla o sfoglia) farcito di carne, soprattutto selvaggina, pesce o verdure. Oggi, altrettanto comuni sono, però, quelli non in crosta, spesso avvolti...
Carne

Ricetta: lonza di maiale al forno

Con il termine lonza di maiale si intendono due parti diverse del maiale: nel nord Italia, nota anche come lombo o lombata, è il taglio ricavato dal muscolo del carré senza le ossa. È una carne gustosa per la quantità di grasso non eccessiva, ma sufficiente...
Dolci

Come preparare la gelatina

Ecco come preparare in casa la gelatina. La gelatina serve a dare consistenza a gustose cheesecake e soffici panne cotte. Oppure a glassare frutta e vivande. La gelatina ne evita così il deterioramento a contatto con l'aria. Altre volte, invece, la gelatina...
Carne

Come preparare il carrè di maiale

Il carrè di maiale è un taglio di carne che viene ricavato dalla parte posteriore del suino, che tra l'altro, comprende anche le costole. È un piatto molto semplice da essere realizzato, dal momento che la carne di maiale è già abbastanza saporita...
Dolci

Come fare dei fiori con la gelatina

La gelatina, solitamente chiamata anche con l'appellativo di "colla di pesce", viene usata in cucina al fine di addensare e far stabilizzare, durante la preparazione dei dolci. È facilmente acquistabile nel mercato, sia in fogli che in versione in polvere....
Carne

Carrè di maiale glassato con mele

Avete ospiti a cena e volete stupirli con un secondo originale, gustoso e di grande effetto? Bene! Il carrè di maiale glassato con la glassa di mele è quello che fa per voi. Come ben sappiamo, il carrè è un pregiatissimo taglio di maiale, tenero e...
Dolci

Come preparare una gelatina di pompelmo

All'interno della guida che andremo a sviluppare ci occuperemo di cucina, in quanto proveremo a preparare una ricetta. Come avrete compreso tramite la lettura del titolo che abbiamo posto nella guida, ora andremo a spiegarvi in pochissimi e brevi passi...
Antipasti

Ricetta: paté di fagiano

Il tema che verrà trattato nei passi che comporranno la nostra guida, sarà la preparazione di una ricetta che, personalmente, ritengo possa essere interessante. Mi sto riferendo, come avrete compreso tramite la lettura del titolo che accompagna la guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.